Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
rfodale

rfodale

L' ASSOCIAZIONE NAZIONALE DEL FANTE - Messina. Ric.dal Ministero della Difesa ha appreso la notizia che ci ha lasciati attoniti e addolorati.La nobile figura del Cavaliere O.M.R.I. Domenico Gerbasi ha lasciato un vuoto in ognuno di noi. La Sua cultura storica ed il Suo profondo amore per  la Patria con i suoi alti valori lo ha distinto sempre onorando i Caduti di tutte le Guerre. Ha dato vita ad uno  dei piu' prestigiosi Musei Etno-antropologici della Sicilia. Le Sue note meritevoli hanno ricevuto l'attenzione della Presidenza del Consiglio dei Ministri. La nostra Associazione abbruna la Sua Bandiera e a mio nome e di tutti di tutti i componenti porge le piu' sentite condoglianze alla famiglia e a tutti i cittadini dell' antico villaggio di Castanea.

Il Presidente 

prof. Domenico Venuti

Rosario Fodale e tutti i componenti dell'Associazione Culturale Messinaweb.eu si associano  al dolore dei familiari tutti per la grave perdita.

- di Maria Teresa Prestigiacomo -

Pur interessandomi della sezione arte e Letteratura, non potevo non scandagliare il tema della pericolosità  delle proposte dei socials, considerati gli accadimenti dei giorni scorsi,  in cui una bambina di dieci anni ha perso la vita per un "gioco d' azzardo" sui socials. Abbiamo interpellato la dott.ssa Argentina Sangiovanni, criminologa psicopedagogista  e docente:

"Cambieranno le norme di utilizzo dei social, diventeranno più severe, più stringenti, cambierà l'uso dei Devices e la percezione del loro valore; ma la verità é  che quello che é successo ai genitori della piccola Antonella, la bambina palermitana di 10 anni, morta dopo quella che é  stata definita una "sfida di soffocamento", una presunta challenge che l'avrebbe portata alla morte, potrebbe capitare a tutti. L'uso dei social è  inibito per legge agli under 14, salvo in alcuni casi, sotto il controllo dei genitori. In questo momento, sentiamo tutti il bisogno di difenderci dal male , identificando nel mezzo(il cellulare), in questo caso il diabolico potatore di morte. É legittimo pensare che a noi non capiterà mai una tragedia simile, la sfida, il gioco, la messa alla prova virtuale o reale, on line-off line, può  mettere il minore in condizione di pericolo, sempre.

Pensiamo ad es.ai fratellini di Gravina di Puglia, Ciccio e Tore. Secondo una vulgata credibile, i bambini si sarebbero  trovati in compagnia di altri coetanei e sarebbero precipitati in un pozzo per una sorta di gioco. E non é il solo caso, negli anni 80 si demonizzavano i cartoni animati, con supereroi in grado di volare, e quanti bambini hanno cercato di emularli gettandosi dalla finestra.Non servono le condanne, bisogna unirsi in un sol fronte, responsabile, intelligente e compatto per metabolizzare la tragedia  senza colpevolizzare le vittime, e i genitori colpevoli di essere stati poco vigili. Un fronte maturo che richiede riflessione e considerazione di una nuova età  generazionale in cui i bisogni , le esigenze emergono come sfida, competizione e spesso l'esaltazione di forme di emulazione che connotano  un "io"  egocentrico, la  voglia di essere accettati nel gruppo e di non essere sopraffatti da esigenze  o bisogni interiori non realizzati , perché mai compresi o inascoltati.

Molti adolescenti sembrano predilire il mondo virtuale  a quello reale, fatto di studio, impegni, libri che non leggeranno perché a questi  si preferisce roblox. Ne sono avvinti  al punto di esserne dipendenti ; temo di non esagerare  quando associo al mono virtuale  destinato ai ragazzi a una nuova sofisticatissima droga alla moda, subdola, altrattanto perché  crea dipendenza , alineanazione dal mondo concreto, disagio altrattanto concreto quando viene loro sottratta la possibilità  di accedere al virtuale  senza costrutto alcuno."

