Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

LAURA BOLESO HA LASCIATO BARCELLONA POZZO DI GOTTO. Ha portato in Argentina l’affetto di tutti gli amici con cui condivide interessi culturali e umani

- Di Giuseppe Messina -

   Dopo il 2015 è la seconda volta che una delegazione Argentina di Chivilcoy è ospitata a Barcellona Pozzo di Gotto per consolidare il rapporto di gemellaggio tra le due città. Questa volta era composta, oltre Laura Boleso, da Juliàn Maiello, figlio di emigrati napoletani in argentina, Viviana Razzani e Jorge Duran che, come hanno più volte affermato, si sono trovati in famiglia, circondati da persone affettuose e generose. 

   Sì, Laura Boleso e tutta la delegazione è partita per fare ritorno in Argentina portando con sé la nostra ammirazione, ma soprattutto il nostro affetto e lasciando un ricordo indelebile della sua curiosità culturale, della sua bontà e del suo coraggio.

ALLA STAZIONE

   Come abbiamo avuto modo di scrivere in altra occasione, tutto è nato casualmente alcuni anni fa, quando il poeta Giuseppe Giunta, intuendo, tramite Facebook, l’interesse e la portata culturale di Laura Boleso, l’ha contattata e, da quel momento, si è intessuto un rapporto che ha dato inizio al gemellaggio di Chivilcoy con Barcellona Pozzo di Gotto ed a tutto ciò che ne è seguito per giungere ad alcuni traguardi che hanno visto la maturazione dei primi frutti come la realizzazione delle mostre di pittura degli artisti argentini Louis Giacobbe al Palazzo della Provincia di Messina, con la collaborazione di Vittoria Arena Presidente dell’Associazione Kafka e della operatrice culturale Laura Mauro, e poi di Augusto Miller alla galleria “Seme d’arancia” di Barcellona Pozzo di Gotto; la pubblicazione di un’antologia poetica con opere di poeti argentini e siciliani, pubblicata in Argentina. Ma non è tutto: a Chivilcoy è stata realizzata un’Associazione italo-argentina nella cui sede si insegna la lingua italiana, disegno, ballo e vi è una biblioteca con i libri di autori Barcellonesi.

   C’è da aggiungere inoltre che il quotidiano locale “La Campana” ospita poesie di autori barcellonesi ed in oltre ogni mese pubblica una rubrica dal titolo “Dalla verde pampa di Chivilcoy alle mediterranee terre del Longano” con articoli che riguardano la comunità della provincia di Messina. Ma c’è da evidenziare anche che del distretto scolastico di Chivilcoy, fa parte il settore museale, il cui direttore è Antonio Dilego, sul quale sventola la bandiera italiana, donata dall’Associazione barcellonese Pro Loco “Alessandro Manganaro”, in un settore del quale sono custoditi ed esposti servizi giornalistici, reperti letterari e foto che attestano lo scambio culturale di Barcellona Pozzo di Gotto con la città argentina.

ALLOIKOS MUSEION CON LAURA

   Così come, nel 2015, ha avuto il desiderio di fare dono del simulacro della madonna di Lujan, patrona dell’Argentina, custodita nella basilica minore di San Sebastiano di Barcellona Pozzo di Gotto, Laura Boleso ha pensato e proposto a Giuseppe Giunta di programmare il tentativo di fare benedire dal Papa lo stesso simulacro. In effetti tale desiderio è stato possibile realizzarlo grazie all’interessamento dell’arciprete della città del Longano Padre Tindaro Iannello e Carmelo Midolo, dell’Ambasciata Vaticana e la Prefettura Pontificia che hanno accordato la possibilità alla delegazione formata da Laura Boleso, Julian Maiello e lo stesso Padre Tindaro, con Giuseppe Giunta, di trovarsi sul sagrato della Basilica di San Pietro, in posizione di privilegio, accanto al Papa, in un’atmosfera emozionante.

   A quanto sembra la missione di gemellaggio tra Chivilcoy e Barcellona Pozzo di Gotto ha compiuto importanti passi avanti e, siamo certi, tanti e più importanti ne farà e lo dimostra il fatto che il Senato della Provincia di Buenos Aires ha già deliberato nella seduta del 22 ottobre 2018 che questo progetto debba intendersi di interesse culturale provinciale, ma l’intenzione delle comunità sembra essere quella di farlo diventare d’interesse nazionale.

DDAVANTI A NELLO CASSATA

   Di tutto ciò ha preso atto il Sindaco di Barcellona Pozzo di Gotto Dott. Roberto Materia durante il pubblico ricevimento del venerdì 17 u. s., nella Sala Consiliare, dove Laura Boleso, oltre a ricevere la targa della stessa Amministrazione Comunale, è stata insignita da altri riconoscimenti come le targhe dell’Associazione “FilicusArte” presieduta da Caterina Barresi, dell’Associazione Musicale Nino Pino Balotta presieduta da Felice Mancuso, dal trofeo dell’Associazione “Civitas” presieduta da Mario Alizzi ed una targa leè stata conferita dal Coach Manzo Beto, che allena la squadra di basket, di nazionalità argentina così come uno degli giocatori che lo accompagnava.

IMG 2032

   Oltre in impegni ufficiali, la delegazione argentina è stata accolta in serate conviviali, infatti è stata ospitata nel giardino della “Società Operaia di Mutuo Soccorso”, presieduta da Filippo Castellano, gemellata con la stessa Società di Chivilcoy, che ha offerto una accogliente cena, poi in casa dello scultore Vittorio Basile dove si ha avuto modo di apprezzare le qualità canore dello psicologo Prof. Universitario Julian Maiello che in Argentina Ha un complesso con cui si esibisce anche in attività musicali, quindi in casa dello stesso Giuseppe Giunta e anche nell’“Oikoso museion”, la casa museo di chi scrive.

A CASA DI PIPPO

Devi effettuare il login per inviare commenti

Calendario

« Settembre 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30