Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

1° Incontro del Movimento Civico "Liberi e Forti per Messina"

- La Redazione - 

Doveva essere una riunione rivolta a circa una ventina di persone e invece, al primo incontro del Movimento civico “Liberi e Forti per Messina”, grazie ad un passa parola, se ne sono presentate più di ottanta.

Operatori culturali, commercianti, docenti, cittadini attivi nel territorio, già  accomunati da esperienze condivise, hanno risposto all’appello di aggregarsi, con l’intento di sottoscrivere un MANIFESTO DI IMPEGNO CIVICO che parla di rinascita etica della politica, che possa dettare le linee guida per un progetto di sviluppo economico e sociale, credibile e realizzabile, per Messina.

L’incontro ha avuto inizio con la proiezione del video dell’APPELLO RIVOLTO AI MESSINESI LIBERI E FORTI da Mino Licordari, mentore del popolo, amato per le sue battaglie in favore del riscatto della città e dei suoi abitanti.

Continui i richiami ai dettami di Don Sturzo e al suo “decalogo del buon politico”; ai giovani, ai principi di legalità e di cittadinanza attiva da cui non si può più prescindere se si vuole ridare dignità al futuro di Messina. 

Presente all’incontro Giovanni Ardizzone, invitato a raccontare la sua esperienza di Presidente dell’ARS.  

Nel segno della buona politica, ha offerto una chiave di lettura positiva dell’impegno di coloro che, chiamati a rivestire un ruolo Istituzionale, devono assumere per la propria terra, nel segno della legalità e del rispetto delle leggi; con questi obiettivi, è stato possibile lavorare per l’abbattimento dei costi dell’Assemblea Regionale, per il riconoscimento (insieme al Sindaco Bianco) dello status di Città Metropolitana per Messina e Catania e, con “le carte in regola”, operare per il risanamento economico della Fondazione Federico II e ridare dignità al ruolo di Presidente del Parlamento più antico d’Europa.

Nessun cenno alla certezza della sua candidatura a sindaco, ma esortazione a camminare a testa alta e ad impegnarsi in modo responsabile, per la collettività e il bene comune.

Durante l’incontro, niente slogan scontati e privi di senso, niente parole vuote, ma proposte, progetti e soprattutto voglia di giocarsi la faccia in prima persona, per un circuito virtuoso che faccia innamorare la gente di un Sogno, che può avverarsi alla sola condizione che ognuno sia disposta a “fare la propria parte”.

Non una sola parola è stata pronunciata per screditare, denigrare o parlar male di “altri”, ma la voglia di distinguersi per uno Stile che caratterizza chi, prima di parlare, mette in campo la sua storia personale e la propria credibilità.

Prima che si alzi il vento, c’è chi prepara le vele.

Ultima modifica il Mercoledì, 17 Gennaio 2018 09:11
Devi effettuare il login per inviare commenti

Calendario

« Febbraio 2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28