Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
rfodale

rfodale

DSC 1618

 

L’Associazione Messina web.eu, promotrice di questo Evento presieduta da Rosario Fodale , per Statuto, si occupa di diffondere la cultura nel mondo giovanile e non, di ampliare la conoscenza della cultura attraverso i contatti fra le persone, gli enti e le associazioni, di proporsi quale luogo di incontro e di aggregazione nel nome di interessi culturali, assolvendo alla funzione sociale di maturazione e crescita umana e civile attraverso l’ideale dell’educazione permanente, di porsi quale punto di riferimento per quanti, svantaggiati o diversamente abili, possano trovare, nelle varie sfaccettature ed espressioni della cultura, un sollievo al proprio disagio

 

ORIGINE DEL PREMIO

 

Senza titolo-1La denominazione del premio è da ricondurre a “Orione”, mitico fondatore della città di Messina e sul quale giungono fino a noi numerose versioni della sua leggenda. Narra Salvino Greco, nell’opera “Miti e leggende di Sicilia” che, “[…] tantissimi secoli fa, il re Zancle, volendo dare una sistemazione migliore al porto e alla città, chiamò a sé un grande genio di allora, un certo Orione che aveva fama di essere il migliore architetto del mondo. Per Zancle, Orione costruì una grande reggia e, nell’odierna zona dei laghi di Ganzirri, uno splendido tempio dedicato a Nettuno, il dio del mare, ricco di opere d’arte e ornato d’imponenti colonne che, centinaia di anni dopo, caduto il tempio, furono recuperate e utilizzate per abbellire l’antico Duomo di Messina. Orione in Zancle realizzò anche altre mirabili opere, costruì il promontorio del Faro, per avvicinare la costa siciliana a quella calabra e, con l’accumulo dei detriti collinari, formò davanti alla città una peni soletta a forma di falce, da lui detta Acte, che oggi chiude e delimita l’ampio porto di Messina. Fatte queste cose, Orione se ne tornò tra la sua gente e poi morì, secondo una leggenda, nell’isola di Creta. […] Ma qualunque siano la nascita e la fine di questo personaggio-eroe, la leggenda lo vuole costruttore nella primitiva Zancle. A lui, perciò, l’antico Senato messinese volle dedicare un monumento che tramandasse ai posteri la loro origine e la loro discendenza semidivina […]”. La fontana di Orione, definita dallo storico d’arte Berenson “la più bella fontana del Cinquecento europeo”, fu commissionata dal Senato allo scultore toscano Giovan Angelo Montorsoli e ultimata, dopo quattro anni di lavori, nel 1553.

med

 

  

Il Premio è stato insignito da parte dell’ Ill.mo Signor Presidente della Repubblica,

Onorevole Giorgio Napolitano, di una medaglia.

 

 

 

 

 

L’Associazione Messinaweb.eu ha voluto quest’anno premiare non solo tutte le Forze Armate e di Polizia ma anche gli appartenenti alle stesse che si fossero distinti per meriti professionali, di servizio nonché per doti umane e sociali.

 

Abbiamo chiesto e ricevuto da ogni Comando , la segnalazione del candidato militare in servizio

che fosse in possesso dei requisiti richiesti e la Commissione all’uopo nominata,presieduta dal Giudice del Tribunale di Patti dott. Mauro Mirenna e composta, tra gli altri componenti dai dott. ri Giovanni Giacobbe e Salvatore Restivo, dagli avv.ti Salvatore Costa, Lillo Ferrara e Giuseppe Santoro del Rotary Club Messina, dall’attore e Consigliere del Teatro Vittorio Emanuele dott. Giovanni Moschella, dal Direttore del Museo Regionale di Messina dott.ssa Di Giacomo Caterina, dal giornalista e scrittore Jerry Villaroel, dal Presidente Comitato Unico di Garanzia dell’Università degli Studi di Messina prof.ssa Antonella Cocchiara, dall’attrice di Teatro Giovanna Battaglia, dal Cardiochirurgo prof. Pino Franciò, dal Pres. Ass. Amici della Gente Lucio Crupi, dal Docente di Diritto del Lavoro dell’Università degli Studi di Messina Maurizio Ballistreri, dal già Provveditore agli Studi dott. Gustavo Ricevuto, da Monsignor Giuseppe Brancato, dal Dirigente dell’I.T.E.S. A.M. Jaci di Messina dott. Rosario Abbate, dal Presidente ANC luogotenente Armando Pesco e dai liberi professionisti dott.ri Roberto Pilot e Nunzio Marotta, e dall’avv. Silvana Paratore (Segretaria),

 

ha attribuito il Premio Speciale “Orione” per l'anno 2014 

  

 

  PLACIDO BROCCIO 

ISPETTORE SUPERIORE FORESTALE

 

 PB

Persona di straordinarie doti umane e morali che da sempre hanno caratterizzato il suo agire, si qualifica per il costante impegno profuso nell’interesse dell’Amministrazione di Appartenenza ed a salvaguardia dell’ambiente. Egli si è distinto per professionalità e tenacia nella complessa ed articolata indagine di rifiuti speciali tossici prodotti nell’ambito portuale di Messina dal ciclo di lavorazione dei cantieri navali ed affidati per lo smaltimento a soggetti senza scrupoli che sistematicamente li abbandonavano sulle colline che coronano la città di Messina. L’indagine ha visto l’applicazione di n. 8 misure cautelari personali ai domiciliari per disastro ambientale eseguite anche in Campania e Friuli Venezia Giulia e n. 9 misure reali riferite ai mezzi impiegati per il trasporto dei rifiuti tossici. L’indagine curata dall’Ispettore Broccio ha dato l’input per lo sviluppo di altre attività investigative, ancora in corso, che si sono estese anche in altri paesi della Comunità Europea. 

