Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Piccole storie di vita ordinaria

- di Giuseppe Cavarra -

 

Ci accade sempre più spesso di volere ascoltare la “parola” che ci orienti e ci procuri rasserenamento e invece ci vengono incontro “parole” che non ci aiutano a vivere. Crollano le “sicurezze” su cui vorremmo poggiare le nostre motivazioni di vita e, quando cerchiamo qualcuno che ci dia una mano nel nostro bisogno di espanderci, ci accorgiamo che intorno a noi ogni sforzo messo in moto è volto solo a radicare l’uomo in un “io” che ripete soddisfatto: «Io sono in quanto ho; ciò che ho – denaro, potere influenza, prestigio – è ciò che mi qualifica, che mi fa ‘essere’”.


Quelle che presentiamo sono “piccole storie” che offrono brevi riflessioni su quanto accade intorno a noi negli anni che stiamo vivendo o, se preferiamo, “punti di vista”sulle circostanze nelle quali ci imbattiamo in un mondo in cui la differenza fra come stanno realmente le cose e come invece vengono dette o scritte è enorme. “Piccole storie” nate da una noticina che abbiamo scritto chissà quando in margine al libro che leggevamo, da un modo di dire che il nostro amico mette dentro il discorso che stiamo ascoltando, da un atteggiamento che il nostro interlocutore assume dinanzi alla vita e alle sue vicende, da un “incontro” in cui non si fa nulla per penetrare in ciò che effettivamente siamo.


In un mondo in cui spesso non c’è corrispondenza fra le parole e le azioni, fra le promesse e gli adempimenti, fra ciò che siamo e ciò che diciamo di essere, la ricerca della verità diventa a volte un bisogno angoscioso. È naturale che in simili situazioni la speranza non possa ridursi all’ottimismo che fa dire: la vita non mi va poi tanto male… Allora, se non vogliamo fossilizzarci anche noi in convenzioni e luoghi comuni, dobbiamo rivedere continuamente le opinioni che ci facciamo su di esse. Ha ragione Shakespeare quando fa dire ad Amleto. «Non c’è nulla di buono o di cattivo che il pensiero non renda tale», ma non meno ragione del drammaturgo inglese ha il filosofo Epitteto (I sec. d. C.) quando afferma: «Non sono le cose in se stesse a preoccuparci, ma le opinioni che ci facciamo di esse».

Ultima modifica il Sabato, 08 Ottobre 2016 18:24
Devi effettuare il login per inviare commenti

Calendario

« Marzo 2020 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31