Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
rfodale

rfodale

-di Maria Teresa Prestigiacomo -

Messina. Grande attesa per adulti e bambini per la serata del 28 dicembre ore 19: al Palacultura  un evento straordinario  che ci farà  dimenticare  ogni piccolo, grande affanno, ricordando i nostri tempi d' oro amarcord nostalgici, in cui i cartoni erano cartoni animati e non avatar e le musiche e le voci , realizzate e fatte tutte per sognare mondi magici e fatati...inesistenti ma pur sempre da sognare! Da non perdere, un appuntamento che ci farà  anche distogliere  da quel ricordo triste, amato e doloroso del famoso 28 dicembre 1908 del terremoto messinese e dello Stretto, per il quale affiora la memoria di luoghi squarciati da strade che si aprivano, ingoiando intere carrozze nere dai cavalli bianchi... pertanto, val la pena di vivere qualche ora di  un meraviglioso spettacolo che ci riempirà di gioia il cuore, con professionisti di notevole spessore.( Vedasi locandina)
 

A poco più di tre mesi dall’inizio del proprio turno di servizio in Libano, i Caschi Blu italiani della Brigata “Aosta” che operano nell’ambito della missione UNIFIL (United Nations Interim Force in Lebanon), continuano senza sosta ad assicurare il controllo della vasta area di responsabilità assieme alle LAF (Lebanese Armed Forces), il cui supporto è uno dei pilastri su cui si fonda il mandato ONU nella Terra dei Cedri. 

Cooperazione, interoperabilità e coordinamento sono i parametri fondamentali sui quali si basa la costante attività addestrativa condotta quotidianamente dai militari del battaglione di manovra italiano che opera nel settore occidentale dell’area di operazioni di UNIFIL, affidato al comando del Generale di Brigata Giuseppe Bertoncello, che ricopre anche il ruolo di comandante del Contingente Nazionale.

2. Briefing iniziale

L’ultimo modulo addestrativo appena concluso, sviluppato congiuntamente con la 5^ Brigata delle LAF, ha avuto per tema la reazione ad eventi di protesta e controllo delle folle, con lo scopo di armonizzare le rispettive procedure tecnico-tattiche. In particolare, la progressione addestrativa ha visto, nella sua fase iniziale, approfondire le tecniche di movimento congiunto e le formazioni in assetto anti-sommossa, per poi focalizzare l’attenzione sulla dispersione dei facinorosi e il ritorno all’ordine costituito.

Per l’addestramento congiunto con le Forze Armate libanesi, il Comando a guida italiana del Settore Occidentale di UNIFIL mette periodicamente in campo Ufficiali esperti nel campo della pianificazione operativa e addestrativa, con istruttori del  5° Reggimento Fanteria “Aosta” di Messina, attualmente una delle pedine operative del Settore Ovest di UNIFIL.

Questo ha consentito nel tempo una vera e propria amalgama tra peacekeeper di UNIFIL e le LAF, garantendo così un accrescimento del reciproco supporto, una maggiore conoscenza, una migliore cooperazione e coordinazione, ai fini di un più efficiente ed efficace impiego delle rispettive risorse e dello strumento operativo.

3. Militari italiani e libanesi in assetto antisommossa 

La missione italiana in Libano a guida Brigata “Aosta”, al suo terzo mandato nella Terra dei Cedri con i colori delle Nazioni Unite, ha la responsabilità del Settore Ovest di UNIFIL in cui operano 3.800 Caschi Blu di 16 dei 48 paesi contributori alla missione ONU e di cui fanno parte oltre 1.000 Caschi Blu italiani.

4. Militari italiani e libanesi in assetto antisommossa

Le attività svolte in Teatro Operativo sono condotte sotto il coordinamento e secondo le direttive impartite dal Comando Operativo di Vertice Interforze (COVI), guidato dal Generale di Corpo d’Armata Francesco Paolo Figliuolo. 

Il COVI è l’organo di staff del Capo di Stato Maggiore della Difesa, deputato alla pianificazione, coordinazione e direzione delle operazioni militari, delle esercitazioni interforze nazionali e multinazionali e delle attività a loro connesse.

 
Magg. Giuseppe Genovesi
Capo Cellula Pubblica Informazione 
Joint Task Force  - Lebanon Sector West

Public Information Office - Chief

Shama (Lebanon)

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

7

- di Maria Teresa Prestigiacomo  -
E con NINO CENTORRINO, mago illusionista
ALDO LO FARO, chitarrista
TEATRO CRISTO RE DI MESSINA
11 Dicembre 2022, ore 18:00
Ingresso € 14,00 con degustazione
Durante la serata sarà ricordato il cabarettista messinese 
Giuseppe Favano, in arte Zeppe.
Parte dell’incasso sarà devoluto ad Associazione benefica.
Nel corso della serata sorteggi a premi di cui un week end per due 
persone all’Eolian Reidence “I Tre Delfini” di Lipari.

