Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
rfodale

rfodale

- di Gennaro Galdi -

Roma. La Galleria Arte Sempione Piazza
Sempione 8/10 Roma il 26 novembre si è
illuminata maggiormente attraverso un
importante, attesissimo appuntamento con
una valente scrittrice, Anna Maria Rita Daina,
con il suo interessante e profondo libro che
aspira ad un Nuovo Umanesimo. Scrive il
critico la prof.ssa Maria Teresa
Prestigiacomo: “ Un afflato divino, in
particolare, aleggia nella silloge poetica di
Anna Maria Rita Daina che dedica la sua
opera composita a Margherita Lotti da
Roccaporena, cioè a Santa Rita e a Don

Milani ed a Franco Basaglia, ( l’autrice è una
psicoterapeuta sistemico, valente psichiatra,
laureatasi all’Università del Sacro Cuore, a
Roma) auspicando un’attenzione particolare
ai poveri del mondo, per i quali rivendica
ingiustizie. Un percorso, il suo, di poetica
esistenziale che sogna il Rinascimento
dell’Anima per un mondo a misura d‘uomo.”
Il libro si intitola “Vado contro corrente e
vivo” Aletti Editore, Collana “ Gli Emersi”,
Poesia.” Presente all’evento la presidente del
Rotary club Aniene la dott.ssa Sara Iannone,
la regina degli eventi più in e culturalmente
impegnati di Roma ed il suo Direttivo che
insieme han concesso il patrocinio morale
all’evento. Fotografo ufficiale della mostra il
fotografo Paolo Barbera. Presente la
giornalista Francesca Rossetti che affianca
sempre le manifestazioni organizzate e
promosse dall’Accademia Euromediterranea

delle Arti, il cui prossimo impegno sarà a
Parigi il 24 giugno presso
l ‘Università della Sorbona laddove il critico
prof maria teresa Prestigiacomo presenterà
alcuni scrittori selezionati e consegnerà il
premio Alain Fournier, gentilmente concesso
dalla famiglia Fournier in esclusiva al critico
per la selezione annuale, vinta nel 2022 da
Maurice de Kervonoael . Le poesie di Daina
alla Galleria Arte Sempione sono state
apprezzate da un pubblico colto,
professionisti, medici, pittori, poeti come
Daniela Solarino, la giornalista Francesca
Rossetti, la scrittrice Giusy Turiano ed altri
illustri personalità. Il critico prof
Prestigiacomo, ha interagito con la scrittrice,
individuando alcuni versi salienti della
preziosa silloge dalla spiccata valenza
didattica-affermava nella sua relazione la
prof Prestigiacomo, giacché le poesie della

poetessa intendono veicolare insegnamenti
per la vita, come l’ attenzione nel coltivare le
amicizie, nel coltivare l’ amore, pur sempre
lottando contro il tempo “tiranno” e come
“giocolieri del tempo” e con i nostri sogni
come mongolfiere cui affidare i nostri sogni
da raggiungere per obiettivi strategici, senza
mai perdere di vista il rapporto con la natura,
il rispetto dell' ecologia, il piacere di essere
bambini, quei fanciullini di pascoliana
memoria che mai dovranno abbandonarci:
queste alcune delle notevoli tematiche,
pregnanti di significato, sottese alla
pregevole silloge della brillante poetessa che
ha illuminato una buia sera invernale
romana…di ungarettiano immenso,
regalandoci vibranti emozioni anche con la
lettura di alcune sue poesie.

 

Sabato 19 Novembre 2022, alle ore 16:30, presso il "Salone delle Bandiere" del
Comune di Messina (Palazzo Zanca), si è tenuta la cerimonia di premiazione della IV
Edizione del Concorso Internazionale di Poesia "Versi di Pace" 2021.
L'evento è stato patrocinato moralmente dal Comune di Messina, dall'Associazione
Nazionale del Fante di Messina (A.N.F.), dal CO.B.-G.E., dall'Accademia Regionale
dei Poeti Siciliani "Federico II", dall'Accademia di Sicilia, da WikiPoesia, dal
Cenacolo Letterario Italiano "Via XXV Novembre", dal Movimento Culturale "Corto
Poesia Italiana Ipseità dell'Io" e da Terra di Gesù Onlus.
Davanti ad una gremitissima platea, sempre nel rispetto delle vigenti normative anti-
Covid, ha presentato l’evento il pluripremiato poeta e scrittore, Renato Di Pane,
Presidente dell’Associazione Culturale “RDP Eventi”.
Molto apprezzata è stata la dicitrice poetica, Eliana Tripodo, anch’ella una
pluripremiata poetessa, scrittrice e pittrice.
A declamare le numerose poesie arrivate sul podio è stato anche il bravissimo attore
teatrale, Francesco Micari.
Le coreografie sono state curate dalle sublimi Maestre di Danza, Antonella Gargano
(accompagnata dalla bravissima attrice teatrale, Barbara Buccheri) e Rosanna
Gargano, le quali hanno emozionato il pubblico presente in sala con delle
performances davvero emozionanti, che hanno catalizzato l’attenzione su tematiche
d’attualità molto importanti, come la violenza sulle donne.
Gli intermezzi musicali sono stati curati dall’eccellente cantante neomelodico
messinese, Mimmo Ambriano, che ha coinvolto tutti accompagnato dalla sua
inseparabile chitarra.
Impeccabile regista dell’evento è stato Giuseppe Sturniolo, che si è occupato della
parte tecnica audio-video.
Molto professionale è stata la hostess Veronica, che ha consegnato i riconoscimenti
ai numerosi premiati.
Infaticabile è stata la Dott.ssa Ruslana Kastusik, responsabile del desk adibito per
coppe, targhe e trofei.
Un doveroso ringraziamento è andato a Studio Isolino per il servizio foto-video, a
Centro Coppe per i premi, a Stampa Open per il materiale cartaceo e a “La
Maiolica” per la cena conviviale post premiazione.