* di Maria Teresa Prestigiacomo 

Messina. Il suo compagno  l' aveva lasciata il 22 gennaio e il destino ha voluto che il 22 gennaio ci lasciasse la cara amica, poetessa, francesista prof.ssa Maria Gabriella Adamo, stimata alla Sorbona di Parigi, a Messina ed in numerose Università, per la sua competenza e per il suo stile, per la sua modestia e la sua grande generosita'. Amica di poetesse e francesiste del calibro di Maria Luisa Spaziani, che mi presento' e premiammo al Vaticano....Oggi, Il Prof.  Giovanni Dotoli dalla Sorbona ci comunica la sua tristezza per una cosi grave perdita per la cultura;il noto Prof.Rando,  docente di Scienze della Formazione, la ricorda assieme a noi, con stima ed affetto:"Piango, con immensa tristezza, un'amica dolcissima, una collega carissima, la professoressa Maria Gabriella Adamo, francesista insigne della Facoltà di Magistero (poi Scienze della Formazione) dell'Università di Messina, che ci ha lasciato in questo infausto venerdì di gennaio. Con lei se ne va una parte di noi, perché noi siamo fatti anche  delle persone che amiamo."

- di Maria Teresa Prestigiacomo -

Taormina, Me. Furto durante la notte, a Taormina, sempre più deserta, a causa dell' emergenza Covid-19: stavolta non si tratta di denaro o di piccoli oggetti ma di un importante grande cancello in ferro battuto, mattoni rossi compresi, d' epoca romana. Riceviamo un comunicato di Pippo Manuli (amorevolmente attento alle vicende della Perla dello Ionio) Partito Repubblicano Italiano, coordinamento Zona Jonica":

"DOMUS ROMANA" ....di villa S. Pancrazio..

Della vicenda e del suo "strano" evolversi i cittadini attenti sono e consapevoli e ancora non si rendono capaci...di quanto avvenuto, come avvenuto!

 Tant'è.........!

Ieri l'altro, è giunta una segnalazione, a Cuculunazzu news, segnalazione da passare al Pri, Partito Repubblicano Italiano sez Taormina dove al momento si trova  la sede operativa!

Succintamente, ci informavano che notte tempo era sparito il Cancello in ferro battuto, posto sul ciglio di via Pirandello sin dalla costruzione della Villa S. Pancrazio..!

Increduli ci siamo recati sul posto, quanto detto si è materializzato sotto gli occhi...sparito il vecchio cancello in ferro battuto con gli stipiti di sostegno realizzati con mattoni rossi, ci dicono di epoca romana, che al tempo erano stati lì recuperati, e "giustamente riutilizzati!

Tutti sappiamo che il sito è sotto vincolo, archeologico..e anche paesaggistico...sorprende dunque che la soprintendenza abbia potuto accettare questo "affronto"! Affronto che, certamente, gli uffici Comunali..(per mancanza di personale) non hanno potuto impedire, come solitamente avviene in questi ("rari") casi, che mensionarli  è superfluo!

Ci attendiamo una comunicazione del competente ufficio in relazione a quanto accade alla Domus Romana e non solo sulla fine del Cancello che ci auguriamo venga ripristinato su disposizione Comunale, ma anche su ciò che accade agli scavi e alla struttura ex villa S. Pancrazio...!

Con i saluti di osservanza

Pri Partito Repubblicano Italiano- sez. Taormina zona Jonica."

 Evento giunto alla 11^ Edizione organizzato dall’Associazione Culturale “Messinaweb.eu”, presieduta e diretta da Rosario Fodale.

 

In sede di riunione sono state scelte  le modalità dei premi:

  

 Premio Straordinario “Orione”

  • all’unanimità viene conferito alla prof.ssa Hill Jacobs che, nella sua qualità di prima first lady  italo-americana, rappresenta il simbolo vivente e imperituro, a livello planetario, della integrazione culturale e sociale degli italiani emigrati con successo negli Stati Uniti.

