Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Rimedi per le zanzare?

- di Alessio Vinci -

Per tenere lontane le zanzare esistono prodotti di tutti i tipi, spie elettriche che emettono odori sgradevoli o ronzii elettronici, spray e stick per il corpo, ma sono prodotti sani? Per non sbagliare, e per risparmiare, ecco qualche rimedio naturale, atossico e non aggressivo, sia per il corpo che per l'ambiente.
Per evitare che le zanzare nidifichino nel nostro balcone, mettete una monetina di rame in ogni sottovaso. L'acqua dove di solito vengono deposte le uova sarà inospitale e non ci sarà rischio di un'invasione dei temutissimi insetti.
L'aglio si sa, fa benissimo alla salute, ma chi lo mangia in gran quantità emette un odore sgradevole per gli altri umani, e non solo. Le zanzare, che sono naturalmente attratte dall'odore di anidride carbonica e di sudore, non riconosceranno il nostro odore camuffato dalle sostanze solforose emesse dall'aglio. Consigliati due o tre spicchi al giorno, ma attenzione alle relazioni sociali, molto più importanti di qualche bozzo sulla pelle.
Olio essenziale di citronella: mischiato con vodka o alcool alimentare in un piccolo spruzzatore, l'olio essenziale di citronella è l'antizanzare naturale più efficace in assoluto. Gli olii essenziali vanno usati con moderazione, al momento dell'acquisto chiedete all'erborista le quantità giuste da usare per non nuocere all'organismo e alla pelle.
Cipolla e chiodi di garofano: una mezza cipolla in un piattino insieme a dei chiodi di garofano, o anche una ciotola di aceto con qualche fetta di limone scacciano le zanzare e tolgono i cattivi odori dall'ambiente domestico.

Piante: incenso, gerani, basilico, citronella, lavanda, menta e allium ursinum (la pianta dell'aglio) scacciano gli insetti e colorano il balcone. Un piccolo orticello sarà utile sia per le vostre ricette in cucina che per evitare l'assalto estivo delle zanzare, sempre più resistenti a qualunque isnetticida e zanzariera.

E se vi hanno già punto?
Una goccia di olio essenziale di Tea Tree su un batuffolo di cotone è l'ideale per far passare immediatamente il prurito, così come i pratici stick all'ammoniaca.
Un cubetto di ghiaccio evita la diffusione del veleno, ma se non lo doveste avere a portata di mano, anche un batuffolo imbevuto di aceto o del bicarbonato applicati direttamente sulla puntura alleviano il gonfiore e il prurito.

 

(www.verdeaqua.net)

 

 

Ultima modifica il Sabato, 08 Ottobre 2016 14:31
Devi effettuare il login per inviare commenti

Calendario

« Marzo 2020 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31