DSC 1822 Consegna il Riconoscimento l’ispettore Dipartimentale Carmelo Di Vincenzo

 

sic

 

 

 

DSC 1618

 

L’Associazione Messina web.eu, promotrice di questo Evento presieduta da Rosario Fodale , per Statuto, si occupa di diffondere la cultura nel mondo giovanile e non, di ampliare la conoscenza della cultura attraverso i contatti fra le persone, gli enti e le associazioni, di proporsi quale luogo di incontro e di aggregazione nel nome di interessi culturali, assolvendo alla funzione sociale di maturazione e crescita umana e civile attraverso l’ideale dell’educazione permanente, di porsi quale punto di riferimento per quanti, svantaggiati o diversamente abili, possano trovare, nelle varie sfaccettature ed espressioni della cultura, un sollievo al proprio disagio

 

ORIGINE DEL PREMIO

 

Senza titolo-1La denominazione del premio è da ricondurre a “Orione”, mitico fondatore della città di Messina e sul quale giungono fino a noi numerose versioni della sua leggenda. Narra Salvino Greco, nell’opera “Miti e leggende di Sicilia” che, “[…] tantissimi secoli fa, il re Zancle, volendo dare una sistemazione migliore al porto e alla città, chiamò a sé un grande genio di allora, un certo Orione che aveva fama di essere il migliore architetto del mondo. Per Zancle, Orione costruì una grande reggia e, nell’odierna zona dei laghi di Ganzirri, uno splendido tempio dedicato a Nettuno, il dio del mare, ricco di opere d’arte e ornato d’imponenti colonne che, centinaia di anni dopo, caduto il tempio, furono recuperate e utilizzate per abbellire l’antico Duomo di Messina. Orione in Zancle realizzò anche altre mirabili opere, costruì il promontorio del Faro, per avvicinare la costa siciliana a quella calabra e, con l’accumulo dei detriti collinari, formò davanti alla città una peni soletta a forma di falce, da lui detta Acte, che oggi chiude e delimita l’ampio porto di Messina. Fatte queste cose, Orione se ne tornò tra la sua gente e poi morì, secondo una leggenda, nell’isola di Creta. […] Ma qualunque siano la nascita e la fine di questo personaggio-eroe, la leggenda lo vuole costruttore nella primitiva Zancle. A lui, perciò, l’antico Senato messinese volle dedicare un monumento che tramandasse ai posteri la loro origine e la loro discendenza semidivina […]”. La fontana di Orione, definita dallo storico d’arte Berenson “la più bella fontana del Cinquecento europeo”, fu commissionata dal Senato allo scultore toscano Giovan Angelo Montorsoli e ultimata, dopo quattro anni di lavori, nel 1553.

med

 

  

Il Premio è stato insignito da parte dell’ Ill.mo Signor Presidente della Repubblica,

Onorevole Giorgio Napolitano, di una medaglia.

 

 

 

 

 

L’Associazione Messinaweb.eu ha voluto quest’anno premiare non solo tutte le Forze Armate e di Polizia ma anche gli appartenenti alle stesse che si fossero distinti per meriti professionali, di servizio nonché per doti umane e sociali.

 

Abbiamo chiesto e ricevuto da ogni Comando , la segnalazione del candidato militare in servizio

che fosse in possesso dei requisiti richiesti e la Commissione all’uopo nominata,presieduta dal Giudice del Tribunale di Patti dott. Mauro Mirenna e composta, tra gli altri componenti dai dott. ri Giovanni Giacobbe e Salvatore Restivo, dagli avv.ti Salvatore Costa, Lillo Ferrara e Giuseppe Santoro del Rotary Club Messina, dall’attore e Consigliere del Teatro Vittorio Emanuele dott. Giovanni Moschella, dal Direttore del Museo Regionale di Messina dott.ssa Di Giacomo Caterina, dal giornalista e scrittore Jerry Villaroel, dal Presidente Comitato Unico di Garanzia dell’Università degli Studi di Messina prof.ssa Antonella Cocchiara, dall’attrice di Teatro Giovanna Battaglia, dal Cardiochirurgo prof. Pino Franciò, dal Pres. Ass. Amici della Gente Lucio Crupi, dal Docente di Diritto del Lavoro dell’Università degli Studi di Messina Maurizio Ballistreri, dal già Provveditore agli Studi dott. Gustavo Ricevuto, da Monsignor Giuseppe Brancato, dal Dirigente dell’I.T.E.S. A.M. Jaci di Messina dott. Rosario Abbate, dal Presidente ANC luogotenente Armando Pesco e dai liberi professionisti dott.ri Roberto Pilot e Nunzio Marotta, e dall’avv. Silvana Paratore (Segretaria),