Durante l’evento, è stato svelato il nominativo del vincitore assoluto del Premio
d’Eccellenza “Clara Russo” 2021 che, in questa quarta edizione, è andato alla
poetessa siciliana Graziella Campagna.
Inoltre, sono stati conferiti i seguenti riconoscimenti fuori concorso: il Premio
Speciale “Versi di Pace – Cultura 2021” al fondatore di WikiPoesia Dott. Renato
Ongania, il Premio Speciale “Versi di Pace – Carriera 2021” al poliedrico artista
Francesco Billeci, il Premio Speciale “Versi di Pace – Stampa 2021” al giornalista e
scrittore Lillo Zaffino e il Premio Speciale “Versi di Pace – Sociale 2021”
all’Associazione di volontariato “Il sogno di Morgan”.
Al suddetto concorso si sono iscritti poeti da tutta Italia e anche dall’estero, con la
Sezione C (Studenti), che ha avuto come Referente Scolastico la Prof.ssa Linda
Iapichino del Liceo Artistico “Ernesto Basile” di Messina e la Sezione D
(Internazionale) totalmente gratuite.
Prima della solita apertura dei lavori con l’Inno di Mameli, molto commovente è
stato il ricordo del poeta e scrittore italo-americano Joseph Gorgone, recentemente
scomparso, il quale era il Coordinatore Internazionale degli U.S.A. per
l’Associazione Culturale “RDP Eventi”.
Durante la cerimonia, è stata ricordata con molto affetto anche la figura umana e
letteraria dell’altrettanto compianta poetessa e scrittrice Rosella Lubrano,
Coordinatrice Nazionale del Piemonte per l’Associazione Culturale “RDP Eventi”.
Il Giurato, nonché poeta e scrittore, Dott. Angelo Maria De Marco, ha voluto invece
rendere omaggio al defunto Giovanni Malambrì con una sua lirica molto intensa e
profonda.
Il Presidente dell’Associazione “Solidarity in action”, Antonino Bevilacqua, è
intervenuto invece con una sua poesia contro il razzismo.
Altissimo è stato il livello delle opere premiate e ai Giurati presenti è stato tributato
un grandissimo applauso.
Queste le varie Giurie del concorso, il cui Presidente di tutte le Commissioni
Giudicatrici è stato, come sempre, il Prof. Domenico Venuti che, per l’occasione, è
stato rappresentato dal Cav. Gianni Amico, socio dell’Assofante Messina:
Sezione A, Sezione C (Studenti) e Sezione D (Internazionale): Poesia in Lingua
Italiana
Dott. Nunzio Buono, pluripremiato poeta e scrittore;
Dott.ssa Margherita Celestino, Presidente dell’Associazione Culturale “Mecenate”;
Dott.ssa Sabrina Del Giudice, pluripremiata poetessa e scrittrice;
Prof. Bartolomeo Di Giovanni, docente, è anche un pluripremiato poeta e scrittore;
Dott.ssa Susanna Musetti, Presidente dell’Associazione Culturale “Poeti Solo Poeti
Poeti”;
Prof.ssa Marianna Sidoti, docente, è anche una pluripremiata poetessa e scrittrice.

Sezione B: Poesia in Lingua Dialettale
Rag. Salvatore Gazzara, pluripremiato poeta e scrittore, è Delegato Comunale
dell’Accademia Regionale dei Poeti Siciliani “Federico II” e Accademico di Sicilia;
Dott. Giovanni Gentile, pluripremiato poeta e scrittore, è anche un organizzatore di
concorsi letterari;
Dott. Angelo Iannelli, poliedrico artista, è Presidente dell’Associazione Culturale
“Vesuvius”;
Dott.ssa Antonietta Siviero, pluripremiata poetessa e scrittrice;
Dott. Emanuele Zambetta, pluripremiato poeta e scrittore;
Dott.ssa Lucia Zappalà, pluripremiata poetessa e scrittrice.
Sezioni E-F: Corto-Poesia
Dott. Antonio Barracato, pluripremiato poeta e scrittore, Presidente del Cenacolo
Letterario Italiano “Via 25 Novembre”, è ideatore del Movimento Letterario “Corto-
Poesia Ipseità dell’Io” e Delegato Provinciale dell’Accademia Regionale dei Poeti
Siciliani “Federico II”;
Prof.ssa Dorotea Matranga, pluripremiata poetessa e scrittrice, è ideatrice del
Movimento Letterario “Corto-Poesia Ipseità dell’Io”.
Sezione G (Haiku):
Cinzia Pitingaro (Presidente, non votante), poetessa e haijin;
Maria Concetta Conti, poetessa e haijin;
Eufemia Griffo, poetessa e haijin;
Antonio Mangiameli, poeta e haijin;
Carmela Marino, poetessa e haijin;
Antonio Sacco, poeta e haijin.
Sezione H (Silloge Edita) e Sezione I (Silloge Inedita):
Dott. Angelo Maria De Marco, commercialista, è anche un pluripremiato poeta e
scrittore;
Prof.ssa Bianca Fasano, Presidente dell’Accademia dei Parmenidei;
Dott. Franco Leone, pluripremiato poeta, scrittore e saggista;
Prof.ssa Nadia Pascucci, Presidente dell’Associazione Culturale “Tullius Cicero”;
Dott.ssa Antonella Tamiano, pluripremiata poetessa e scrittrice;
Dott.ssa Anna Turotti, pluripremiata poetessa e scrittrice.
Sezione J (Videopoesia):

