Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
La belle Epoque, tec mix cm100x100, 2020 La belle Epoque, tec mix cm100x100, 2020

Rosa Giombarresi

 

Rosa Giombarresi Tenerezza tec.mix cm 80x120 2020

Tenerezza, tec.mix, cm 80x120, 2020

Rosa Giombarresi Nuotando Liberamente tec mix cm 70x100 euro 1200

 Nuotando Liberamente tec mix cm 70x100 

Biografia e Mostre più importanti

Rosa Giombarresi (detta Rosetta) nasce a Comiso (RG) nel 1960 ed ivi risiede.

Di professione impiegata, tutta la vita dedita alla famiglia e al lavoro.

Figlia d'Arte del pittore contadino Francesco Giombarresi, autodidatta, con nessun studio o esperienza artistica alle spalle, solo da qualche anno si avvicina alla pittura, ottenendo diversi riconoscimenti nazionali e internazionali.

Vincitrice del 3° premio al concorso internazionale “Mare Nostrum”a Messina, del 1° premio al concorso d'arte internazionale “Pace e Spiritualità”a Roma, e del 1° premio della V° edizione della mostra concorso “Jazz in art” “Nel dipinto il film” a Mola di Bari.

Selezionata al “primo premio internazionale D'arte a Palermo” capitale della cultura, alla 8° biennale d'arte a Montecarlo, e alla biennale di Salerno”.

Riceve il premio al merito al “1° premio internazionale d'arte” a Comiso, una Menzione speciale alla 4° edizione della mostra concorso “ guerra e pace” nel dipinto il film, a Mola di Bari, il premio al merito 2° premio internazionale d'arte” a Comiso, il merito speciale al concorso l'arte per armonia a Siracusa, e il merito di arte e critica in semiotica estetica a Roma dall'ass.ne Apollo Dionisiaco.

Partecipa alla selezione alla “XIII edizione della Biennale di Roma 2020” .

Selezionata a Genova Art Expo 2020 e premiata a Spoleto festival art.  

Selezionata al premio Iside 2020

.Si distingue anche come scrittrice vincendo il 1° premio Trinachia della V° sezione per le autobiografie a Catania.

Tante le mostre collettive: Montecarlo, Mola di Bari, Castello Aragonese di Comiso, Sala Pietro Palazzo a Comiso, Castello Biscari di Acate, Marina di Ragusa, Palazzo Grimaldi a Modica, al GAM di Messina, Villa Fortugno a Ragusa, Palazzo Fidone a Comiso, al Centro Aggregazione Culturale a Ragusa, Galleria Area Contesa a Roma, Palazzo Stella a Genova, Palazzo Fruscione a Salerno, Galleria Arte Civita a Catania

Personale di Pittura a Palazzo Pesce, a Mola di Bari e a Comiso presso la sede Proloco, Palazzo Fidone, Novembre 2020, con il critico ufficiale dell’Ass. Artinsieme, prof.ssa Maria Teresa Prestigiacomo, critico, giornalista, direttrice testata giornalistica internazionale, presidente Accademia Euromediterraneea delle Arti che con il dr Gennaro Galdi ne cura l’immagine per www.messinaweb.eu giornale on line regolarmente registrato al Tribunale di Messina come testata giornalistica. Per info ed acquisti delle opere dell’artista Rosa Giombarresi telefonare al numero +393427634086; +393396388666. Quotazione opere: euro 1200.

.

Profilo Critico

Hanno scritto dell’artista numerosi autorevoli critici, tra i quali la prof.ssa Maria Teresa Prestigiacomo, critico, giornalista , direttrice di testate internazionali, dirige Arte e Cinema su Red Carpet Magazine, Lugano, Parigi, New York, le redazioni:

“ Nelle tre opere che sono in mostra nella Galleria virtuale del sito giornale on line www.messinaweb.eu, continua a scrivere il critico prof.ssa Prestigiacomo, l’artista attraverso la sua spiccata personalità non riconducibile ad altri artisti, in una sorta di puntinismo alla Seurat ma di avanguardia del terzo millennio, descrive in modo minimale ma efficacemente, il periodo francese della Belle Epoque, attraverso simboli, segni, piume sul capo delle ballerine e fantasmagorici vestiti, per sognare la Parigi di Mont-martre del Moulin Rouge, di Renoir, di Picasso, di Toulouse Lautrec…; inoltre nell’opera “Nuotando Liberamente” l’artista, attraverso la rappresentazione dinamica del nuotare, allegoricamente introduce il profondo messaggio universale della libertà delle donne, nel mondo ancora oppresse da vincoli di tradizioni millenarie dure ad essere scalfite in una cultura maschilista ancora imperante, in alcuni Paesi della terra. Infine, nella terza Opera dal titolo “ Tenerezza”, l’artista coglie e declina in modo eccellente, il sentimento di tenerezza espresso dalle donne di diverse generazioni, accomunate da questo antico e sempre nuovo sentimento; le tre generazioni sono espresse e coniugate attraverso la consueta efficace sintesi puntinista della pittrice e solo da qualche particolare, l’osservatore attento ravvisa tre o anche quattro generazioni a confronto, comune denominatore lo splendore della tenerezza, senza tempo, né spazio; la pittura di Giombarresi è una pittura che pur gravitando in un’atmosfera surreale onirica, accoglie, tra i segni, tra i significanti, profondi significati che traducono la spiccata sensibilità dell’artista, anche scrittrice. Maria Teresa Prestigiacomo, presidente dell'associazione culturale Accademia Euro-mediterranea delle Arti a Messina scriveva:

“L'artista Rosa Giombarresi con l'opera “Sguardo sul mediterraneo” ha creato una composizione sintetica, particolarmente significativa e di notevole impatto visivo, modulata con impronte di forte personalità che rendono l'opera unica, con uno stile personale e non riconducibile ad alcun maestro; il messaggio accompagna la tecnica e declina nello stupore, lo smarrimento dei giovani di fronte al dramma del mare nostrum.”

Ed al

Palermo International Art Award:

“Rosa Giombarresi premiata per la spiccata dote comunicativa, che caratterizza il suo operato, perfetto connubio tra tecnica, tradizione e innovazione.

L'equilibrio armonioso di ogni composizione evidenzia una preparazione sapiente e un linguaggio espressivo personale e incisivo”.

Sandro Serradifalco, editore, critico, saggista, direttore della rivista E.A. E responsabile Art. Now:

“Rosa Giombarresi premiata per aver contribuito ad esaltare la bellezza nell'incontro e nel dialogo, nel segno e della ricerca e dell'evoluzione. Il suo operato diviene ambasciatore di una visione che vede la cultura e l'arte come strumenti indispensabili attraverso cui far crescere la collettività”.

Paolo Levi, critico d'arte, giornalista, saggista, curatore d'arte italiana:

“Le Opere dell'artista Rosa Giombarresi sono caratterizzate da un decorativismo ludico, che rappresenta l'umanità con le sue gioie e i suoi travagli.

Un'umanità che si tiene per mano e che diviene il simbolo e auspicio di solidarietà universale.

Opere quindi apparentemente leggere, ma che in realtà vogliono condurre a una riflessione su temi sociali di grande attualità.

Il tutto è rappresentato con una miriade di segni e decorazioni che ricoprono sapientemente il supporto creando un mondo irreale e magico.”

Andrea Baffoni-critico d'arte:

“L'artista Rosa Giombarresi con la sua arte ha contribuito all'integrazione culturale dei popoli al fine di un mondo migliore. Grazie a lei la nostra Sicilia si trova al centro del mondo tanto da essere considerata la regione della Cultura e dell'Arte.”

                                                  

Fulvia Minetti critico in semiotica estetica nell'opera donne:

“L'ipnotico monocromatismo dell'inchiostro grafico di Rosa Giombarresi intreccia arabeschi figurali roteanti, a confondere innumerevoli anguicrinite possibilità metamorfiche immaginative, pur senza mai conferire onere alla ricchezza del fregio.

A suggello della celebrazione del luogo archetipo della donna è la cauda pavonis, la ruota della sapienza dello sguardo, che sfida la dimensione ctonia ed evolve, trasmuta, invola e libera le coercizioni della materia allo stadio spirituale dell'oro filosofale.”

E' la saggezza che rapisce il movimento di tutti i punti di vista sulle cose, ad attingere al senso universale della viota vita.

Ultima modifica il Domenica, 03 Gennaio 2021 16:21
Devi effettuare il login per inviare commenti

Calendario

« Aprile 2021 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30