 

ha attribuito il Premio Speciale “Orione” per l'anno 2014 

  

DOTT.SSA ADALGISA DI BRISCO

Commissario Capo della Polizia di Stato

 DOTT.SSA ADALGISA DI BRISCO

Dirigente dell’Ufficio Immigrazione della Questura, si è distinta per le straordinarie doti umane con le quali ha affrontato l’emergenza migratoria che nel corso del corrente anno ha interessato la città di Messina. Attenta alle esigenze dei migranti, si è posta come fondamentale punto di riferimento sia dei suoi superiori che delle organizzazioni umanitarie ed assistenziali che operano sul campo. Infaticabile, paziente, preparata ed attenta ha saputo unire la necessaria applicazione delle norme ad un tratto di sensibilità e di umanità che le vengono unanimemente riconosciuti.

DSC 1813 

Consegna il Riconoscimento la Prof.ssa Antonella  Cocchiara  Presidente Comitato Unico di Garanzia Università degli Studi di Messina.

 

sic

 

 

 

DSC 1618

 

L’Associazione Messina web.eu, promotrice di questo Evento presieduta da Rosario Fodale , per Statuto, si occupa di diffondere la cultura nel mondo giovanile e non, di ampliare la conoscenza della cultura attraverso i contatti fra le persone, gli enti e le associazioni, di proporsi quale luogo di incontro e di aggregazione nel nome di interessi culturali, assolvendo alla funzione sociale di maturazione e crescita umana e civile attraverso l’ideale dell’educazione permanente, di porsi quale punto di riferimento per quanti, svantaggiati o diversamente abili, possano trovare, nelle varie sfaccettature ed espressioni della cultura, un sollievo al proprio disagio

 

ORIGINE DEL PREMIO

 

Senza titolo-1La denominazione del premio è da ricondurre a “Orione”, mitico fondatore della città di Messina e sul quale giungono fino a noi numerose versioni della sua leggenda. Narra Salvino Greco, nell’opera “Miti e leggende di Sicilia” che, “[…] tantissimi secoli fa, il re Zancle, volendo dare una sistemazione migliore al porto e alla città, chiamò a sé un grande genio di allora, un certo Orione che aveva fama di essere il migliore architetto del mondo. Per Zancle, Orione costruì una grande reggia e, nell’odierna zona dei laghi di Ganzirri, uno splendido tempio dedicato a Nettuno, il dio del mare, ricco di opere d’arte e ornato d’imponenti colonne che, centinaia di anni dopo, caduto il tempio, furono recuperate e utilizzate per abbellire l’antico Duomo di Messina. Orione in Zancle realizzò anche altre mirabili opere, costruì il promontorio del Faro, per avvicinare la costa siciliana a quella calabra e, con l’accumulo dei detriti collinari, formò davanti alla città una peni soletta a forma di falce, da lui detta Acte, che oggi chiude e delimita l’ampio porto di Messina. Fatte queste cose, Orione se ne tornò tra la sua gente e poi morì, secondo una leggenda, nell’isola di Creta. […] Ma qualunque siano la nascita e la fine di questo personaggio-eroe, la leggenda lo vuole costruttore nella primitiva Zancle. A lui, perciò, l’antico Senato messinese volle dedicare un monumento che tramandasse ai posteri la loro origine e la loro discendenza semidivina […]”. La fontana di Orione, definita dallo storico d’arte Berenson “la più bella fontana del Cinquecento europeo”, fu commissionata dal Senato allo scultore toscano Giovan Angelo Montorsoli e ultimata, dopo quattro anni di lavori, nel 1553.

med

 

  

Il Premio è stato insignito da parte dell’ Ill.mo Signor Presidente della Repubblica,

Onorevole Giorgio Napolitano, di una medaglia.

 

 

 

 

 

L’Associazione Messinaweb.eu ha voluto quest’anno premiare non solo tutte le Forze Armate e di Polizia ma anche gli appartenenti alle stesse che si fossero distinti per meriti professionali, di servizio nonché per doti umane e sociali.

 

Abbiamo chiesto e ricevuto da ogni Comando , la segnalazione del candidato militare in servizio

che fosse in possesso dei requisiti richiesti e la Commissione all’uopo nominata,presieduta dal Giudice del Tribunale di Patti dott. Mauro Mirenna e composta, tra gli altri componenti dai dott. ri Giovanni Giacobbe e Salvatore Restivo, dagli avv.ti Salvatore Costa, Lillo Ferrara e Giuseppe Santoro del Rotary Club Messina, dall’attore e Consigliere del Teatro Vittorio Emanuele dott. Giovanni Moschella, dal Direttore del Museo Regionale di Messina dott.ssa Di Giacomo Caterina, dal giornalista e scrittore Jerry Villaroel, dal Presidente Comitato Unico di Garanzia dell’Università degli Studi di Messina prof.ssa Antonella Cocchiara, dall’attrice di Teatro Giovanna Battaglia, dal Cardiochirurgo prof. Pino Franciò, dal Pres. Ass. Amici della Gente Lucio Crupi, dal Docente di Diritto del Lavoro dell’Università degli Studi di Messina Maurizio Ballistreri, dal già Provveditore agli Studi dott. Gustavo Ricevuto, da Monsignor Giuseppe Brancato, dal Dirigente dell’I.T.E.S. A.M. Jaci di Messina dott. Rosario Abbate, dal Presidente ANC luogotenente Armando Pesco e dai liberi professionisti dott.ri Roberto Pilot e Nunzio Marotta, e dall’avv. Silvana Paratore (Segretaria),