Il luminoso percorso compiuto dai messinesi di Gesso, Gaetano e Concetta Giacoppo, progenitori di Hyll Jacobs, infatti, è l’esempio di come l’estro e il dinamismo tipici degli italiani abbia consentito di salire, di generazione in generazione, i gradini della scala sociale, sulla base dei valori di onestà, laboriosità e attaccamento alla famiglia, radicati nella cultura peloritana e valorizzati negli Stati Uniti d’America, culla delle moderne democrazie.

Secondo le “Four Freedoms”, le “Quattro libertà” americane: libertà di parola, di culto, dal bisogno, dalla paura, ancor di maggiore attualità nel nostro tempo difficile".

(Premio speciale raffigurerà la Madonnina dello Stretto di Messina realizzata in argento 800 e oro, su pietra lavica eoliana (ossidiana).  Pezzo unico ed esclusivo  interamente eseguita a mano.da Antonello Piccione maestro orafo argentiere, di Milazzo(Me).

Premio rid 

  • Premio “Orione
  • Premio “Orione

       . Peculiare riconoscimento di merito onorifico a otto personalità che una Giuria, appositamente nominata, individuerà in personalità di spicco del patrimonio culturale nel mondo della letteratura, del diritto, delle infrastrutture, della medicina, del teatro e dell’arte con finalità di divulgazione e promozione;

.    

  • Il Premio Speciale “Orione” riservato al REPARTO o al MILITARE, che risulta essersi distinto nel corso dell’anno per altissimo senso del dovere ed altruismo sociale nonché per meriti di servizio, delle Forze Armate e di Polizia;

  • ·Attestato di benemerenza. riservato a componenti del  Nucleo Operativo.

 La cerimonia per la consegna dei Premi sarà presentata dall’Avv. Patrizia Causarano e dalla dott.ssa Silvana Foti e avrà luogo, con inizio alle ore 17.00, presso la prestigiosa  Aula Magna dell’ Università degli Studi di Messina, non appena il periodo particolare della pandemia lo consentirà.

           La denominazione del premio è da ricondurre al mitico fondatore della città di Messina: “Orione”, intorno al quale, numerose leggende sono pervenute a noi, con numerose versioni.

Per informazioni relative alle finalità, ai servizi e alle attività espresse dall’Associazione,

contattare l’Associazione Culturale  Messinaweb.eu

Tel.: +39 329 3423807

Indirizzo email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

La spettacolare foto è  del brillante fotografo Carmine Quattropani

beatrice nicosia da I fondali dellanima

 I fondali dell'anima OLIO SU TELA CM 50X40

 

Beatrice Nicosia Miraggio Omaggio a Frida cm 40x60 olio su tela

 Miraggio Omaggio a Frida cm 40x60 olio su tela

 

Beatrice Nicosia Santa Maria delle Stelle cm60x80 olio su tela 2018

Santa Maria delle Stelle cm60x80 olio su tela, 2018

Beatrice Nicosia Vallata Ipparina cm 70x50 olio su tela

 Vallata Ipparina cm 70x50 olio su tela

Beatrice Nicosia

Linee Critiche

- di Maria Teresa Prestigiacomo#

“La fede fa fiorire la speranza, laddove la paura fa nascere il dubbio; il progetto di Dio ha su ciascuno di noi un disegno d’amore: la gioia più grande per ogni credente, è rispondere a questa chiamata”: ( Angelus, 17 gennaio2021): queste parole di Papa Francesco, un Papa che resterà alla Storia come Papa Giovanni XXIII, evocano in me i messaggi dell’arte di Beatrice Nicosia, un messaggio di energia, di speranza, di luce che si rinnova, attraverso il pensiero divino, nel ricongiungimento ad una vita interiore, ultraterrena, di intensa luce ed intensa spiritualità. Ma la sua spiritualità l’artista la rivive ogni giorno, attraverso le sue opere, in contrasto, forse, con la sua attività di ragioniera, dico forse, perché non c’è più ordine “interiore”che nei numeri.

