Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Barcellona Pozzo di Gotto: presentato in anteprima nazionale il volume con tutte le poesie di Bartolo Cattafi

- di  Marcello Crinò -

In anteprima nazionale mercoledì 24 aprile 2019 è stato presentato a Barcellona il volume “Tutte le poesie” (Le Lettere editore, introduzione di Raoul Bruni), comprendente tutte le poesie di Bartolo Cattafi (BarcellonaPG 6 luglio 1922 – Milano 13 marzo 1979). La presentazione, svoltasi nell’Auditorium La Rosa, è stata organizzata dalla Pro Loco Manganaro e dal Lions Club con il patrocinio del Comune. La serata è stata introdotta da Flaviana Gullì, presidente della Pro Loco, la quale ha presentato il curatore del volume, Diego Bertelli, docente presso l’Università del Kansas. Si è occupato prevalentemente di Letteratura italiana del Novecento con articoli e saggi apparsi su varie riviste, tra cui “Paragone”, “Modern Language Notes” e “Poesia”. Per la “Enciclopedia of Italian Studies” (Routledge, 2006) ha compilato voci biografiche su opere e autori italiani dell’Ottocento e del Novecento. Il volume, di circa mille pagine, è già stato recensito favorevolmente da prestigiose testate, quali “la lettura” del Corriere della Sera e il supplemento culturale del Sole 24 Ore. Si tratta di un risarcimento dovuto a uno dei dieci più importanti poeti del Novecento, che ha goduto, e gode di fortuna critica, ma assente da molte antologie. Notizia recentissima è che Mondadori inserirà una sua poesia in una antologia di prossima pubblicazione. La presentazione del libro è il primo passo per il rilancio di Cattafi in occasione del centenario della nascita che cadrà nel 2022. Ha letto anche un messaggio di saluti inviatole da Milano dalla signora Ada De Alessandro, vedova di Cattafi.

DSCF2119

L’assessore alla cultura Angelita Pino, nel portare i saluti dell’Ammninistrazione, rallegrandosi per l’evento, ha ricordato che Bertelli è anche il curatore del sito web dedicato a Cattafi (www.bartolocattafi.it), e si è soffermata, mostrando di ben conoscere l’argomento, sulla fortuna critica di Cattafi, passando in rassegna le posizioni di diversi studiosi italiani e stranieri.

Beppe Iacono, presidente del Lions Club, ha ricordato che Bartolo Cattafi fu presente alla cerimonia di fondazione dei Lions, avvenuta l’11 novembre 1972, e il presidente di allora era l’insigne umanista professore Alessandro Manganaro.

DSCF2125

E’ stata la volta di Diego Bertelli, il quale ha ripercorso la vicenda che gli ha permesso di realizzare quest’opera fondamentale su Cattafi, alla quale ha lavorato per dieci anni, accedendo ai documenti del poeta, a tutte le sue carte e alla biblioteca, rintracciando anche le poesie inedite e quasi inedite, nel senso che erano state pubblicate su riviste e sostanzialmente scomparse dalla circolazione. Il libro viene a colmare un grande vuoto, perché da tempo si aspettava la ripubblicazione delle poesie i cui diritti erano detenuti da Mondadori. I diritti nel 2015 sono scaduti ed è stato così possibile pubblicare il libro, dotato di un apparato critico notevolissimo. L’intervento di Bertelli è stato abbastanza articolato, soffermandosi sui vari aspetti della poesia cattafiana, sfatando il mito del poeta anticonformista, proponendo una lettura filosofica, ricordando il leopardismo di Cattafi (consonanza spirituale con Leopardi), gli interessi per il futurismo, per i poeti americani, il rapporto con le immagini, la fotografia e la pittura (Cattafi è stato fotografo e pittore astratto), ed evidenziando che si tratta di un lavoro, di un’opera completa che permette a chiunque di leggerlo in maniera definitiva.

Andrea Italiano, critico d’arte e poeta, si è mostrato soddisfatto per questo volume, perché da quando frequentava la Pro Loco (della quale è stato Presidente ed elemento portante) si chiedeva perché non esistesse l’opera omnia di Cattafi. Ha delineato la fortuna critica di Cattafi, poeta di culto ma riservato a pochi. Ha sottolineato che la poesia di Cattafi non è stata politica, ideologica, ma poesia pura, e per questo non è stato ben visto dalla critica di sinistra. Gradualmente però nel corso del tempo è stato rivalutato. Ha ricordato i due volume curati da Giovanni Raboni, uno dei due assieme al barcellonese Vincenzo Leotta. Si è soffermato sul Premio Cattafi, curato da Gino Trapani (autore anche degli Atti), nato nel 1981, andato avanti per diversi edizioni, e poi sospeso per motivi economici. Il suo auspicio è che per i cento anni dalla nascita si possa riprendere per ricordare degnamente il poeta barcellonese. Ha ricordato che il Premio Cattafi è stato l’occasione per avere a Barcellona i maggiori poeti e critici italiani.

I vari interventi sono stati intercalati dalla letture di poesie di Cattafi curate da Giovanni Corica. In conclusione una copia del libro è stata donata alla Biblioteca Comunale di Barcellona e un’altra alla Biblioteca del Liceo Classico Luigi Valli, frequentato da Cattafi, e consegnata alla Dirigente Domenica Pipitò.

25 aprile 2019

Devi effettuare il login per inviare commenti

Calendario

« Maggio 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31