Stefano Caranti (Presidente, non votante), co-fondatore del Movimento Artistico
Videopoetico (M.A.V.), Segretario Nazionale per l’Italia dei “Poetas del Mundo” e
co-fondatore di WikiPoesia.
Dott. Adelfo Forni, consulente legale e aziendale, ex discografico, è autore di poesia
e narrativa, nonché organizzatore di eventi culturali;
Dott. Massimo Massa, Presidente dell’Associazione Culturale ”L’Oceano
nell’Anima”, è un pluripremiato poeta, scrittore e saggista;
Luca Maria Napodano, attore e regista, è Vice Presidente e Direttore Artistico
dell’Associazione Culturale “Libertamente”;
Lidia Sbalchiero, traduttrice ed interprete, è una pluripremiata poetessa e
videomaker;
Enrico Jacopo Testoni, pluripremiato attore, regista e sceneggiatore.
Molto gradita è stata la presenza, come premiatori, delle seguenti autorità:
Dott. Filippo Scolareci, Vice Presidente dell’Accademia Regionale dei Poeti
Siciliani “Federico II”, nonché Presidente Provinciale dell’Accademia di Sicilia;
Prof.ssa Maria Teresa Prestigiacomo, Vice Presidente del Comitato delle
Patronesse Assofante Messina, nonché Presidente dell’Accademia Euromediterranea
delle Arti, giornalista e critico di fama internazionale;
Prof.ssa Nazzarena Amedeo, Presidente della FIDAPA Messina Capo Peloro;
Dott.ssa Annamaria Argento, Vice Presidente della FIDAPA Messina Capo Peloro;
Prof.ssa Cettina Parafioriti, Past President dell’AMMI Messina;
Avv. Barbara Buccheri, Presidente del Kiwanis Messenion;
Dott. Giovanni Lando, Past President del Kiwanis Peloro Messina;
Dott. Lillo Zaffino, giornalista e scrittore, nonché Direttore del famoso giornale
online “Il Cittadino di Messina”;
Francesco Billeci, poliedrico artista, Presidente dell’Associazione Culturale “Billeci”
e titolare della casa editrice “Billeci”;
Dott.ssa Giusy Oliva, Presidente dell’Associazione “Il sogno di Morgan”;
Dott. Salvatore La Porta, patron del famoso festival canoro “Il Pilone d’Oro”;
Antonino Bevilacqua, Presidente dell’Associazione “Solidarity in action”;
Lillo Scipilliti, famoso attore messinese;
Rosita Orifici Rabe, poetessa e scrittrice;
Dott.ssa Luisa Rita Barbaro, poetessa e scrittrice;
Emanuele Castrianni, Alfiere d’Onore dell’Associazione Nazionale del Fante di
Messina.
Questi sono tutti i premiati delle varie Sezioni:

SEZIONE A-A1-A2 – POESIA IN LINGUA ITALIANA

1° POSTO TERRA DI PIANTO LUIGI ANTONIO
PILO

MESSINA

2° POSTO I DISCEPOLI DEL MALE VITTORIO DI
RUOCCO

PONTECAGNANO
(SA)

3° POSTO SOTTO I CIELI DI
HERAT

ASSUNTINA
MARZOTTA

SAN CASSIANO
(LE)

MENZIONE
D’ONORE

L’ABBRACCIO ELISABETTA
LIBERATORE

PRATOLA
PELIGNA (AQ)

MENZIONE
D’ONORE

PREGHIERA DINA FERORELLI BITETTO (BA)

MENZIONE
D’ONORE

UNA NUOVA ALBA ANNALISA
POTENZA

PESCARA

SEGNALAZIONE
DI MERITO

SII PACE RITA SCELFO PALERMO

SEGNALAZIONE
DI MERITO

IL FILO MASSIMO DE
MELLIS

SANT’ANASTASIA
(NA)

SEGNALAZIONE
DI MERITO

L’ULTIMO DONO STEFANIA SIANI CAVA DE’
TIRRENI (SA)

SEGNALAZIONE
DI MERITO

SE PIOVESSE...POESIA NANCY AMATO SOMMA
VESUVIANA (NA)

SEZIONE B-B1-B2 – POESIA IN LINGUA DIALETTALE

1° POSTO CIANGIU ‘SPRUMUNTI
(AGUSTU 2021)

CARMELO FIORINO PALMI (RC)
2° POSTO SCAMPULI DI SICILIA ANGELO ABBATE BAGHERIA (PA)
3° POSTO DONZI RIMPIANTU
MEU

STEFANO BALDINU SAN PIETRO IN
CASALE (BO)

MENZIONE
D’ONORE

EA FANTOINA NO
CONOSEVA EL NADAL

ELENA MANEO VENEZIA

MENZIONE
D’ONORE

NI STU SPICUNI DI
MUNNU

SANTINA PARADISO MAZZARRONE
(CT)

MENZIONE
D’ONORE

MA FORSE È ‘O VERO? MARIA CLOTILDE
CUNDARI

NAPOLI

SEGNALAZIONE
DI MERITO

U CRUCIFISSU ROCCO CRISEO BOVA MARINA
(RC)

SEGNALAZIONE
DI MERITO

LU VIUOLU SALVATORE
ALAIMO

CAMPOBELLO DI
LICATA (AG)

SEGNALAZIONE
DI MERITO

STA'GGHIU BUO'NU GIUSEPPE MODICA RAGUSA

SEGNALAZIONE
DI MERITO

MI ZERRIASTA BELLA LAURA FICCO ASSEMINI (CA)

