Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Barcellona Pozzo di Gotto. Presentato il cartellone 2017-18 del Teatro Mandanici

- di Marcello Crinò -

Mercoledì 19 luglio, nel Foyer del Teatro Mandanici, nel corso di una affollata conferenza stampa, è stato presentato il cartellone 2017-18 del Mandanici, con gli interventi del sindaco Roberto Materia, del direttore artistico Sergio Maifredi e del segretario comunale Luciano Catania nelle vesti di dirigente generale dell’Ufficio Teatro.

Il cartellone inizierà in maniera abbastanza particolare con una “festa”. Il 23 settembre si aprirà il sipario con “Le parole volano. Festa della lettura pubblica” nei giardini del Teatro, la Villa Primo Levi. Tullio Solenghi, Massimo Wertmuller e altri cinque artisti  daranno vita ad un reading guidato, esplorando passi della letteratura italiana, con il pubblico in ascolto e partecipante all’evento.

DSCF6540

Il 28 ottobre sarà di scena Edoardo Bennato, che non ha bisogno di alcuna presentazione, mentre il 18 novembre sarà la volta di Tullio Solenghi con il “Decameron” interpretato nella lingua originale di Boccaccio, resa accessibile e comprensibile come fosse la lingua di un testo contemporaneo.

Il 9 dicembre sarà la volta del balletto di S. Pietroburgo, che proporrà il celebre “Schiaccianoci” di Tchaikovsky, per concludere l’anno con il “Gran Concerto” della Banda Musicale diretta da Bartolo Stimolo il 26 dicembre.

Uno spettacolo più leggero, per il nuovo anno, con l’artista di fama internazionale Marco Zoppi, con le grandi bolle “BuBBles”, in scena il 10 febbraio 2018.

La musica sarà la protagonista il 17 marzo con il sound del gruppo Jarabe De Palo, con Pau Donés (voce), Alex Tenas (batteria), Joan Gené (basso), Jordi Mena (chitarra), Daniel Forcada (percussioni).

Quest’anno c’è la novità dell’apertura alla lirica, con “Il barbiere di Siviglia” il 14 aprile. L’opera buffa di Rossini andrà in scena con il Coro dell’Opera di Parma e l’Orchestra sinfonica delle Terre Verdiane, regia di Perluigi Cassano, maestro concertatore e direttore Stefano Giaroli.

Si conclude il 5 maggio con la continuazione ideale del “Canto mediterraneo” della passata stagione. Andrà in scena infatti “Il canto di Nessuno. Odissea secondo l’Orchestra Popolare di Barcellona Pozzo di Gotto”, ideato da Sergio Maifredi, con la regia di Mario Incudine e Antonio Vasta maestro concertatore. Lo spettacolo intende utilizzare e valorizzare le eccellenze musicali del territorio attorno ad un mito mediterraneo, dove Nessuno è ovviamente l’eroe omerico.

Il costo di tutta l’operazione sarà di 112.000 euro, ed è stato sottolineato come lo scorso anno gli incassi, con il pienone di pubblico in molti spettacoli, hanno permesso di pareggiare i costi.

Ultima modifica il Giovedì, 20 Luglio 2017 06:36
Devi effettuare il login per inviare commenti

Calendario

« Aprile 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30