-di  Maria Teresa Prestigiacomo -

Guia Jelo valente attrice catanese non finisce mai di stupirci, per la sua splendida sensibilità di interprete di mille personaggi tra film e teatro. È un personaggio enigmatico e ricco di contraddizioni Giuseppina Corifena, il magistrato capo del pool antimafia interpretato da Guia Jelo nella nuova serie ‘The bad guy’, in uscita oggi, giovedì 8 dicembre, su Amazon Prime Video. Diretta da Giancarlo Fontana e Giuseppe G. Stasi, la crime story può vantare un cast d’eccezione, con protagonisti Luigi Lo Cascio e Claudia Pandolfi. La serie, ambientata in Sicilia, racconta la storia di un pubblico ministero che, ingiustamente accusato di collusione con la mafia, passa dall’altra parte della barricata. “E’ una storia avvincente, ricca di sorprese. Io interpreto il personaggio di Giuseppina Corifena, capo del pool antimafia, una donna misteriosa, che sorprenderà il pubblico – racconta Guia Jelo - Essere stata scelta da Giuseppe G. Stasi e Giancarlo Fontana è stato il coronamento in età matura della mia carriera. Questo prodotto, così affascinante, come è il target dei registi, è nelle mie corde perché è come un puzzle che funziona ed è leggibile nel suo disegno proprio perché i pezzi del puzzle non sono messi al loro posto. Questo la rende ricca di fascino e molto moderna. Sono felice di averla girata perché è proprio nelle mie corde. Anche io, come i protagonisti di questa serie, sono reale ma anche verosimile. Diciamo, quindi, che si è incastrata perfettamente con il mio percorso artistico. Conto di girare anche la seconda serie, entrando sempre più negli enigmi di questo personaggio, che avrà un risvolto che non posso ancora rivelare”. L’esperienza sul set è stata ricca non solo dal punto di vista professionale ma anche umano. “Il mio rapporto sul set con i colleghi è stato davvero intenso – prosegue l’attrice - Claudia Pandolfi, per esempio, mi riempiva di coccole. È un’artista che merita di essere l’attrice importante che è, per l’aspetto umano oltreché per quello artistico. Io le sono grata per la sua amicizia. Ho legato anche con Lo Cascio naturalmente, con cui c’è una grande confidenza e stima, pur nel rigore degli schemi professionali”. 

 Guia Jelo con Giuseppe G. Stasi e Giancarlo Fontana

A realizzare la colonna sonora di ‘The bad guy’ il duo musicale formato da Di Martino e Colapesce. “Si è verificata una bellissima coincidenza con questi due artisti meravigliosi – svela Guia Jelo - Subito dopo la serie di Amazon, ho girato un film con protagonisti proprio Di Martino e Colapesce, due anime buone. Ho recitato un personaggio un po’ inquietante, arcano, molto misterioso, esoterico. È un grosso cammeo – conclude - ma non posso ancora rivelare il titolo del film”. 

U.S. Maria Bella

3284176181

 - di Domenico Venuti -

Di rilievo era la presenza delle massime autorità militari,ciivili e religiose e del prestigioso Istituto del Nastro Azzurro, alle Associazioni Combattentistiche e d’Arma con l’Istituto del Nastro Azzurro, la significativa partecipazione alla Cerimonia l’antica e storica ANF AssoFante che si fregia di 855 Medaglie d’Oro al Valor Militare che si distingue, sempre con le sue specialità.

oggi La rappresentanza ufficiale ini questa circostanza era stata attribuita a due personalità della suddetta Istituzione il P.Ten. CO.B-GE Salvatore Gazzara Cerimoniere incaricato e per iL Comitato delle Patronesse L’avv.dott.ssa Tommasa Siragusa Direttrice BRUME:Di

particolare significato era la presenza dei Delegati della Scuola Militare Nunziatella di Napoli e di numerosi Giovani degli Istituti scolastici cittadini . 
Il prof. Ricciardi per il sostegno dato all’evento riceveva  una copia del libro “Il Valore del Ricordo Capitano Umberto Masotto” autografata dagli autori Domenico Interdonato e Vincenzo Caruso, che hanno brillantemente posto in rilievo la figura dell’eroe Masotto e la pagina di Storia patria che accomuna Messina e Noventa Vicentina.

Toccanti risultavano le musiche d’ordinanza della encomiabile Banda musicale dell’Aosta.

- di Maria Teresa Prestigiacomo -
Uomo della carità, San Nicola  si distinse per la sua generosità verso i poveri e i bisognosi. Una  leggenda narra che Nicola, già vescovo, resuscitò tre bambini che un macellaio malvagio aveva ucciso e messo sotto sale per venderne la carne.
Per questi episodi san Nicola è ritenuto un santo benefattore e protettore, specialmente dei bambini.
È così popolare, San Nicola, da aver ispirato persino la figura di Babbo Natale(Santa Claus che porta i doni delle feste ai bambini). Sicuramente legato ad un episodio della vita del Santo che prima di essere ordinato vescovo s’ imbatté in una famiglia nobile e ricca caduta in miseria. Il padre che si vergognava dello stato di povertà in cui versava, decise di avviare le figlie alla prostituzione. Nicola, nascondendosi, lasciò scivolare dalla finestra dell’ abitazione dell’ uomo tre palle d’ oro, che ricorrono nell’ iconografia classica con cui viene rappresentato, grazie alle quali l’ uomo poté far sposare le figlie e risparmiare loro l’ onta della prostituzione.

Giorno 10 dicembre alle ore 10 presso i locali del Centro Buon Pastore di

Via Calvi(accanto Cavalcavia),si terrà la conferenza stampa di presentazione
degli eventi benefici natalizi organizzati da Terra di Gesù Onlus presieduta
da Francesco Certo.
Riparte il Trenino del Buon Pastore,raccolta di giocattoli nuovi per i bambini
disagiati e la Kermesse Un Amore di Natale 6, presentato da Marina Bottari,
 con la regia di Gianni Rizzo che si terrà il 19 dicembre presso il Teatro
Annibale alle ore 20,30 e che vedrà l'esibizione di tanti artisti talentuosi
di Messina.

Calendario

« Febbraio 2023 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28