Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

LO SCANDALO DI CATANIA

Giuseppe Rando

Mi bastano – e avanzano – i riconoscimenti che ho ricevuto relativamente alla mia «innovativa» attività di ricerca e quelli che continuo a ricevere in ordine alla mia «indimenticabile» attività didattica. Ma un mio triste primato devo rivendicare, oggi, dopo aver letto i giornali che ragguagliano sull’ennesimo scandalo dell’Università: «È una macchia d’olio destinata a imbrattare i più prestigiosi atenei d’Italia – scrive Natale Bruno su “la Repubblica” di domenica 3° giugno 2019 – l’inchiesta che ha scoperchiato un sistema definito “paramafioso” per la costruzione su misura di concorsi con epicentro a Catania».

Purtroppo, in Sicilia e quantomeno a Messina, spetta a me la “paternità” dell’aggettivo «paramafiso» riferito al sistema di gestione di gran parte dei concorsi universitari e al comportamento abituale dei baroni e dei baronelli (termine da me risemantizzato).

Certo, mi è capitato più volte – per chissà quale congiunzione astrale o intreccio cromosomico o curvatura psicologica o caratura morale o inclinazione politica – di levare la mia inerme (e inascoltata ) voce, da questa provincia silente, contro le enormi ingiustizie perpetrate dai baroni universitari, in Italia, all’insegna del «così fan tutti»: io stesso sono stato testimone-vittima di qualcuna di queste ingiustizie e ho avuto modo di “apprezzare” personalmente gli atteggiamenti rancorosi e vendicativi («paramafiosi»!) di certi baronelli. Ma (diciamolo) quante intelligenze e competenze mortificate e quanti mediocri – figli, servi o amanti di baroni – sopravvalutati.

I miei amici di FB sanno di cosa parlo. Ma sono pronto a offrire tutta la documentazione del caso a chi dovesse richiedermela. Ad ogni modo i miei post e il mio blog (www.giusepperando.it) sono «un libro aperto».

Nessuno, peraltro, è più di me dispiaciuto per il perpetuarsi di questo orrendo stato di cose nella struttura che dovrebbe essere il centro propulsivo della cultura (e quindi della morale) nella nazione e che grande lustro ha acquisito – e talora acquisisce – sul terreno scientifico e didattico: chi ha dedicato all’Università tutto il suo impegno e tutte le sue energie intellettuali nella speranza di contribuire allo sviluppo reale della società, alla crescita dei giovani e al loro proficuo inserimento nel mondo del lavoro non può non patire a fronte di tanto degrado. Ma non ci rassegneremo.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Calendario

« Settembre 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30