 

ha attribuito il Premio Speciale “Orione” per l'anno 2014 

 

 

Tenente Colonnello Ferdinando FALCO

 

 

Tenente Colonnello Ferdinando FALCO

 

 ufficiale superiore, in possesso di eccellenti qualità, rimarchevole attaccamento al dovere, indiscussa serietà, notevole spirito di sacrificio e spiccata iniziativa, assolve le proprie mansioni con esemplari e già note doti di scrupolosità, sollecitudine ed intelligenza.

quale comandante di un nucleo di polizia tributaria operante in una complessa realtà territoriale, pianifica e dirige, con energica ed oculata azione di comando, tutte le attività istituzionali proprie del reparto, conseguendo significativi risultati operativi e funzionali.

Le sue elevate doti professionali ed umane, apprezzate anche dalle autorità con cui viene in contatto, il lodevole e costante impegno nel compimento dei propri doveri e l’elevato rendimento in servizio lo rendono meritevole di stima ed apprezzamento.

DSC 1805

Consegna il Riconoscimento : il già presidente del secondo Quartiere e appartenente al Corpo della Guardia di Finanza GIOVANNI DE SALVO 

 

sic

 

 

 

DSC 1618

 

L’Associazione Messina web.eu, promotrice di questo Evento presieduta da Rosario Fodale , per Statuto, si occupa di diffondere la cultura nel mondo giovanile e non, di ampliare la conoscenza della cultura attraverso i contatti fra le persone, gli enti e le associazioni, di proporsi quale luogo di incontro e di aggregazione nel nome di interessi culturali, assolvendo alla funzione sociale di maturazione e crescita umana e civile attraverso l’ideale dell’educazione permanente, di porsi quale punto di riferimento per quanti, svantaggiati o diversamente abili, possano trovare, nelle varie sfaccettature ed espressioni della cultura, un sollievo al proprio disagio

 

ORIGINE DEL PREMIO

 

Senza titolo-1La denominazione del premio è da ricondurre a “Orione”, mitico fondatore della città di Messina e sul quale giungono fino a noi numerose versioni della sua leggenda. Narra Salvino Greco, nell’opera “Miti e leggende di Sicilia” che, “[…] tantissimi secoli fa, il re Zancle, volendo dare una sistemazione migliore al porto e alla città, chiamò a sé un grande genio di allora, un certo Orione che aveva fama di essere il migliore architetto del mondo. Per Zancle, Orione costruì una grande reggia e, nell’odierna zona dei laghi di Ganzirri, uno splendido tempio dedicato a Nettuno, il dio del mare, ricco di opere d’arte e ornato d’imponenti colonne che, centinaia di anni dopo, caduto il tempio, furono recuperate e utilizzate per abbellire l’antico Duomo di Messina. Orione in Zancle realizzò anche altre mirabili opere, costruì il promontorio del Faro, per avvicinare la costa siciliana a quella calabra e, con l’accumulo dei detriti collinari, formò davanti alla città una peni soletta a forma di falce, da lui detta Acte, che oggi chiude e delimita l’ampio porto di Messina. Fatte queste cose, Orione se ne tornò tra la sua gente e poi morì, secondo una leggenda, nell’isola di Creta. […] Ma qualunque siano la nascita e la fine di questo personaggio-eroe, la leggenda lo vuole costruttore nella primitiva Zancle. A lui, perciò, l’antico Senato messinese volle dedicare un monumento che tramandasse ai posteri la loro origine e la loro discendenza semidivina […]”. La fontana di Orione, definita dallo storico d’arte Berenson “la più bella fontana del Cinquecento europeo”, fu commissionata dal Senato allo scultore toscano Giovan Angelo Montorsoli e ultimata, dopo quattro anni di lavori, nel 1553.

med

 

  

Il Premio è stato insignito da parte dell’ Ill.mo Signor Presidente della Repubblica,

Onorevole Giorgio Napolitano, di una medaglia.

 

 

 

 

 

L’Associazione Messinaweb.eu ha voluto quest’anno premiare non solo tutte le Forze Armate e di Polizia ma anche gli appartenenti alle stesse che si fossero distinti per meriti professionali, di servizio nonché per doti umane e sociali.

