Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Barcellona Pozzo di Gotto: “Caos” al Museo Epicentro delle mattonelle di Gala

- di Marcello Crinò -

“Caos” non è solo il titolo, ma anche la realtà di questa XXV Esposizione Nazionale d’Arte “Artisti per Epicentro”, con ottanta artisti in mostra al Museo Epicentro di Gala. Perché questa volta Nino Abbate, che non finisce mai di stupire, ha sistemato le sale dell’Epicentro in maniera caotica. In un angolo ha allestito una specie di studiolo con giornali impilati e pagine di quotidiani raccolte negli anni con notizie d’arte, ed appesi a dei fili che scendono dal soffitto i testi di Teodolinda Coltellaro, Giuseppina Radice, Francesco Marcello Scorsone, Vinny Scorsone, Maurizio Spatola e Zona Maria Lia che saranno pubblicati prossimamente in un catalogo che documenta tutta la collezione del Museo allestita dal 1994 al 2018.

DSCF1028

 

Domenica 16 dicembre 2018 Nino Abbate ha inaugurato questa rassegna in occasione del venticinquesimo anniversario della sua fondazione con un suo breve saluto assieme ad un intervento del critico d’arte palermitano Francesco Marcello Scorsone.

Nel Museo Epicentro Abbate ha collezionato in tutti questi anni oltre 1200 mattonelle d’arte con la partecipazione dei più importanti artisti italiani e stranieri che hanno fatto la storia dell’arte italiana, dal Movimento di Corrente fino alle ultime generazioni. Artisti presenti nei maggiori musei e collezioni d’arte contemporanea e alle mostre più importanti come la Biennale di Venezia, la Quadriennale di Roma e Documenta di Kassel in Germania, hanno lasciato la loro impronta d’arte sulle mattonelle in cotto di centimetri 30x30, realizzate con tutte le tecniche possibili, compresa la fotografia, costituendo un museo unico nel panorama artistico. La collezione è documentata con le testimonianze scritte dai maggiori critici e storici italiani, cataloghi e pubblicazioni su riviste e quotidiani e un vasto archivio di lettere e documenti degli artisti in collezione.

DSCF1037

 

Artisti per Epicentro 2018: Antonella Affronti (Palermo, 1949), Bruno Aller (Roma, 1960), Nino Andreoli (Fano, 1922), Marco Ara (Bologna, 1949), Caterina Arcuri (Catanzaro), Ariberto Badaloni (Livorno, 1952), Lorenzo Basile (Sarno, Salerno), Francesco Berriola (Napoli, 1973), Enzo Bersezio (Lesegno, Cuneo, 1943), Giovanni Biondo (Barcellona P.G.), Valter Boj (Nuoro, 1959), Federica Boragina (Lissone, 1986), Lamberto Bracaglia (Frosinone, 1943), Alessandro Bronzini (Palermo, 1948), Romano Campagnoli (Torino, 1934-2009), Michele Cannaò (Messina, 1955), Manuela Carrano (Milano), Aurelio Caruso (Palermo, 1947), Peter Ciani (Gala di Barcellona-Australia), Maria Pia Cinque (Forli), Vincenzo Compagnoni (Ceccano), Pino Cordaro (Gualtieri Sicamino, 1945), Paolo Cristiano (Teano, 1919-Roma, 2016), Francesco Antonio Caporale (Lamezia Terme, 1954), Giuseppa D’Agostino (Palermo 1958), Franca D’Angelo (Pescara, 1971), Giovanna D’Angelo (Petralia Sottana, 1964), Luca Del Guercio (Roma, 1968), Angelo Denaro (Palermo), Salvatore De Pasquale (Barcellona, 1937), Genny De Salvo (Messina), Maria Dompe (Roma, 1959), Patrizia Donato (Barcellona), Marisa Facchinetti (Verbania, 1948), Antonio Freiles (Terme Vigliatore, Messina, 1943), Daniela Gargano (Palermo), Giuseppe Gargano (Palermo, 1947), Luigi Ghersi (Messina, 1932), Giancarlo Isola (Livorno, 1927-Roma, 2018), Carlo Lauricella (Ribera, 1948), Paolo Leonardo (Torino, 1973), Maria Pia Lo Verso (Palermo), Davide Madia (Barcellona P.G.), Carmelo Marchese (Catania, 1934), Antonio Marchetti (Pescara, 1952-2013), Paolo Maggis (Milano, 1978), Tiziana Viola Massa (Palermo, 1978), Marcello Palmintieri (Busto Arsizio, 1976), Petros Papavassiliou (Atene, 1928-Milano, 2014), Antonino G. Perricone (Carini, Palermo, 1933-2015), Ilario Pietrandrea (Frosinone, 1957), Giovanni Pintori (Bologna), Giancarlo Pozzi (Castellanza, Varese, 1938), Diana Rabito (Roma), Carmelo Raffa (S. Filippo del Mela, 1934-2010), Giuseppe Restano (Grottaglie, Taranto, 1970), Rosa Riganò (Messina), Gianluigi Rocca (Larido di Bleggio, 1957), Cinzia Romano (Palermo), Nino Ruju (Napoli, 1923-2015), Siham Sabagh (Colombia), Augusto Sciacca (Itala-Messina, 1945), Demetrio Scopelliti (Reggio Calabria, 1954), Artan Shabani (Vlorë, Albania, 1969), Al jabiri Shikla (Roma, 1976), Giusto Sucato (Palermo, 1950-2016), Sara Teresano (Messina, 1955), Aldo Tilocca - Greta Frau (Sassari, 1959), Saverio Ungheri (Rizziconi, 1926-Roma, 2013), Giovanni Valdelli (Maddaloni, 1925-Napoli, 2014), Giovanni Valdieri (Genova), Pestelli Valdieri (Genova, 1925).

La mostra si può visitare tutti i giorni fino al 31 dicembre 2018, ore 16-19 feriali, 10-12 festivi.

16 dicembre 2018

Ultima modifica il Lunedì, 17 Dicembre 2018 12:26
Devi effettuare il login per inviare commenti

Calendario

« Aprile 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30