Una spiritualità che si manifesta, in particolare, con il suo ultimo ciclo pittorico, dal titolo Rinascita, cui l’artista si sente molto legata, in un afflato divino, un profondo senso religioso che permea non solo la sua arte, ma l’intera sua esistenza, in parte sofferta, come molti di noi. Nell’ultima sua mostra, in un’opera, in particolare La Passione di Cristo, l’artista sintetizza il suo vissuto interiore e traduce, in senso universale quel dolore esistenziale che possiamo esorcizzare solamente attraverso la luce interiore, o la luce divina(per i credenti): questo il messaggio profondo dell’artista che, al di là del suo segno, particolare, graffiante, attraverso una tecnica quasi un’apparenza di encausto (che rimane eterno, nel tempo) è un messaggio significativo che Nicosia intende veicolare. Certamente, la tecnica, di recente si è fatta molto personale, non riconducibile ad altri artisti, quasi graffiti del terzo millennio testimoni di fede, di notevole coinvolgimento emotivo. Beatrice, attraverso un figurativo impressionista, coglie e traduce segni e messaggi importanti, valori di sentimenti puri di fede e di speranza in un futuro di luce, in cui i valori universalmente riconosciuti: la fratellanza, la solidarietà, l’amore facciano rima davvero con il cuore. PER INFO SULLE OPERE TELEFONARE AL NUMERO TELEFONICO:+393332020384; INDIRIZZO EMAIL: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e Accademia tel segreteria assistente Dr Galdi+393396388666 #La prof.ssa Maria Teresa Prestigiacomo è docente d’Istruzione Superiore, in pensione, già contrattista universitaria per l’Orientamento ( Università di Messina, rettore Tomasello) giornalista iscritta all’Ordine dei Giornalisti, direttore responsabile per l’Arte ed il Cinema dal 1 ottobre 2020,di Red Carpet Magazine cui era direttore responsabile ( sino al 30 settembre 2020); collabora a www.messinaweb.eu, dirigendo Arte e Cultura; organizzatrice di eventi d’arte e presentazione libri in Europa, Parigi, Berlino, Londra, Bruxelles, Vaticano, Roma, Messina, Catania, Taormina, Comiso, Hammamet Dubai, Cartagena; è presidente Accademia Euromediterranea delle Arti da lei fondata, nel 2007.

 

 

BEATRICE NICOSIA

BIOGRAFIA

Nasce a Vittoria nel 1965, sin dalla tenera età, dimostra attitudine alle arti figurative, pittura e scultura con l’argilla. Essendo priva di formazione artistica, si ritiene libera da ogni canone. Nella produzione delle sue opere segue l‘istinto e le sue sensazioni. I suoi genitori le tagliarono le ali ancor prima di volare nel suo mondo di sogni a colori per un indirizzo che ritenevano più sicuro.   

Ma la vita a seguito di vicende dolorose, circa un ventennio fa, la mette davanti ad un bivio. E’proprio in quel momento che dietro una profonda introspezione, il suo sogno è riemerso prorompente, tale da permetterle di andare oltre. Beatrice con la sua arte vola in mondi immaginari in largo e in lungo, per tentare di raggiungere l’infinito. Nel corso degli anni, lo sguardo sapiente del suo caro professore Alfredo Campo, critico d’arte, pittore e scrittore le ha dato continuo incoraggiamento. Oggi, sente di aver ritrovato un equilibrio, una luce di speranza. Ecco la sua Rinascita…che ha dato anche vita ad una straordinaria Mostra Personale che mostrava tutti i segni ed i simboli della sua Rinascita interiore, nell’arte. Inoltre, , sono impegnata dal 2019, sotto la regia di Orazio Condorelli, nelle rappresentazioni teatrali, che sin dal 2012 mi appassionarono.