 

Abbiamo chiesto e ricevuto da ogni Comando , la segnalazione del candidato militare in servizio

che fosse in possesso dei requisiti richiesti e la Commissione all’uopo nominata,presieduta dal Giudice del Tribunale di Patti dott. Mauro Mirenna e composta, tra gli altri componenti dai dott. ri Giovanni Giacobbe e Salvatore Restivo, dagli avv.ti Salvatore Costa, Lillo Ferrara e Giuseppe Santoro del Rotary Club Messina, dall’attore e Consigliere del Teatro Vittorio Emanuele dott. Giovanni Moschella, dal Direttore del Museo Regionale di Messina dott.ssa Di Giacomo Caterina, dal giornalista e scrittore Jerry Villaroel, dal Presidente Comitato Unico di Garanzia dell’Università degli Studi di Messina prof.ssa Antonella Cocchiara, dall’attrice di Teatro Giovanna Battaglia, dal Cardiochirurgo prof. Pino Franciò, dal Pres. Ass. Amici della Gente Lucio Crupi, dal Docente di Diritto del Lavoro dell’Università degli Studi di Messina Maurizio Ballistreri, dal già Provveditore agli Studi dott. Gustavo Ricevuto, da Monsignor Giuseppe Brancato, dal Dirigente dell’I.T.E.S. A.M. Jaci di Messina dott. Rosario Abbate, dal Presidente ANC luogotenente Armando Pesco e dai liberi professionisti dott.ri Roberto Pilot e Nunzio Marotta, e dall’avv. Silvana Paratore (Segretaria),

 

ha attribuito il Premio Speciale “Orione” per l'anno 2014

 

 

 

Maresciallo Capo Giuseppe CURCIO

 

Maresciallo Capo Giuseppe CURCIO

 

 

 Comandante della Stazione Carabinieri di Giampilieri dal giugno 2006, ha, con costanza nel tempo, dimostrato di possedere doti umane e professionali di assoluto spessore.

Si pone ed è riconosciuto come punto di riferimento per gli abitanti della sua giurisdizione e per il personale da lui dipendente. Sono infatti evidentemente percepibili la fiducia con cui la gente si rivolge a lui e lo spirito di corpo presente all’interno del suo Comando.

In occasione dei tragici eventi alluvionali che nell’ottobre del 2009 hanno colpito il suo territorio, la Stazione Carabinieri di Giampilieri ha condotto, Comandante in testa, un’instancabile opera di soccorso ed assistenza nei confronti della popolazione che, grazie all’umanità dimostrata ed all’impegno profuso, ha potuto trovare conforto nell’Arma dei Carabinieri.

Più recentemente, il Maresciallo Capo Giuseppe CURCIO, ha evidenziato pregevoli doti di Comandante, grande determinazione ed elevata disponibilità al sacrificio, riuscendo a sviluppare con pochi ma ben motivati uomini una serie di delicate e complesse indagini di Polizia Giudiziaria, con brillanti risultati operativi in settori allarmanti come quello della diffusione delle sostanze stupefacenti tra i giovanissimi ed i furti in appartamento, senza mai trascurare i tradizionali compiti Istituzionali della Stazione dei Carabinieri che, come è noto, richiedono una costante ed appassionata presenza vicino ai cittadini, per poter ascoltare e risolvere anche i loro più piccoli problemi quotidiani.

DSC 1795

Consegna il Riconoscimento: il Comandante Provinciale Arma dei Carabinieri di Messina Colonnello Stefano Spagnol.

 

sic

 

 

 

DSC 1618

 

L’Associazione Messina web.eu, promotrice di questo Evento presieduta da Rosario Fodale , per Statuto, si occupa di diffondere la cultura nel mondo giovanile e non, di ampliare la conoscenza della cultura attraverso i contatti fra le persone, gli enti e le associazioni, di proporsi quale luogo di incontro e di aggregazione nel nome di interessi culturali, assolvendo alla funzione sociale di maturazione e crescita umana e civile attraverso l’ideale dell’educazione permanente, di porsi quale punto di riferimento per quanti, svantaggiati o diversamente abili, possano trovare, nelle varie sfaccettature ed espressioni della cultura, un sollievo al proprio disagio

 

ORIGINE DEL PREMIO

 

Senza titolo-1La denominazione del premio è da ricondurre a “Orione”, mitico fondatore della città di Messina e sul quale giungono fino a noi numerose versioni della sua leggenda. Narra Salvino Greco, nell’opera “Miti e leggende di Sicilia” che, “[…] tantissimi secoli fa, il re Zancle, volendo dare una sistemazione migliore al porto e alla città, chiamò a sé un grande genio di allora, un certo Orione che aveva fama di essere il migliore architetto del mondo. Per Zancle, Orione costruì una grande reggia e, nell’odierna zona dei laghi di Ganzirri, uno splendido tempio dedicato a Nettuno, il dio del mare, ricco di opere d’arte e ornato d’imponenti colonne che, centinaia di anni dopo, caduto il tempio, furono recuperate e utilizzate per abbellire l’antico Duomo di Messina. Orione in Zancle realizzò anche altre mirabili opere, costruì il promontorio del Faro, per avvicinare la costa siciliana a quella calabra e, con l’accumulo dei detriti collinari, formò davanti alla città una peni soletta a forma di falce, da lui detta Acte, che oggi chiude e delimita l’ampio porto di Messina. Fatte queste cose, Orione se ne tornò tra la sua gente e poi morì, secondo una leggenda, nell’isola di Creta. […] Ma qualunque siano la nascita e la fine di questo personaggio-eroe, la leggenda lo vuole costruttore nella primitiva Zancle. A lui, perciò, l’antico Senato messinese volle dedicare un monumento che tramandasse ai posteri la loro origine e la loro discendenza semidivina […]”. La fontana di Orione, definita dallo storico d’arte Berenson “la più bella fontana del Cinquecento europeo”, fu commissionata dal Senato allo scultore toscano Giovan Angelo Montorsoli e ultimata, dopo quattro anni di lavori, nel 1553.

med

 

  

Il Premio è stato insignito da parte dell’ Ill.mo Signor Presidente della Repubblica,

Onorevole Giorgio Napolitano, di una medaglia.

