Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

I 500 anni di Leonardo da festeggiarsi ai castelli della Loira

- di Maria Teresa prestigiacomo -

Parigi. A 280 km da Parigi,  un castello dei sogni, quello di Cloux, uno dei castelli della Loira, detto anche di Clos Luce', ci attende con un sole di Primavera... di Febbraio e un cielo terso ed azzurrissimo.Qui, visse Leonardo da Vinci che, partito a dorso di mulo, invitato da Francesco Primo, arrivo' per concludere in questo luogo ameno, lontano dal centro cittadino, la sua straordinaria esistenza di scienziato, inventore, pittore, architetto,  ingegnere idraulico. A due passi, l'amena cittadina di Amboise ed il suo  grande castello, ricco di alte fortificazioni, illuminato ad intermittenza, di luci calde, colorate e soffuse come luci di tanti candelieri ed in festa. Pan di miele e cioccolato regnano serafici tra le botteghe del villaggio, adornato da un portico sormontato da una torretta con tetto spiovente ed un orologio. Qui, allungava i suoi passi Leonardo, tra lo stupore della gente che ammirava quel geniaccio italiano che inventava strane macchine a sostegno del lavoro dell' uomo.

In questo posto straordinario, immerso nel verde, nel tempo e nella storia, il Comune di Amboise, la Regione e tutta la Francia annunciano una grande festa per i 500 anni dalla morte del maestro che ha segnato la Storia dell'arte con la sua Gioconda venerata da milioni di visitatori di tutto il mondo.Certamente, anche allora più di adesso, senza social media, la politica determinava il successo del pittore e il mecenate di turno...in questo caso il re Francesco Primo, committente principale del maestro, determino' il suo successo e la sua fortuna. Nella casa castello di Cloux tutto parla di Leonardo...i suoi disegni la sua scrivania...i suoi manoscritti...

Persino un video tridimensionale, come fantasma, fa apparire il maestro a grandezza reale, virtualmente,  mentre dialoga con il suo committente...una emozione vincente che regalerà  una pagina di memoria storica indelebile. Anche il Consolato italiano  si prepara al lieto evento internazionale, con un programma annunciato dal Console Generale d'Italia in Francia, la dott.ssa Emilia Gatto, di origine messinese che abbiamo incontrato a Parigi in occasione della mostra d'arte  da me presentata per i pittori messinesi e francesi tra i quali Morena Meoni e Luigi Messina  di Floridia, presente la stilista Vassallo e Caccamo.

Un evento, quello di Leonardo che val la pena vivere, unitamente alle vibranti emozioni  che sprigionano i numerosi castelli della Loira. 

Devi effettuare il login per inviare commenti

Calendario

« Agosto 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31