Tra le Mostre Personali, le più importanti:

-          “Tra Cielo e Terra” presso il saloncino dei Cappuccini di Vittoria, organizzata dall ‘Associazione  Oliver Di Falco. Dal 13/18 Aprile  Anno 2014

-       “ Fondali dell’Anima “ presso il Castello Biscari di Acate organizzata dall ‘ Associazione Piccole e  Grandi note, dal 27 dicembre al 5 Gennaio 2016/17.

-       “ La Passione di Cristo” presso i sotterranei di Piazza del Popolo di Vittoria a cura di Amedeo  Fusco Ragusa Aprile 2018.

-           “ Rinascita” presso il Castello Vittoria Colonna Enriquez di Vittoria organizzazione Grotte Alte ,con  l’intervento dei critici d’Arte proff. Alfredo Campo e Amedeo Fusco.

-          “Contaminazioni “ c/o Terra del sole B& B. Ibla A cura di Amedeo Fusco Ragusa, dal 5/30  Settembre 2020. Nel 2021 si interessa alla sua ultima produzione pittorica il critico d’arte prof Maria Teresa Prestigiacomo giornalista direttrice red carpet magazine cartaceo ed on line per arte e Cinema e la inserisce nella Galleria del sito giornale www.messinaweb.eu

Tra le circa 100 collettive realizzate, ricordiamo le più importanti:

-“Omaggio a Frida “ mostra di pittura e scultura Internazionale , presso Istituto Italiano di Cultura a Citta’ del Messico, Avenida Francisco Sosa 77, a cura di Amedeo Fusco, organizzata dal Centro di Aggregazione Culturale di Ragusa. Dal 20 Giugno 20 Luglio 2019. Presente un rappresentante della famiglia dell’artista Frida Kalho, all’artista Nicosia è stato attribuito un importante riconoscimento.Concorso a premio Internazionale di pittura e scultura, presso il Castello di Carini il 16/19 Dicembre 2010 . “Un grido di dolore” org. EmiroArte Palermo e Ass. Emanuele Teresi.

Mostra ed estemporanea a Castel di Lucio, Fiumara dell’Arte prov. Messina, presso Sala Consiliare del Comune.

Mostra internazionale“Punti di Vista “, Orvieto, Ex Liceo Artistico ed a Cagliari

-      ArteIncontro ottava Rassegna, org. Da Officina 90, presso Teatro la Badia Ragusa 2017. In questa occasione un altro riconoscimento è stato conseguito dall’artista

-     Mostra Internazionale presso Sala Manzù Bergamo .2018

-     Mostra Internazionale presso Palazzo della Cancelleria del Vaticano, Roma

-     Mostra Internazionale presso Istituto Cervantes di Milano 2018.

-          Mostra Internazionale presso Orto Botanico Lucca patrocinata dall’Ambasciata del Messico in Italia

-          Altre mostre Internazionali presso prestigiose locations di molte città, tra cui Cosenza, Trieste Firenze, Eboli, Caltanissetta, Cagliari, Milano, Roma, Ragusa, Comiso, Diamante, Orvieto, Messina, Torino Carini Palermo, Bergamo, Ragusa Ibla.

-                                                              

 

- di Maria Teresa Prestigiacomo#

Dal ragusano a Città del Messico, rendendo omaggio alla valente Frida Kalho: la pittrice Beatrice Nicosia entra a far parte della rosa dei prestigiosi nomi che popolano la nostra Galleria d’Arte sul magazine www.messinaweb.eu, giornale dai lettoriricercati, colti ed amanti dell’arte.

a

Nicosia, con i suoi trascorsi, mi fa pensare a Gesualdo Bufalino che invitava a tendere l’orecchio allo zampillo della fontana ed al fragore della cascata, cioè al proprio territorio ed al…mondo.

