Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Barcellona Pozzo di Gotto: Premio Rotary Club e targa alla carriera artistica di Emilio Isgrò

- di Marcello Crinò - 

Con il riconoscimento alla carriera artistica dell’artista Emilio Isgrò e la proclamazione delle opere vincitrici si è conclusa l’undicesima edizione del Premio Rotary Club di Barcellona Pozzo di Gotto. Nell’auditorium del Parco Maggiore La Rosa domenica 24 marzo si è svolta la cerimonia di premiazione, atto conclusivo della mostra sugli agrumi nel nostro territorio e la relativa esposizione etnoantropologica curata dal Museo Cassata, dal Parco Jalari e dal Museo Epicentro, svoltasi nei locali dell’ex stazione ferroviaria dal 24 gennaio al 20 marzo. La serata è stata introdotta dal Prefetto del Rotary Salvatore Miano. Andrea Ravidà, presidente del sodalizio, ha ripercorso l’iter della mostra sugli agrumi, che sarà conclusa dalla pubblicazione di un libro. Ha ricordato che ventuno anni fa, il 21 marzo, veniva inaugurato il Seme d’arancia, la grande opera di Emilio Isgrò posta davanti la vecchia stazione, che ha dato lustro alla nostra terra.

DSCF1818

L’assessore alla cultura Angelita Pino ha evidenziato che si tratta della conclusione di una entusiasmante iniziativa che ha coinvolto studenti e artisti, con la mostra sugli agrumi che ha voluto rendere omaggio alla città. Le due opere premiate, ha ricordato, saranno trasposte su ceramica e andranno ad arricchire l’ingresso della galleria d’arte ricavata nell’ex stazione. Ha ringraziato Emilio Isgrò che con la sua opera fortemente simbolica e rappresentativa ha attuato un percorso di crescita e di prosperità.

L’assistente del Governatore del Rotary, Glauco Milio, ha precisato che il Premio è nello spirito rotariano, che in tal modo conferisce maggiore visibilità al sodalizio. La storica dell’arte Valentina Certo, componente della commissione del Premio, ha esordito ricordando che il nonno di Emilio Isgrò era nativo di San Pier Niceto, la sua stessa città d’origine. Ha ripercorso la biografia e l’attività artistica di Isgrò a partire proprio dalle cancellature che l’hanno reso famoso in tutto il mondo, fino al Seme d’arancia che rappresenta il simbolo di Barcellona nel mondo. L’intervento di Emilio Isgrò è iniziato ricordando che ventuno anni fa rispose con slancio alla richiesta di realizzare un’opera per la sua città. Adesso, dopo tutti questi anni di fatiche e discussioni il Seme ha cominciato a dare i suoi frutti: i figli di Ravidà hanno preso in custodia il Seme, e molti giovani si incontrano in questo luogo. E qui ha aperto una parentesi sui veterinari (Andrea Ravidà è veterinario). Ha detto che i veterinari sono i veri personaggi colti di questa città, come Nino Pino Balotta, perché stanno a contatto con la natura, ed è quella la vera cultura. Bisogna diffidare dalle persone troppo sofisticate. L’arte deve disturbare abbastanza, ha proseguito, sottolineando che “noi di San Pier Niceto siamo barcellonesi eretici”, ricordando come la casa dei suoi genitori fosse piena di libri e di strumenti musicali (il padre Peppino era ebanista di professione e musicista per passione). Ha dedicato il premio al fratello Bruno, scomparso recentemente, sottolineandone l’importante ruolo svolto nel momento in cui fu realizzato, collocato e inaugurato il Seme d’arancia.

DSCF1821

La seconda parte della serata ha visto la premiazione dei vincitori. Cettina Ginebri, presidente della commissione del premio, ha letto la motivazione del conferimento della targa a Emilio Isgrò, mentre Andrea Italiano, componente della commissione, ha letto le motivazioni dei premi conferiti a Caterina Barresi, sezione artisti, per il quadro sulla lavorazione della arance; il premio scuole superiori è stato assegnato a Giulia De Natale. Sono state consegnate targhe alla Canditfrucht, al Parco Jalari e al Museo Cassata; attestati ai pittori Carmen Curcuruto, Daniela Celi, Nino Gentile, Domenico Crinò, Nella Parisi, Orazio Crinò, e a tutti gli studenti che hanno partecipato al concorso.

24 marzo 2019

Ultima modifica il Lunedì, 25 Marzo 2019 08:13
Devi effettuare il login per inviare commenti

Calendario

« Giugno 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30