Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Barcellona Pozzo di Gotto: il secondo appuntamento di “Scenanuda”, con Tiziana Filiti e Veronica Caruso

- di Marcello Crinò -

E’ giunta alla quinta edizione la rassegna “Scenanuda”, una serie di spettacoli che si svolgono nel Teatro dell’Oratorio Figlie di Maria Ausiliatrice  di Barcellona, in via Regina Margherita. La direzione artistica della prosa è di Michelangelo Maria Zanghì; la direzione artistica del settore musica è curata da Chiara Pollicita. L’organizzazione è di  Filokalon & Compagnia Teatrale Santina Porcino, la grafica di Cleopatra Cortese, le foto di Domenico Genovese.

DSCF7717

La rassegna è stata aperta il 26 novembre dallo spettacolo teatrale “Fidelity Card”, con la regia di Roberto Bonaventura.

Domenica 17 dicembre è andato in scena il secondo spettacolo: “Profumo di Natale”, con la voce raffinata e potente del mezzosoprano Tiziana Filiti, accompagnata dalla pianista Veronica Caruso. Una collezione e rivisitazione di brani natalizi o tratti dal repertorio operistico, compreso quello del Novecento,  ma composti dagli autori nel periodo di Natale, ad esempio come regalo per la propria moglie. Una sintesi sincera e spontanea di tradizionale e anticonvenzionale che attraversa duecento anni di musica tra vocalità e socialità, per stimolare la curiosità verso i vari generi musicali, dalla lirica alla musica leggera.

I brani sono stati presentati dalla stessa Filiti, che ha iniziato con Astro del ciel, proseguendo con la canzone di Lola, composta nel 1930 per il film l’Angelo azzurro di von Sternberg e cantata da Marlene Dietrich. Rimanendo in ambito tedesco ha proposto Nanna e Youkali di Kurt Weill, e  la famosa Lili Marleen. 

Passando all’ambito francese, ha eseguito La vie en rose, scritta e portata al successo da Edith Piaf.

La seconda parte dello spettacolo è stata incentrata sull’Italia, iniziando da Adeste fidelis, il cui testo in latino è di incerta paternità. Non poteva mancare Napoli, con un brano del primo Novecento, Arietta di Posillipo di Francesco Paolo Tosti su testo di D’Annunzio. Un ritorno alla Francia con Cantique di Nadia Boulanger, famosa compositrice e didatta, e l’Habanera dalla Carmen di George Bizet. Per concludere un brano di Rosa Balistreri, Terra ca nun senti, accompagnato alla chitarra dalla stessa Filiti, e White Christmas di Irving Berlin.

Ultima modifica il Lunedì, 18 Dicembre 2017 20:22
Devi effettuare il login per inviare commenti

Calendario

« Giugno 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30