Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

MESSINA - Nota dell'ente in merito alle presunte vicende che coinvolgono alcuni iscritti dell'ordine medici e odontoiatri: "Eventuali responsabilità saranno sanzionate"

Trasmettiamo integralmente:

Il presidente Giacomo Caudo: "Saremo intransigenti ma bisogna accertare violazioni e comportamenti deontologicamente rilevanti prima di prevedere provvedimenti. No alla giustizia sommaria"

MESSINA (22 mar) - "L'Ordine dei medici e odontoiatri sarà intransigente nei confronti degli iscritti coinvolti nelle presunte vicende legate a ipotetici focolai di coronavirus o in merito al mancato rispetto di norme, anche deontologiche, in occasione dell'emergenza sanitaria": sono le parole del presidente Giacomo Caudo, che già nei giorni scorsi ha precisato in alcune interviste la netta presa di posizione dell'ente, pronto ad avviare gli iter previsti e adottare eventuali provvedimenti. "Bisogna accertare le responsabilità, quindi le violazioni e i comportamenti contrari alla legge e al nostro codice deontologico prima di infliggere qualunque tipo di sanzione. Non accettiamo una giustizia sommaria e approssimativa - conclude Caudo - né tantomeno sterili presunzioni di colpevolezza e liste di proscrizione. L'Ordine farà la sua parte nel pieno e dovuto rispetto della normativa vigente".  

Nella foto: Giacomo Caudo. 

Devi effettuare il login per inviare commenti

Calendario

« Marzo 2020 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31