 

 

 

 

 

L’Associazione Messinaweb.eu ha voluto quest’anno premiare non solo tutte le Forze Armate e di Polizia ma anche gli appartenenti alle stesse che si fossero distinti per meriti professionali, di servizio nonché per doti umane e sociali.

 

Abbiamo chiesto e ricevuto da ogni Comando , la segnalazione del candidato militare in servizio

che fosse in possesso dei requisiti richiesti e la Commissione all’uopo nominata,presieduta dal Giudice del Tribunale di Patti dott. Mauro Mirenna e composta, tra gli altri componenti dai dott. ri Giovanni Giacobbe e Salvatore Restivo, dagli avv.ti Salvatore Costa, Lillo Ferrara e Giuseppe Santoro del Rotary Club Messina, dall’attore e Consigliere del Teatro Vittorio Emanuele dott. Giovanni Moschella, dal Direttore del Museo Regionale di Messina dott.ssa Di Giacomo Caterina, dal giornalista e scrittore Jerry Villaroel, dal Presidente Comitato Unico di Garanzia dell’Università degli Studi di Messina prof.ssa Antonella Cocchiara, dall’attrice di Teatro Giovanna Battaglia, dal Cardiochirurgo prof. Pino Franciò, dal Pres. Ass. Amici della Gente Lucio Crupi, dal Docente di Diritto del Lavoro dell’Università degli Studi di Messina Maurizio Ballistreri, dal già Provveditore agli Studi dott. Gustavo Ricevuto, da Monsignor Giuseppe Brancato, dal Dirigente dell’I.T.E.S. A.M. Jaci di Messina dott. Rosario Abbate, dal Presidente ANC luogotenente Armando Pesco e dai liberi professionisti dott.ri Roberto Pilot e Nunzio Marotta, e dall’avv. Silvana Paratore (Segretaria),

 

ha attribuito il Premio Speciale “Orione” per l'anno 2014

 

 

PRIMO MARESCIALLO DELL’AERONAUTICA MILITARE CARMELO SAVOCA,

IN SERVIZIO AL 41° STORMO ANTISOM DI SIGONELLA.

 

 

 PRIMO MARESCIALLO DELLAERONAUTICA MILITARE CARMELO SAVOCA

"Primo Maresciallo dell’Aeronautica Militare dalle spiccate doti umane, intellettive e professionali, dal carattere gioviale, serio ed affidabile, dotato di esemplare iniziativa, con spiccato senso della disciplina e rispetto della gerarchia militare. In qualità di Capo Segreteria Comando e di Addetto alla Pubblica Informazione del 41° Stormo Antisom di Sigonella si è distinto per l’encomiabile professionalità, l’umiltà ed il diuturno senso del dovere. In particolare, nel periodo dal 18 ottobre 2013 al 31 ottobre 2014, durante le attività legate all’operazione militare ed umanitaria denominata “Mare Nostrum”, istituita con lo scopo di rafforzare l’attività di sorveglianza e soccorso in alto mare finalizzato ad incrementare il livello di sicurezza della vita umana ed il controllo dei flussi migratori nel Mediterraneo, ha instancabilmente e puntualmente coadiuvato il Comandante di Stormo in tutte quelle attività legate alla gestione dell’operazione stessa, fornendo immediati e puntuali riscontri mediatici e partecipando - spesso attivamente - alle missioni operative al fine di documentare gli avvistamenti e di redigere statistiche sulle quali potevano essere preparate le successive sortite del velivolo Atlantic in dotazione al 41° Stormo, allo scopo di evitare il ripetersi di tragedie del mare e nel contempo di cercare di prevedere in anticipo le losche attività degli scafisti.

In tale contesto, sempre fiero di aver offerto il proprio contributo nella missione umanitaria, ha agito anche al di fuori del normale orario lavorativo incurante del grande dispendio di energie fisiche e mentali e senza segno di cedimento o affaticamento alcuno, mostrando disponibilità assoluta nel confrontarsi con le numerose, incessanti ed incalzanti ordinarie esigenze di servizio. Per l’instancabile e costante apporto, per il notevole attaccamento al servizio, per le elevatissime capacità professionali e per la costante volontà di crescita professionale, il Primo Maresciallo Carmelo Savoca contribuisce senza dubbio a dare lustro al 41° Stormo ed alla Forza Armata di appartenenza."

 

DSC 1777

 

Consegna il riconoscimento IL COLONNELLO PILOTA VICENZO SICUSO (Rappresentante più alto in grado nella Sicilia Orientale dell’Aeronautica militare),

COMANDANTE DELL’AEROPORTO E DEL 41° STORMO ANTISOM DELL’AERONAUTICA MILITARE DI SIGONELLA.