SEZIONE C (STUDENTI) – POESIA IN LINGUA ITALIANA A TEMA LIBERO
1° POSTO TI ASPETTO MIRIAM
MONACO

- FIUMEFREDDO
DI SICILIA (CT)

2° POSTO OFFESE GLORIA
URBANI

V B LICEO
ARTISTICO
“BASILE”

3° POSTO DARE VOCE CHIARA ZONA III B LICEO
ARTISTICO
“BASILE”

4° POSTO VIAGGIO
DENTRO ME

MIRIAM
MONACO

- FIUMEFREDDO
DI SICILIA (CT)

5° POSTO NAUFRAGO GIUSEPPE LA
PLACA

- PALERMO

6° POSTO LIVIDI GIUSEPPE LA
PLACA

- PALERMO

7° POSTO COSÌ È LA VITA MIRIAM
MONACO

- FIUMEFREDDO
DI SICILIA (CT)

8° POSTO SAI COM’È
SENTIRSI
PERSA?

CHIARA
ANDREA DE
MARIA

IV B LICEO
ARTISTICO
“BASILE”

9° POSTO FIUMI DI
PAROLE

ELISA DENIS
CARBONE

IV B LICEO
ARTISTICO
“BASILE”

10° POSTO MIGRAZIONE
MENTALE

GIUSEPPE LA
PLACA

- PALERMO

SEZIONE D (INTERNAZIONALE) – POESIA IN LINGUA ITALIANA A TEMA LIBERO
1° POSTO IL FIUME SADIK BEJKO TIRANA
(ALBANIA)

2° POSTO È NOTTE IN UNA
STANZA

FABRIZIO
BOSCAGLIA

LISBONA
(PORTOGALLO)
3° POSTO FERMATE LA GUERRA! IRIDA ZUSI LEZHA
(ALBANIA)

MENZIONE
D’ONORE

ABBAGLIO DI PERLE MIMOZA PULAJ TIRANA
(ALBANIA)

MENZIONE
D’ONORE

IMPRESSIONI
D’INVERNO

CANDIDA
MAMMOLITI

LUGANO
(SVIZZERA)

MENZIONE
D’ONORE

LAVITA È UN DONO
DEL DESTINO

BOZENA HELENA
MAZUR-NOWAK

SURREY
(INGHILTERRA)

SEGNALAZIONE
DI MERITO

PER LA GUERRA
PARLANO…

MEHDI KRASNIQI MALISHEVË
(KOSOVO)

SEGNALAZIONE
DI MERITO

ROMANCE TYRAN SPAHIU PRIZREN
(KOSOVO)

SEGNALAZIONE
DI MERITO

È INFEDELE QUESTO
AMORE

KADRI TARELLI DURAZZO
(ALBANIA)

SEGNALAZIONE
DI MERITO

MULTIVERSO MARKO
BACANOVIC

SARAJEVO
(BOSNIA
HERZEGOVINA)

SEZIONE E-F – CORTO-POESIA

1° POSTO IL MIO TEMPO È UN
ANDAR SUI BORDI

EUGENIO LANDINO CASERTA

2° POSTO POCO IMPORTA ANTONIO
BIANCOLILLO

TRANI (BT)
3° POSTO FOLLI CONTRASTI MARGHERITA FIRENZE

FLORE

MENZIONE
D’ONORE

ROSA GRAZIELLA
CAMPAGNA

NISSORIA (EN)

MENZIONE
D’ONORE

SPOSE BAMBINE ANGELA BONO CATANIA

MENZIONE
D’ONORE

SCINNI SIGNURI ROSARIA LO BONO TERMINI
IMERESE (PA)

SEGNALAZIONE
DI MERITO

ROSA DÛ MÊ
GIARDÌNU

FRANK SCHIRÒ MESSINA

SEGNALAZIONE
DI MERITO

I PROFUMI DELLA
VITA

MICHELE POCHIERO POLISTENA (RC)

SEGNALAZIONE
DI MERITO

ORIZZONTI RITA SCELFO PALERMO

SEGNALAZIONE
DI MERITO

ANSIA VINCENZO LONGO TEZZE SUL
BRENTA (VI)

PREMIO SPECIALE

P. S. “ROSELLA
LUBRANO”

È VITA NON TEMER
CONTRADDIZIONI…

EUGENIO LANDINO CASERTA

P. S. “ROSELLA
LUBRANO”

RIFLESSI GRAZIELLA
CAMPAGNA

NISSORIA (EN)

P. S. “ROSELLA
LUBRANO”

PRECARIETÀ ANGELA BONO CATANIA

P. S. “ROSELLA
LUBRANO”

OCCHI DI BAMBINO ANTONIO
BIANCOLILLO

TRANI (BT)

SEZIONE G – HAIKU
1° POSTO FOGLIE D’AUTUNNO ANTONELLA
SEIDITA

PALERMO

MENZIONE
D’ONORE

CALIGO AL MARE MONICA BIAGGINI SERRA RICCÒ
(GE)

MENZIONE
D’ONORE

QUANDO TI GUARDO SILVIO DI FABIO SAN SALVO (CH)

SEGNALAZIONE
DI MERITO

TRAMONTO ROSSO PATRIZIA CENCI BORGO VENETO
(PD)

SEZIONE H – SILLOGE EDITA

1° POSTO POESIE BELLE E
MALEDETTE

GIUSEPPE
IANNARELLI

ROCCA
IMPERIALE (CS)

2° POSTO
EX AEQUO

QUANDO FA SILENZIO
IL RUMORE

GIUSEPPE
BLANDINO

ROSOLINI (SR)

