Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Un vero successo per l'evento più atteso della Stagione musicale siciliana: l'Aida di G. Verdi al Teatro Mandanici di Barcellona Pozzo di Gotto

- di Maria Teresa Prestigiacomo -

Un'attesa trepidante si è respirata nell'aria teatrale e musicale siciliana per quello che è stato definito come l'evento più acclamato e richiesto del 2022: l'Aida di Giuseppe Verdi, nell'allestimento di Franco Zeffirelli e con i costumi di Anna Anni, in scena presso il Teatro Comunale “Placido Mandanici” di Barcellona Pozzo di Gotto del 21 Maggio

Un cast di rilievo internazionale presso il principale Teatro della Città del Longano insieme al Coro Lirico Siciliano, diretto da Francesco Costa, e alla Catania Philarmonic Orchestra.

Per la produzione colossal, artisti da tutto il mondo regaleranno emozioni uniche che solo il capolavoro del “Cigno di Busseto” riesce a trasmettere: nel ruolo del titolo Chrystelle Di Marco, soprano francese acclamato e consacrato dalla critica europea come una delle voci drammatiche di maggiore spessore e duttilità. “Un debutto tanto atteso e carico di energia in una terra che mi appartiene essendo di origini siciliane” dichiara il soprano che ha dato voce al personaggio di Aida;la serba Sanja Anastasia incarnava, con la sua voce pastosa e brunita, la gelosia e la passionalità redentrice di Amneris, mentre il comandante Radames: il tenore spagnolo Eduardo Sandoval, voce dagli acuti brillanti e dallo squillo argentino "Un onore poter debuttare uno dei ruoli più impervi del repertorio verdiano in Italia e con un team splendido e caloroso come una famiglia", ha dichiarato il cantante spagnolo intervenuto alla conferenza di presentazione.

Il basso georgiano, Sulkhan Jaiani, ha fatto echeggiare le ieratiche e solenni melodie che Verdi ha affidato a Ramphis, mentre Alessio Verna ha dato corpo a un Amonasro solenne. A completare il cast il re di Gaetano Triscari, la sacerdotessa di Leonora Ilieva e il messaggero di Federico Parisi; assistente alla regia Angela Bizimoska.

A dirigere il nutrito cast, Barthelemy Martin, giovane direttore francese in piena ascesa nel panorama musicale internazionale.

La sontuosità dell'allestimento di Zeffirelli arricchita dalla grande mole di figuranti che la Direzione Artistica dell'ente barcellonese, firmata da Alberto Munafò Siragusa, ha voluto affidare alle realtà locali al fine di avvicinare i giovani sempre più al mondo dell'opera e della cultura, e dal corpo di ballo guidato da Sarah Lanza che ricopre anche il ruolo di prima ballerina nelle coreografie realizzate per la produzione di Busseto da Luc Bouy.

"Il teatro ha una funzione sociale e per tale evento straordinario abbiamo aperto le porte del principale teatro cittadino anche ai giovanissimi e coloro che non hanno avuto mai la possibilità di varcare questa porta che apre alla cultura e alla vera arte" ha dichiarato il primo cittadino, Pinuccio Calabrò, che ha adottato una speciale politica di condivisione e di valorizzazione attraverso particolari promozioni per i giovanissimi.

Un evento che resterà nella storia culturale, artistica e musicale non solo della città di Barcellona Pozzo di Gotto, ma dell'intera Sicilia; una celebrazione a tutto tondo dell'arte teatrale e lirica.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Calendario

« Giugno 2022 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30