Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

11 dic ore 18 Taormina Palacongressi


Taormina capitale mondiale della "comicità muta"

  - di Maria Teresa Prestigiacomo -

Il "Finc Comedy Festival" il Festival Internazionale Nouveau Clown: iniziativa del Theatre DeGart, in collaborazione con l'amministrazione comunale, si svolgerà nel prossimo mese di dicembre. Un evento unico per il Sud Italia.

Mister Bean, Jango Edwards, Benny Hill ma anche Buster Keaton, Charlie Chaplin e Harold Lloyd solo per citare gli interpreti più famosi, sono coloro i quali hanno reso grande e fors'anche immortale la disciplina del "Nouveau clown", cioè l'arte di fare ridere senza parlare. Un linguaggio universale che supera ogni differenza linguistica e che da un secolo a questa parte fa ridere la gente di tutto il mondo.
Grazie all'iniziativa del Theatre DeGart di Dandy Danno & Diva G, al secolo Daniele Segalin e Graziana Parisi, che, in collaborazione con l'amministrazione comunale daranno vita nel prossimo mese di dicembre a Taormina il "Finc Comedy Festival" il Festival Internazionale Nouveau Clown, progetto riconosciuto dal Ministero della Cultura per il triennio 2022/24.  Un evento unico per il Sud Italia che si propone di sollevare l'interesse del grande pubblico non solo nel campo artistico ma anche in quello sociale, partendo dalla visione di vita del clown che può influenzare i comportamenti e cambiare perfino gli atteggiamenti negativi invertendo la tendenza, purtroppo sempre più accentuata, al cattivo gusto.
Il Festival avrà la durata di sette giorni, durante i quali si terranno una serie di spettacoli, gratuiti e a pagamento, e si svolgeranno laboratori, workshop, corsi, incontri con gli artisti e approfondimenti con l'arte comica e sull'importanza del concetto dell'Autoderisione. Uno degli obiettivi è il massiccio coinvolgimento delle scuole del territorio con le quali saranno affrontati temi importanti come il bullismo e l'inclusione presentando la "Filosofia dell'arte del fallimento" che è uno dei fattori identificativi di questo genere comico.
Gli artisti che parteciperanno al Festival oltre ad un importante curriculum artistico avranno una fondamentale caratteristica: lo spessore umano, qualità necessaria per potere traghettare gli spettatori in un viaggio onirico, dai grandi protagonisti della Commedia dell'Arte, del circo contemporaneo alla commedia muta, in un mondo di immaginazione senza tempo.

Al Finc Comedy Festival arriva Slava Polunin, il più grande clown del mondo

Il grande artista russo ha scelto Taormina per presentare in anteprima nazionale il suo docu-film “Slava's Journey: Secrets of Snow”. Domenica 11 dicembre un spettacolo-evento eccezionale al Palazzo dei Congressi con ingresso gratuito.

Il grande artista russo Slava Polunin ha scelto il Finc Comedy Festival per presentare in anteprima nazionale il suo docu-film “Slava's Journey: Secrets of Snow”, un lungo viaggio in treno che fonde il mondo onirico dello spettacolo con la vita reale. Il Festival, nato grazie all'iniziativa del Theatre DeGart di Dandy Danno & Diva G, al secolo Daniele Segalin e Graziana Parisi, in collaborazione con l'amministrazione comunale di Taormina, si arricchisce con la presenza del più grande clown del mondo.
Se esiste un personaggio unico del suo genere è lui, Slava Poulinin, considerato da tutto il mondo dello spettacolo come il più grande di questa era affiancandosi a miti come Chaplin, Keaton a Grock e Rowan Atkinson. Una leggenda vivente, che ha creato attorno a sé un mondo onirico e pieno di leggerezza, dove ogni persona può ritrovare il bambino che c’è in lui.

Slava Poulinin Snow Show 1
Sarà lui a chiudere il Festival domenica 11 dicembre 2022 al Palazzo dei Congressi di Taormina alle 18 con ingresso gratuito.
Slava Polunin è un clown e artista russo cresciuto in un piccolo villaggio sovietico costantemente avvolto dalla neve. Da decenni è considerato un artista di successo mondiale. Per 25 anni la sua produzione teatrale Snowshow ha fatto il tutto esaurito in oltre 100 paesi in tutto il pianeta.
Il suo spettacolo è stato candidato ai “Tony Awards” (l’Oscar del teatro) nel 2009 come miglior spettacolo del mondo, a Sydney, a Londra premiato nel 1998 e nel 2000 come spettacolo dell’anno e a Mosca e in Messico nel 2011.

Dandy Danno Diva G
Slava's Snowshow (in cui tra l'altro sono utilizzate anche basi musicali composte da John Surman) è considerato come l’esempio del teatro clownesco e del teatro visionario.
La regista Irina Efteeva ha saputo cogliere gli aspetti più poetici dell'arte di Polunin nel cortometraggio Clown (2002), Leone d'Argento per il miglior cortometraggio alla 59ª edizione del Festival del cinema di Venezia.

Slava Poulinin Snow Show 2
A dicembre, dunque, Slava delizierà il pubblico italiano con la prima del suo nuovo docu-film: “Slava's Journey: Secrets of Snow” il lungo viaggio in treno che intraprende insieme alla sua dispettosa compagnia di clown e che ha ispirato la sua creatività e la sua arte della stranezza e della meraviglia. Un documentario di 65 minuti che fonde il mondo onirico dello spettacolo con la vita reale creando uno speciale sul palco in tournée "nell'inverno più freddo degli ultimi 1000 anni".
Sarà proprio Slava a introdurre l’eccezionale evento insieme ai registi inglesi Steve Haisman, Clive Howard e Jimmy Chiba.


Ultima modifica il Venerdì, 28 Ottobre 2022 07:06
Devi effettuare il login per inviare commenti

Calendario

« Gennaio 2023 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31