2° POSTO
EX AEQUO

SULLA CRESTA
DELL’ONDA

SILVIA POLIDORI L’AQUILA

3° POSTO STAGIONI –
CONTROCANTI IN
CHIAROSCURO

ELISABETTA
LIBERATORE

PRATOLA
PELIGNA (AQ)
MENZIONE IL BIANCO E IL NERO ANGELA BONO CATANIA

D’ONORE DELL’EFFIMERO
MENZIONE
D’ONORE

DELL’ODIO E DEL
SILENZIO

DANTE CECCARINI LATINA

MENZIONE
D’ONORE

NUDA L’ANIMA IN
RISACCA

FRANCESCA
PATITUCCI

SALERNO

SEGNALAZIONE
DI MERITO

DA QUASSÙ (LA TERRA
È BELLISSIMA)

RITA STANZIONE ROCCAPIEMONTE
(SA)

SEGNALAZIONE
DI MERITO

GRADI DI VUOTO SANTE SERRA BARICELLA (BO)

SEGNALAZIONE
DI MERITO

IL MIO PRIMO È IL
CUORE

LUISA DI
FRANCESCO

TARANTO

SEGNALAZIONE
DI MERITO

IL MIO CANTO VITTORIA
TOMASSONI

RIETI

PREMIO SPECIALE

P. S. “GIOVANNI
MALAMBRÌ”

IO NON SCRIVO
POESIE, RACCONTO
PAROLE

MICHELE POCHIERO POLISTENA
(RC)

SEZIONE I – SILLOGE INEDITA

1° POSTO LA QUINTA STAGIONE GIOVANNI CODUTTI FELETTO
UMBERTO (UD)

2° POSTO LUCI E OMBRE ANNALISA
POTENZA

PESCARA

3° POSTO ANTOLOGIA DEGLI
SCRITTI

RITA NAPPI SASSARI

MENZIONE
D’ONORE

LO SCORRERE DEL
TEMPO

ROSA GALLACE RESCALDINA (MI)

MENZIONE
D’ONORE

LA LUNA IN MEZZO AI
RAMI

SANTE SERRA BARICELLA (BO)

MENZIONE
D’ONORE

NELL’ORA SFOLGORA
IL NON ANCORA

GIANNI
ROMANIELLO

GRAVINA IN
PUGLIA (BA)

SEGNALAZIONE
DI MERITO

IL TEMPO DELLA VITA SILVIO DI FABIO SAN SALVO (CH)

SEGNALAZIONE
DI MERITO

IL SOFFIO DEL VENTO SILVIA POLIDORI L’AQUILA

SEGNALAZIONE
DI MERITO

SFUMATURE DI POESIA GRAZIELLA
CAMPAGNA

NISSORIA (EN)

PREMIO SPECIALE

P. S. “MARISA
PROVENZANO”

UNA NUOVA VISIONE ANNALISA
POTENZA

PESCARA

SEZIONE J - VIDEOPOESIA

1° POSTO NELLA SUA MENTE FRANCESCO FIORE ROGLIANO (CS)

2° POSTO TORNERÒ AMATA TERRA! GRAZIA DOTTORE MESSINA
3° POSTO IL FREMERE DEL MIO
CUORE

LUISA DI FRANCESCO TARANTO

MENZIONE
D’ONORE

MADRE TERRA FABRIZIO CACCIOLA MESSINA

MENZIONE
D’ONORE

OLTRE LA VITA GRAZIELLA CAMPAGNA NISSORIA (EN)

MENZIONE
D’ONORE

L’ULTIMO RESPIRO MICHELE D’AVANZO CICCIANO (NA)

SEGNALAZION
E DI MERITO

LA FIORITURA SINCRONA
DEL BAMBÙ

MARIA BUONGIORNO ROMA

SEGNALAZION
E DI MERITO

ODE ALLA GENTILEZZA FLAVIO PROVINI MILANO

SEGNALAZION
E DI MERITO

TI È CAPITATO? LAURA RUSSO BATTIPAGLIA (SA)

SEGNALAZION
E DI MERITO

CONCERTO NEL DESERTO ROMUALDO GUIDA PIOPPI (SA)

PREMIO SPECIALE

PREMIO SPECIALE
“M.A.V.”

GRAZIA DOTTORE MESSINA

PREMI SPECIALI

PREMIO SPECIALE
“NINO FERRAÙ”

MERLETTI DI
DOLORE

ANNA FRANCESCA
LA ROSA

RENDE (CS)

PREMIO SPECIALE
“CATERINA A. M.
SCAGLIONE”

IL BOSCO DELLE
ANIME

VITTORIO DI
RUOCCO

PONTECAGNANO
(SA)

PREMIO SPECIALE
“CATERINA A. M.
SCAGLIONE”

AUREA FIAMMA LUIGI ANTONIO
PILO

MESSINA

PREMIO SPECIALE
“GIUSEPPE
BENNARDO”

CARITÀ ROSA DI MARTINO SANTA CATERINA
VILLARMOSA (CL)

PREMIO SPECIALE
“GIUSEPPE
BENNARDO”

I BACI DEL VENTO MARIO DE ROSA CASTROVILLARI
(CS)

PREMIO SPECIALE
“MARIA COSTA”

ABAYA ELENA MANEO VENEZIA

PREMIO SPECIALE
“MARIA COSTA”

U TIMPU CA NUN
TORNA

SANTINA PARADISO MAZZARRONE (CT)

PREMIO SPECIALE
“SALVATORE
GAGLIO”

SAS MILLI TINTAS
DE SA PAGHE

MARGHERITA
FLORE

FIRENZE

PREMIO SPECIALE
“DOMENICO
ASARO”

NCANTE DE AMORE GIOVANNA GIZZI SULMONA (AQ)

PREMIO SPECIALE SCORRE LA VITA ROSA MARIA DI CATANIA

“RDP EVENTI” SALVATORE
PREMIO SPECIALE
“A.N.F. E CO.B.-
G.E.”

