Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Barcellona Pozzo di Gotto: la Genius Loci parla di Beni culturali cittadini e conferisce riconoscimenti a studenti, cittadini e operatori della stampa

-  La Redazione -

Sabato 19 gennaio 2019 mentre a Matera si svolgeva la proclamazione ufficiale di capitale europea della cultura, in un’altra città del sud, Barcellona Pozzo di Gotto, che secondo la “vulgata” popolare non possiede beni culturali, l’associazione Genius Loci, presieduta a Bernardo Dell’Aglio, con alle spalle quasi dodici anni di attività al servizio del territorio, organizzava un interessante evento culturale.

La serata è stata aperta da un Videoclip, di pochi minuti, con i tanti eventi realizzati nell’ultimo anno: uno scorrere di immagini e di visite guidate con i tanti bambini e ragazzini delle scuole sotto la guida e le spiegazioni degli architetti della associazione. Il tema in oggetto sono stati i beni culturali della città, presentati dapprima in un comodo pieghevole distribuito a tutti i presenti e dopo in una conferenza a più voci con gli esperti della associazione.

50699245 2132935176745976 3303614682882899968 n

 

Una provocazione per sfatare la convinzioni che questa città non offra niente, ma soprattutto un richiamo a cittadini e classe politica per salvaguardare e valorizzare dei beni culturali cittadini tanto bistrattati quanto poco tutelati e quindi poco conosciuti.

Ha moderato e aperto i lavori, in una prefazione di insieme, l’architetto Marcello Crinò. E poi gli interventi dell’architetto Luigi Lo Giudice, che ha parlato di beni culturali a Pozzo di Gotto, del dottor Massimo Sindoni, che ha illustrato delle lapidi nella chiesa del SS. Crocifisso, dell’arch. Toni Raimondo, il quale ha parlato di alcune opere d’arte all'aperto, dell’ing. Nello Perdichizzi che si è soffermato sui beni culturali scomparsi, dell’arch. Marcello Crinò, che ha puntato l’attenzione sull’annoso problema dei Basiliani, e infine una riflessione del prof. Erminio Salzano sui beni comuni ed identità culturale, il cui testo, essendo assente per motivi di famiglia, è stato letto da Beppe Iacono.

Il programma della serata ha visto conferire una serie di riconoscimenti a studenti, insegnanti, cittadini e operatori della stampa locale, nella forma di una mattonella in terracotta realizzata dallo scultore Nino Abbate, artefice del magico museo “Epicentro” di Gala, con il logo della associazione, cioè il Tempio di Santa Venera.

Un riconoscimento ad alcuni alunni, con la consegna della mattonella ed una copia del libro sui vicoli della città di Bernardo Dell’Aglio, per avere scritto degli articoli per il giornale on-line “L’Ettore” sia sulla sesta edizione della Notte Antiqua, sia sull’iniziativa “Adotta un Vicolo” lanciata dalla Genius Loci e dal Network delle Associazioni. Le premiate: Chiara Raimondo e la sua insegnante Michaela Munafò della Media Foscolo; e Giorgia Bongiovanni, Alessia e Ludovica Di Giuseppe e il loro insegnante Santo Raimondo della Media Bastiano Genovese.

Un riconoscimento è andato ad alcune persone per il contributo, nei loro ambiti, che hanno dato a questa città, e per avere mostrato le stesse sensibilità e valori che la stessa Genius Loci da anni persegue: Walter Rizzo, per la creazione e la cura dell’ “Oasi di S. Eusenzio” nella zona di Pizzocastello e per il rilancio del canto della “Visilla”; Nino Sottile Zumbo, per il suo vasto impegno nel campo culturale; Tanina Caliri, per il suo impegno nell’Università della Terza Età e la divulgazione della cultura sul territorio; Pierangelo Giambra, per aver privilegiato, con precise scelte editoriali, la conoscenza e la valorizzazione della cultura siciliana; Andrea Italiano, per il suo impegno non solo nell’arte ma nella cultura in generale; Antero Arena, per il suo impegno nella diffusione della musica di qualità; Emiliano Giamboi, per la sua attività nel volontariato; Maria Rosa Naselli, per le attività e la diffusione della cultura portate avanti con la Biblioteca Comunale; Salvina Miano, per l’indelebile esperienza formativa portata avanti con “I Piccoli Cantori” e per essere riuscita a portarli a vette altissime; Eugenio Benvegna, per la sua visione o il suo sogno di poter creare nella frazione di Cannistrà un’oasi naturalistica a beneficio dei barcellonesi; Alessio Barchitta, per aver valorizzato “Vico Pozzo dei Goti”; Melo Corica per aver fatto ridere intere generazioni di barcellonesi con la sua attività teatrale; Lucio Aparo, per avere dato dignità e assistenza ai disabili della città.

Una mattonella di ringraziamento anche agli operatori dell’informazione locale per il prezioso servizio di informazione che offrono alla città: Giuseppe Puliafito, 24live.it; Alfredo Anselmo, Orawebtv; Carmelo Amato, Giornale di Sicilia; Francesca Romeo, Gazzetta del Sud; Mario Alizzi, Sicilia Occidente; Marcello Crinò, messinaweb.eu.

In conclusione di serata sono state consegnate le nuove CARD 2019 associative ai propri soci.

20 gennaio 2019

Ultima modifica il Domenica, 20 Gennaio 2019 12:38
Devi effettuare il login per inviare commenti

Calendario

« Aprile 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30