Stampa questa pagina

Brigata “Aosta”, addestramento e formazione Concluso l’iter formativo per i volontari del 4° blocco 2019 assegnati ai reparti siciliani.

Nei giorni scorsi, presso la caserma "Scianna" di Palermo, si è concluso il modulo addestrativo combat che ha visto impegnati per circa un mese, i Volontari in Ferma Prefissata annuale (VFP1), appartenenti al 4° blocco del 5° scaglione 2019 e assegnati ai reparti della Brigata Meccanizzata "Aosta". 

  2. Pattuglia appiedata su itinerario boschivo

Il programma di quattro settimane, svolto nel pieno rispetto delle misure di sicurezza relative al contenimento della diffusione epidemiologica da COVID-19, è stato coordinato dagli istruttori del 62° reggimento fanteria "Sicilia". L'addestramento, improntato sulla costante alternanza di lezioni teoriche e pratiche, ha permesso ai volontari dell'Esercito di acquisire le capacità che sono alla base del patrimonio fondamentale del fuciliere. L'obiettivo è stato quello di migliorare la preparazione fisica, l'addestramento individuale al combattimento, le competenze sull'impiego delle armi in dotazione e sulle tecniche di orientamento diurne e notturne. Inoltre, sono state fornite nozioni di primo soccorso e informazioni sulla minaccia chimica, batteriologica, radiologica e nucleare. 

  3. Percorso ginnico sportivo

Durante il corso, i giovani militari sono stati costantemente oggetto di verifiche che, a partire dall'autovalutazione iniziale, hanno consentito di effettuare un percorso addestrativo formativo in grado di accrescere le performance e le capacità, sia sotto il profilo tecnico - professionale sia in quello ginnico - sportivo. 

  4. Manutenzione armi in poligono

A conclusione dell'iter formativo, è stata svolta presso l'area addestrativa del bosco della Ficuzza, in provincia di Palermo, un'attività continuativa di due giorni, durante la quale i militari hanno avuto l'opportunità di mettere in pratica gli insegnamenti acquisiti durante le lezioni teoriche. Nel corso dell'esercitazione sono state condotte pattuglie diurne e notturne, attraverso l'utilizzo di moderni sistemi di visione (intensificatori di luce e infrarossi), culminate con un atto tattico di squadra. 

 5. Posto osservazione

Magg. Giuseppe Genovesi

Brigata Aosta - Capo Sezione Pubblica Informazione

Devi effettuare il login per inviare commenti