GRIDERÒ A TUTTI
PACE

EUGENIO LANDINO CASERTA

PREMIO SPECIALE
“A.N.F. E CO.B.-
G.E.”

GRIGIO LUISA DI
FRANCESCO

TARANTO

PREMIO SPECIALE
“A.N.F. E CO.B.-
G.E.”

KIPPOT E KEFIAH ALFREDO GUARINO NAPOLI

PREMIO SPECIALE
“TERRA DI GESÙ
ONLUS”

FRAGILE CAREZZA ALBA CONTINO SQUINZANO (LE)

PREMIO D’ECCELLENZA “CLARA RUSSO” 2021
PREMIO
D’ECCELLENZA
“CLARA RUSSO”
2021

GRAZIELLA CAMPAGNA NISSORIA (EN)

La cerimonia di premiazione si è conclusa, tra gli applausi, con la consegna dei
ricordini ai Giurati e con la classica foto di gruppo.

Messina, lì 25/11/22 Associazione Culturale “RDP Eventi”

-di Gennaro Galdi -

Roma. Il 26 novembre alle ore 18, la presentazione del libro un romanzo, L’oro di Ity, del noto
scrittore di origine siciliana, Calogero Galletta, geologo che opera a Lussemburgo ed abita in
Francia.La Galleria d’Arte Sempione, Piazza Sempione 8/10 accoglierà l’evento. Un romanzo,
quello di Galletta che, attraverso il filo della geologia, ripercorre storia, cultura, tradizioni della
Costa D’Avorio, laddove le tante ingiustizie sociali e le sofferenze della popolazione africana,
assorbite dall’autore, hanno lasciato un segno indelebile che lo scrittore intende esorcizzare, con
una denuncia e con un messaggio di invito a noi tutti, ad operare per offrire a chi soffre, la speranza
di un futuro migliore.
Il libro si innesta nella Collana i Salici ( Narrativa) Montedit Editore. Scrive il critico letterario e
d’arte, la giornalista prof Maria Teresa Prestigiacomo nel recensire l’opera seconda dello
scrittore: “L’interessante romanzo non è un noir ma il titolo stesso lo riveste di un alone di mistero
che svanisce quando, dello scrittore, ne conosciamo il back ground, i suoi primi steps lavorativi che
lo portarono, nella sua prima giovinezza ( vedasi biografia di Galletta) alla sua prima esperienza
lavorativa nelle miniere d’oro della Costa d’Avorio, ad Abidjan. Attraverso una scrittura fluida ed
un’accattivante vena narrativa, l’autore, che, oggi, offre le sue risorse presso una Banca
Internazionale a Lussemburgo, utilizzando il leit motiv della geologia, cui egli stesso è esperto,
evoca contraddizioni , differenze di cultura e bellezza di un Continente che ha vissuto in tutte le sue
sfaccettature, lavorando a stretto contatto con la gente del luogo. Carlo Agnetta, personaggio creato
dalla fantasia dell’autore, ha, pertanto, un plafond autobiografico da cui l’autore si distacca,
successivamente, per esercitare ed esprimere la sua vena di scrittore alla sua seconda prova di
Narrativa. Un racconto, quello di Agnetta e quindi dell’autore che è romanzato solo per la dinamica
delle azioni che possono anche non susseguirsi come nella realtà si siano susseguite…Ma una cosa
è certa ed è vera: l’autore, attraverso Henry, alla fine del romanzo, ci comunica, con enorme
dispiacere, dello sfruttamento delle popolazioni locali, del furto delle risorse di quel Paese in nome
di una cooperazione destinata a foraggiare i Paesi Occidentali, di una condizione subalterna di
lavoratori costretti a prestare la loro opera senza un adeguato compenso, la morte di tanti uomini e
bambini innocenti in nome di un facile profitto… L’oro luccicante da un lato e il giaciglio di una
casa senza porta, con una stuoia per coperta, sul corpo, per la notte… Quel che è triste è
l’apprendere che Henry aveva dovuto firmare un contratto in cui avrebbe mantenuto lo stretto
riserbo su quanto avesse visto. A questo punto, si può affermare che il libro, oltre ad essere
apprezzato per il linguaggio agile e semplice che lo rende scorrevole nella lettura, deve essere
apprezzato per la sua valenza didattica che il messaggio di denuncia che l’autore veicola.
Certamente, anche il personaggio di Henry ci lascia perplessi, ma ne giustifichiamo certamente il
comportamento, considerato il fatto che non manifesta il suo coraggio di esprimere il suo vero
pensiero: intendo dire quale fosse il vero motivo per il quale si fosse deciso a lasciare la Costa
d’Avorio per un altro lavoro, in un altro Continente. Carlo….Henry…lasciarono quel Continente
che luccicava d’oro, sì ma tra giacigli maleodoranti e un certo dottor Gilbert che curava i malati
con i farmaci…scaduti…
Un romanzo, questo di Calogero Galletta, che al di là della storia o dell’autobiografia dell’autore,
interessa per le profonde riflessioni che scaturiscono dalla lettura attenta delle pagine del libro:
riflessioni su un Continente africano che la volontà politica dell’Occidente non ha inteso riscattare