Beatrice, come gestisce questa sua immagine internazionale e quella locale, con notevole successo, oggi, in un momento così critico? In modo molto semplice, perché vedo anche nel buio, spiragli di luce. Sono stata, sempre, per mia natura, sensibile alle situazioni altrui, pensi che tra le diverse attività che io abbia svolto, sono stata soccorritore per il 118, volontaria e quindi o si ama il prossimo o non si potranno svolgere questa attività. Le situazioni dolorose della vita hanno determinato un rapporto simbiotico con l’arte, mio amico d’infanzia.: lo vedo non tanto come un vestito che hai addosso come seconda pelle, ma come il mio respiro; da qui ne deriva tutta quella matericità che emerge dalle tele che intendono raccontare le mie continue sensazioni.

Le sue opere sono pervase da un senso di forte intensa spiritualità, unitamente all’adozione delle sue scelte cromatiche che invitano alla meditazione. Quali sono gli stesps che hanno determinato queste sue scelte? Si, in effetti, sono il risultato o meglio, il prodotto di una esagerata introspezione, (a seguito di vicende dolorose) dove ho trovato rifugio.

In una mostra Terre del Sole vi è un tentativo di coniugare l’arte barocca con l’arte contemporanea, visto che la sua mostra si svolgeva in un palazzo dai balconi barocchi, nel ragusano. Le è congeniale questo mix antico moderno, anche nella sua pittura?

Sì, perfettamente, amo questo mix antico e moderno perché da circa un decennio ho modificato il mio stile pittorico che, come vede, ha un enorme legame con l’arte del passato: la mia personale formazione è avvenuta nel mio modesto laboratorio, ho iniziato, prendendo come modello la ricchezza dei grandi maestri dell’arte che mi hanno preceduta. Mi muovo tra il classico e il moderno.

Quali sono le tematiche che le stanno più a cuore, ovvero più confacenti al suo profilo psicologico? E quali tematiche saranno affrontate nel 2021? Le tematiche variano a seconda del mio trascorso, dipende da ciò che vivo giornalmente che trascrivo, conservo e metto su tela.

Ha conseguito numerosi Premi, ne ricordiamo uno, in particolare il Premio Celeste di Emiro Arte a Castel di Lucio, nel 2010; oggi numerosi video raccontano della sua arte e delle sue esposizioni…

Quali sono i suoi progetti futuri, oltre alla Galleria d’arte del giornale www.messinaweb.eu in cui, selezionata, sono entrate a far parte le sue opere?

Nel 2021 continuerò sicuramente a scrivere a narrare le mie sensazioni continue e chi si ferma? Spero in una mutazione nell’adozione di una diversa tavolozza con colori più vivi, positivi, brillanti e tematiche di speranza come auspicio per il futuro. I miei progetti futuri sono ben custoditi dentro di me, spero di realizzarli, alcuni, anche nella mia martoriata ma amata città

Una profonda spiritualità pervade le sue opere, tant’è che Lei ama molto una sua mostra che si intitola la Passione di Cristo, allestita nei sotterranei di Piazza del Popolo di Vittoria: l’elaborazione del dolore il riscatto dal dolore. L’arte quale elevazione spirituale, nell’arte?

Mi parli di questo ciclo Rinascita che caratterizza la sua vita artistica, di recente: Amo tanto una mostra realizzata in un sotterraneo come a volere ripercorrere il doloroso tragitto di ognuno di noi ma sempre con la speranza di potercela fare (vedasi La Resurrezione di Cristo) simbolicamente, quest’opera, intende veicolare un messaggio di Rinascita e di luce.# Maria Teresa Prestigiacomo è critico d’arte giornalista direttrice di red carpet magazine per arte e Cinema e collaboratrice di www.messinaweb.eu; docente di Istr Sup. , contrattista universitaria per l’Orientamento, presidente Accademia Euromediterranea delle Arti, organizzatrice di mostre d’arte e presentazione libri a Berlino, Londra, Parigi, Bruxelles, Hammamet, Roma, Città del Vaticano, Catania, Taormina, Messina, Gioia Tauro…presente per l’arte nella tv Puta Radio.

Beatrice Nicosia locandina Rinascita2019

Beatrice Nicosia Passione ciclo Rinascita

 

Calendario

« Gennaio 2021 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31