 

sic

 

 

 

DSC 1618

 

L’Associazione Messina web.eu, promotrice di questo Evento presieduta da Rosario Fodale , per Statuto, si occupa di diffondere la cultura nel mondo giovanile e non, di ampliare la conoscenza della cultura attraverso i contatti fra le persone, gli enti e le associazioni, di proporsi quale luogo di incontro e di aggregazione nel nome di interessi culturali, assolvendo alla funzione sociale di maturazione e crescita umana e civile attraverso l’ideale dell’educazione permanente, di porsi quale punto di riferimento per quanti, svantaggiati o diversamente abili, possano trovare, nelle varie sfaccettature ed espressioni della cultura, un sollievo al proprio disagio

 

ORIGINE DEL PREMIO

 

Senza titolo-1La denominazione del premio è da ricondurre a “Orione”, mitico fondatore della città di Messina e sul quale giungono fino a noi numerose versioni della sua leggenda. Narra Salvino Greco, nell’opera “Miti e leggende di Sicilia” che, “[…] tantissimi secoli fa, il re Zancle, volendo dare una sistemazione migliore al porto e alla città, chiamò a sé un grande genio di allora, un certo Orione che aveva fama di essere il migliore architetto del mondo. Per Zancle, Orione costruì una grande reggia e, nell’odierna zona dei laghi di Ganzirri, uno splendido tempio dedicato a Nettuno, il dio del mare, ricco di opere d’arte e ornato d’imponenti colonne che, centinaia di anni dopo, caduto il tempio, furono recuperate e utilizzate per abbellire l’antico Duomo di Messina. Orione in Zancle realizzò anche altre mirabili opere, costruì il promontorio del Faro, per avvicinare la costa siciliana a quella calabra e, con l’accumulo dei detriti collinari, formò davanti alla città una peni soletta a forma di falce, da lui detta Acte, che oggi chiude e delimita l’ampio porto di Messina. Fatte queste cose, Orione se ne tornò tra la sua gente e poi morì, secondo una leggenda, nell’isola di Creta. […] Ma qualunque siano la nascita e la fine di questo personaggio-eroe, la leggenda lo vuole costruttore nella primitiva Zancle. A lui, perciò, l’antico Senato messinese volle dedicare un monumento che tramandasse ai posteri la loro origine e la loro discendenza semidivina […]”. La fontana di Orione, definita dallo storico d’arte Berenson “la più bella fontana del Cinquecento europeo”, fu commissionata dal Senato allo scultore toscano Giovan Angelo Montorsoli e ultimata, dopo quattro anni di lavori, nel 1553.

med

 

  

Il Premio è stato insignito da parte dell’ Ill.mo Signor Presidente della Repubblica,

Onorevole Giorgio Napolitano, di una medaglia.

 

 

 

 

 

L’Associazione Messinaweb.eu ha voluto quest’anno premiare non solo tutte le Forze Armate e di Polizia ma anche gli appartenenti alle stesse che si fossero distinti per meriti professionali, di servizio nonché per doti umane e sociali.

 

Abbiamo chiesto e ricevuto da ogni Comando , la segnalazione del candidato militare in servizio

che fosse in possesso dei requisiti richiesti e la Commissione all’uopo nominata,presieduta dal Giudice del Tribunale di Patti dott. Mauro Mirenna e composta, tra gli altri componenti dai dott. ri Giovanni Giacobbe e Salvatore Restivo, dagli avv.ti Salvatore Costa, Lillo Ferrara e Giuseppe Santoro del Rotary Club Messina, dall’attore e Consigliere del Teatro Vittorio Emanuele dott. Giovanni Moschella, dal Direttore del Museo Regionale di Messina dott.ssa Di Giacomo Caterina, dal giornalista e scrittore Jerry Villaroel, dal Presidente Comitato Unico di Garanzia dell’Università degli Studi di Messina prof.ssa Antonella Cocchiara, dall’attrice di Teatro Giovanna Battaglia, dal Cardiochirurgo prof. Pino Franciò, dal Pres. Ass. Amici della Gente Lucio Crupi, dal Docente di Diritto del Lavoro dell’Università degli Studi di Messina Maurizio Ballistreri, dal già Provveditore agli Studi dott. Gustavo Ricevuto, da Monsignor Giuseppe Brancato, dal Dirigente dell’I.T.E.S. A.M. Jaci di Messina dott. Rosario Abbate, dal Presidente ANC luogotenente Armando Pesco e dai liberi professionisti dott.ri Roberto Pilot e Nunzio Marotta, e dall’avv. Silvana Paratore (Segretaria),

 

ha attribuito il Premio Speciale “Orione” per l'anno 2014.

 

 AL CAPITANO ALFIO GIUSEPPE SCIAVARELLO

 

 

Capitano Alfio Giuseppe Sciavarello

 

"Ufficiale dell'Arma del Genio impiegato lo scorso anno per circa sei mesi in Afghanistan, nel difficile contesto operativo della provincia di Herat, ove ha prestato servizio quale istruttore delle forze armate locali. Ha fornito un fondamentale supporto tecnico nelle attività di cooperazione a favore della popolazione civile in occasione di molteplici lavori tipici del genio civile, distinguendosi, in particolare, nella progettazione e pianificazione di lavori concernenti la ristrutturazione di una "Clinica Medica" e la canalizzazione delle acque piovane nella zona circostante, riscuotendo così il tangibile apprezzamento delle Autorità Afghane ma soprattutto la gratitudine della popolazione locale".