dalla sua atavica subalternità.” La presentazione del libro, a cura del critico letterario e d’arte,
Prof.ssa Maria Teresa Prestigiacomo, a Roma , segue quella di Parigi, con presentazione da parte
della prof.ssa Maria Teresa Prestigiacomo, giornalista, presso l’Università centrale Lettere e
Filosofia di Rue des Ecoles, Parigi: l’evento si innestava in un altro evento International Art Event
d’arte presso un Centro culturale italiano di prim’ordine con gli artisti pittori Lydia Canclaux (
Francia), Michel Tong ( Honk Kong) e Jacqueline Zhu ( Cina) dell’Accademia
Euromediterranea delle Arti, presidente la prof Maria Teresa Prestigiacomo critico e giornalista
direttrice testata Arte e Cinema inglese ed italiano. (Inoltre, l’evento contemplava l’Omaggio a
Dante Alighieri, nei settecento anni dalla sua morte( 1321-2021) promosso da Artinsieme,
presidente dr Marcello Nativo, curatrice dott.ssa Marialuisa Occhione, per la mostra a tema dei
pittori siciliani, sul tema Dante Alighieri e la Divina Commedia.)
Oltre al critico giornalista Prof.ssa Maria Teresa Prestigiacomo che presenterà il romanzo, a Roma
sarà presente la presidente del Rotary Club Aniene di Roma che ha gentilmente concesso, con il suo
Club, il patrocinio morale: la dott.ssa Sara Iannone, regina degli eventi romani più in e
culturalmente più impegnati; sarà presente il fotografo ufficiale dell’Accademia Euromediterranea
delle Arti Paolo Barbera ed il giornalista dr Alessandro Benini con la giornalista dott.ssa Francesca
Rossetti, unitamente allo psicanalista Adrien Iancu, psicologo famigliare e non solo( Iancu sarà
presente per la pittrice la nota artista Doina Botez). L’autore saluta abitualmente i suoi fans
attraverso un collegamento telefonico dal Granducato di Lussemburgo. Ed il 26 novembre da Roma
ripete questa consuetudine.

-di Maria Teresa Prestigiacomo -

Roma. La Galleria d’Arte Sempione, nella capitale
d’Italia, si vestirà di mistero e di notevole
interesse per la mostra di sette opere,
presentate in copia, opere del dr Salah
Mahameed, presidente associazione culturale
Azzaytuna, Socio AMSI Associazione medici
scrittori Italiani e membro UMAI Unione Medici
Arabi in Europa. La mostra “misteriosa” su cui
indagare con notevole interesse, si incentra-
afferma Mahameed- “sui luoghi spazio tempo e
mentale, da quest’ultimo che è un microcosmo,
nasce la postulazione della terza dimensione
detta “ Shufuh””.
Pertanto, nasce la postulazione della terza
dimensione. Salah vuole fondere i luoghi, quello

del tempo e dello spazio, luogo mentale, dove è
possibile assorbire le fragranze dell’alba e del
tramonto. Avvertire la vibrazione ed il ritmo della
notte. Le pulsazioni del tempo, i sentimenti
vibranti di energie e di emozioni sono la
caratteristica delle opere di Salah ed il legame
intimo tra l ‘Arte e le cose di tutti i giorni sono il
suo obiettivo, al fine di cogliere l’essenza delle
cose, come recitavano anche i versi del noto
cantante Franco Battiato che trattava nelle sue
canzoni le pulsazioni del tempo e il positivo
catturare delle onde gravitazionali. Rimandiamo i
lettori ad approfondire il concetto di onde
gravitazionali; affermiamo soltanto, in questa
sede, che è un discorso che affonda le radici nella
scienza di Einstein, quello sotteso alle opere di
Salah Mahameed e per questo sono degne della
nostra maggiore attenzione, quali opere
portatrici di segni, di profondi messaggi,
portatrici di benessere e di pace per l’Umanità.
La mostra potrà essere visitata dal giorno 25
novembre al 4 dicembre nelle ore 10.30-13:00;

16.30-20:00 tutti i giorni e domenica 4 dicembre
dalle ore 10.30 alle ore 13:00. Il critico per Salah
Mahameed, in questa mostra, è il critico ufficiale
dell’Accademia Euromediterranea delle arti che
organizza eventi art and book event in Europa ed
in questo caso organizza la mostra dal titolo
“Mediterranea…mente”, presso l’elegante
Galleria Arte Sempione, in Piazza Sempione,
8/10, a Roma Capitale, con successo di pubblico
e della Stampa italiana ed estera che ha già
prodotto ben sette articoli sulla mostra. Il poeta
Mahameed esercita la professione di medico di
famiglia, è anche autore di libri”Saggezza”. In
questi giorni si ripubblica la seconda edizione,
del suo “Psichiatrosi”, prefazione di Maria
Froncillo Nicosia, Direttrice Ed. “Il Gabbiano” e
del prof Vezio Ruggeri, Direttore Fisiopatologia
Clinica, Facoltà di Psicologia Università La
Sapienza. Di Mahameed sappiamo che ha
sperimentato la pittura negli anni Novanta ( a
metà degli anni Novanta)ma se ne era
allontanato, quando un giorno, un ricercatore del

Cosmo, dr Paolo Brentel scorse nelle sue opere e
nei suoi versi, la percezione del tempo e dello
spazio come unica dimensione….


