Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

"I COCCIULARI"

    Microracconto per i bambini (e non solo) messinesi di A.Cattino*

Capitava fino alla fine degli anni' 60,incontrare per le strade di Messina e per i suoi quartieri,i venditori di vongole (cocciuli) ed altri frutti di mare coltivati o raccolti nei laghi di Faro e Ganzirri.Erano figure famigliariper noi bambini al tempo, che ci avvicinavamo a loro nella speranza di avere da loro in regalo qualche bella conchiglia, o meglio qualche riccio di mare.

Loro venivano a Messina con la bicicletta, avevano come strumenti di lavoro,una bilancia a piatti di rame, la grande cesta di vimini,assicurata alla bicicletta,un fascio di carta paglierina con cui confezionavani i cartocci per la vendita dei loro prodotti,ma spesso le massaie adavano incontro a loro,già munite di contenitori tipo piatti, scodelle o pentole. La caratteristica predominante che questi personaggi avevano,erano i loro tratti somatici,erano alti,ma quelloche di più colpiva,le caratteristiche Nord Europee, capelli rosso biondicci,colorito roseo,spesso erano lentigginosi.

Infatti,loro,i cocciulari avevano,a ben dire un loro vero e proprio appeal.In fatti quando nasceva in una famiglia un bambino biondo o rossiccio,si esclamava: biiii...un cocciularu iè !!! o, biiii.....un grisi (inglese) iè!!!! . Ora,la spiegazione di tale differenza somatica con quella nostra,del territorrio del Comune di Messina sembra debba essere la seguente, i Normanni nella loro venuta in Sicilia,portarono per le loro esigenze di trasporto marittimo,dei marinai,provenienti si dice dalle Isole FHAROE, che si trovano fra la Scozia e l'Islanda,questi marinai si stabilirono a Faro,fondando un villaggio, che poi si fuse con l'abitato precedenterafforzando nella denominazione FARO il loro ricordo della Patria Lontana.Oggi ancora il tratti descritti sussistono a Torre Faro, però, l'emigrazione, nonchè la normale mescolanza sociale,li hanno affievoliti.

Fonte: da un racconto del compianto Reverendo Padre Mondello, al tempo insegnante di Religione all'Istituto Nautico C.Duilio - e preposto alla Chiesa dei Marinai - nell'omonima via a Messina.

* A.Cattino ( un messinese "folle" che lotta contro i mulini al vento)

Ultima modifica il Sabato, 08 Ottobre 2016 11:33
Devi effettuare il login per inviare commenti

Calendario

« Ottobre 2020 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31