 

DSC 1769

Consegna il Riconoscimento il Ten. Col.  Arturo SCIARRONE del Comando Brigata meccanizzata "AOSTA"

 

sic

 

 

 

Auguri

Lug 11, 2020

 

 

 

da TUTTI i componenti l'Associazione Culturale MessinaWeb.eu

 

 

 

 

L’Associazione Messina web.eu, promotrice di questo Evento presieduta da Rosario Fodale , per Statuto, si occupa di diffondere la cultura nel mondo giovanile e non, di ampliare la conoscenza della cultura attraverso i contatti fra le persone, gli enti e le associazioni, di proporsi quale luogo di incontro e di aggregazione nel nome di interessi culturali, assolvendo alla funzione sociale di maturazione e crescita umana e civile attraverso l’ideale dell’educazione permanente, di porsi quale punto di riferimento per quanti, svantaggiati o diversamente abili, possano trovare, nelle varie sfaccettature ed espressioni della cultura, un sollievo al proprio disagio

ORIGINE DEL PREMIO

La denominazione del premio è da ricondurre a “Orione”, mitico fondatore della città di Messina e sul quale giungono fino a noi numerose versioni della sua leggenda. Narra Salvino Greco, nell’opera “Miti e leggende di Sicilia” che, “[…] tantissimi secoli fa, il re Zancle, volendo dare una sistemazione migliore al porto e alla città, chiamò a sé un grande genio di allora, un certo Orione che aveva fama di essere il migliore architetto del mondo. Per Zancle, Orione costruì una grande reggia e, nell’odierna zona dei laghi di Ganzirri, uno splendido tempio dedicato a Nettuno, il dio del mare, ricco di opere d’arte e ornato d’imponenti colonne che, centinaia di anni dopo, caduto il tempio, furono recuperate e utilizzate per abbellire l’antico Duomo di Messina. Orione in Zancle realizzò anche altre mirabili opere, costruì il promontorio del Faro, per avvicinare la costa siciliana a quella calabra e, con l’accumulo dei detriti collinari, formò davanti alla città una peni soletta a forma di falce, da lui detta Acte, che oggi chiude e delimita l’ampio porto di Messina. Fatte queste cose, Orione se ne tornò tra la sua gente e poi morì, secondo una leggenda, nell’isola di Creta. […] Ma qualunque siano la nascita e la fine di questo personaggio-eroe, la leggenda lo vuole costruttore nella primitiva Zancle. A lui, perciò, l’antico Senato messinese volle dedicare un monumento che tramandasse ai posteri la loro origine e la loro discendenza semidivina […]”. La fontana di Orione, definita dallo storico d’arte Berenson “la più bella fontana del Cinquecento europeo”, fu commissionata dal Senato allo scultore toscano Giovan Angelo Montorsoli e ultimata, dopo quattro anni di lavori, nel 1553.

 

Il Premio è stato insignito da parte dell’ Ill.mo Signor Presidente della Repubblica, Onorevole Giorgio Napolitano, di una medaglia.

 

La Commissione all’uopo nominata,presieduta dal Giudice del Tribunale di Patti dott. Mauro Mirenna e composta, tra gli altri componenti dai dott. ri Giovanni Giacobbe e Salvatore Restivo, dagli avv.ti Salvatore Costa, Lillo Ferrara e Giuseppe Santoro del Rotary Club Messina, dall’attore e Consigliere del Teatro Vittorio Emanuele dott. Giovanni Moschella, dal Direttore del Museo Regionale di Messina dott.ssa Di Giacomo Caterina, dal giornalista e scrittore Jerry Villaroel, dal Presidente Comitato Unico di Garanzia dell’Università degli Studi di Messina prof.ssa Antonella Cocchiara, dall’attrice di Teatro Giovanna Battaglia, dal Cardiochirurgo prof. Pino Franciò, dal Pres. Ass. Amici della Gente Lucio Crupi, dal Docente di Diritto del Lavoro dell’Università degli Studi di Messina Maurizio Ballistreri, dal già Provveditore agli Studi dott. Gustavo Ricevuto, da Monsignor Giuseppe Brancato, dal Dirigente dell’I.T.E.S. A.M. Jaci di Messina dott. Rosario Abbate, dal Presidente ANC luogotenente Armando Pesco e dai liberi professionisti dott.ri Roberto Pilot e Nunzio Marotta, e dall’avv. Silvana Paratore (Segretaria),

 

ha attribuito il Premio “Orione” per l'anno 2014.

 

Per la passione, l’amore ed il rispetto Cristiano verso il prossimo,

 

e per le tempestive azioni di soccorso e di coraggio

 

intraprese per la sicurezza e l’incolumità dei cittadini

 

 

DSC 1746

Il Comandante Provinciale del Corpo Nazionale Vigili del Fuoco dott. Ing. Salvatore Rizzo ritira il Premio

Consegna il Riconoscimento  l'avv. Lillo Ferrara.

Calendario

« Luglio 2020 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31