Gennaro Galdi

Catania. Il più bel Palazzo del Sud, dimora principesca privata, ha spalancato le sue porte ad un progetto
Charity sostenuto dalla splendida performances della Società di Danza Catania, per regalare due ore e
mezzo d’incanto, la magìa del barocco e la magìa della musica e della Danza… E, come nella macchina del
tempo, siamo tornati a rivivere le atmosfere affascinanti di gattopardiana memoria, tra splendidi abiti con
sottogonna, stecche e crinoline, rosa antico, giallo canarino, rosa e nero di merletto, bianco come nel Ballo
del Gattopardo, con roselline colore glicine…straordinari vestiti, indossati da giovani e diversamente
giovani dame e cavalieri che sembravano venire fuori come statue viventi del Museo delle Cere o come dal
film di Visconti. I Ballerini: Gaspare Leone, presidente della Società, Anna D’Agostino, Nicolò Leanza, Anna
Sollima, Liliana Viscuso, Antonio Barattini, Marcella Morana, Angela Sicali. Chi volesse aggregarsi al Gruppo
di Danza di Catania.

ai
Il 20 novembre 2022 alle 18 in punto, Dame e Cavalieri hanno offerto al pubblico danze su danze, per l’
evento di beneficienza “Gran Ballo della Solidarietà” organizzato dall’ Associazione Culturale ”Società Di
Danza Catania” per  il progetto “Un Amore di Casa” di Anffas Onlus Catania che sostiene la libertà di
scegliere dove, come e con chi vivere delle persone con disabilità intellettiva e /o relazionale. Un momento
emozionante la condivisione della Danza con il pubblico e con i diversamente abili in due Danze della
Società di Danza Catania; una ragazza ha evidenziato quanto sia stato felice danzare con i ballerini e quanto
questo li abbia fatti sentire ballerini come loro, al loro pari. Anche un noto medico-chirurgo, docente
universitario di Messina, ha colto l’invito alla Danza, per interagire in una dimensione di piena inclusione.
Infine, un cadeau in legno, realizzato con cura ed affetto dai ragazzi, è stato offerto alle personalità
presenti, anche a noi della redazione del giornale e da noi molto apprezzato. La presidente di Anffas Onlus
Catania Cristina D’Antrassi afferma : “Con questo progetto, stiamo sperimentando e rendendo operativi
 nuovi strumenti e nuove competenze, professionalità e risorse, per garantire un sostegno adeguato alla
vita indipendente delle   persone con disabilità nel momento in cui le loro famiglie non risultino più in grado
di fornirlo, andando finalmente a scardinare il sistema di istituzionalizzazione. E’ fondamentale ripensare a
quali sostegni offrire, per rispondere alla complessità dei bisogni delle persone con disabilità,
personalizzando progetti, risorse e interventi attivati e da attivare così come delineato dalla L.112/16 sul
Dopo di Noi.  Sono passati 6 anni e la mancata attuazione di questa legge, lascia scoperte dai servizi le
persone con disabilità e le loro famiglie. Ad oggi, nella provincia di Catania, solo il Distretto socio sanitario
19 di Gravina è riuscito a finanziare i progetti personalizzati per il Dopo di Noi presentati nel 2017”. La
serata ha vito anche il concerto della cantante lirica Giulia Privitera che ha eseguito La Promessa di Rossini;
Me voglio fa’ ‘na casa di Donizetti, Casta Diva dalla Norma e L’Aria di Musetta dalla Bohéme Quando men
vo; la brillante promessa del Bel Canto, 23 anni, è allieva del soprano internazionale Gonca Dogan,
interprete valente del repertorio della Callas e di Bellini e non solo, unitamente al marito anch’egli,
eccellenza del Bel Canto in campo internazionale, tenore. Giulia Privitera era accompagnata da due
musiciste tra cui Chiara Impellizzeri, violinista ed Emanuela Impellizzeri, al violoncello. Era presente anche la
valente poetessa Maria Grazia Brasile. Era presente anche il fotografo ufficiale dell’Accademia
Euromediterranea delle Arti Paolo Barbera, dello staff della giornalista prof Maria Teresa Prestigiacomo,
oltre al fotografo ufficiale della Società di Danza Catania. Sponsor Menza e Bar Castello che hanno offerto
deliziosissimi dessert ai partecipanti.

 
Riceviamo dal Principe Dott. Don Roberto D'amato
 
 
Questo personaggio storico si batte per l'onore dell'Italia, per quello aderi alla Repubblica sociale, tramite i valorosi combattenti della Decima Mas, contrasto'l'arroganza tedesca, che si erano annessi i territori del triveneto. Queste regioni facevano parte direttamente del Reich tedesco. Nel confine Orientale le bande di Tito, premeva o verso Trieste e Gorizia, infatti Il macellaio  infoibatore di Italiani(nel confine orientale fu fatta una, grande pulizia etnica migliaia di italiani furono uccisi e
buttati in queste buche profonde del Carso ancora vivi (il padre di colui che mi ha cresimato, maresciallo  Guarini dei carabinieri fu prelevato torturato e pestato, probabilmente tradito dai suoi stessi commilitoni, il nonno di mia moglie capostazione rischiò e di essere infoibatore, grazie  alla moglie slovena si salvò a perché lei gli parlo' in sloveno e fece capire che lui con ifascismo non c'entrava,quella volta tutti i dipendenti statali dovevano essere iscritti   al partito fascista se no, non potevano lavorare).  A Tarnovo la Decima Mas, con poche centinaia di uomini, tenne testa a migliaia di partigiani di Tito. Il principe Junio Valerio Borghese una figura leggendaria, che si batte'come un principe Templare per preservare i confini dell'Italia. Fu coinvolto nel famoso golpe, denominato con il suo nome alla fine degli anni sessanta, ma rimane sempre un grande patriota che bella sua ingenuità e politica voleva salvare l'Italia dal comunismo sovietico.
 
principe Dott. Don Roberto d'Amato.

Calendario

« Novembre 2022 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30