Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
rfodale

rfodale

Continua l'opera dell'Ospedale Gesù Misericordioso di Kpangi(Rep.Dem. del Congo)realizzata da Padre Dominique Ndolomo con la Onlus Terra di

Gesù presieduta dal dott.Francesco Certo.

La struttura inaugurata il 2012 grazie alla generosità di tanti messinesi, è divenuto punto di riferimento per la popolazione tutte in particolari per

i bambini che qui nascono e sono seguiti amorevomente dal personale medico e infermieristico.

Dati OMS riferiscono che in quella zona del mondo un bambino su 5 non raggiunge il quinto anno di vita per le carenze del sistema sanitario.

La presenza dell'Ospedale ha quindi già salvato vite innocenti.

-  La redazione -

E’ stato un grande successo di pubblico la sesta edizione della Notte Antiqua incentrata sul quartiere di San Giovanni. Promossa dall’Associazione Genius Loci, la Notte Antiqua, la cui prima edizione si svolse il primo settembre del 2007 proprio nel centro di Barcellona, ha la caratteristica di coniugare momenti culturali e momenti ludici, rivolti alla valorizzazione della città e spesso di luoghi poco noti o dimenticati. Da qualche tempo l’associazione ha attenzionato anche i vicoli della città, un tempo densi di vita e di attività artigianali ed oggi piuttosto abbandonati, oltre naturalmente alle chiese e ai palazzi che rappresentano l’aspetto artisticamente qualificante di Barcellona. A questa edizione ha collaborato il Network delle associazioni culturali della città, presieduto da Bernardo Dell’Aglio, che è anche il presidente della Genius Loci, ed ha avuto, come tutte le edizioni del passato, il patrocinio del Comune che ha fornito la collaborazione logistica per tutte le problematiche che un evento del genere comporta.

DSCF0257

 

La serata ha preso l’avvio all’imbocco del vico Concordia, un vicolo che si incrocia con la storica via Garibaldi. Per l’occasione è stata collocata la prima di una serie di mattonelle artistiche che riportano il nome popolare dei vicoli, secondo il progetto appena iniziato, denominato “Adotta un vicolo” curato dal network delle associazioni. Nel caso specifico il nome popolare del vicolo era “’U Struttu da Palumbedda”, perché nel vicolo viveva e lavorara il fabbro Giovanni Cutrupia detto “‘U Palumbu” (autore delle inferriate del villino liberty di via Roma), e così la figlia, personaggio molto noto in città, era chiamata “’A Palumbedda”. La mattonella, realizzata in terracotta, proprio per riprendere l’antica tradizione della lavorazione dell’argilla nella nostra zona, è opera dello scultore Maurizio Calabrò.

Ad introdurre i saluti e gli interventi di amministratori e presidenti delle associazioni è stato Bernardo Dell’Aglio, che ha spiegato il senso della Notte Antiqua, finalizzato a condividere un comune senso di appartenenza ed il legame con la città, rivestendo un profondo significato sociale e rivolto ad accendere i riflettori sulla bellezza, sulle caratteristiche e sulle potenzialità dei vicoli e dei beni culturali. Per cominciare la professoressa Zina D’Amico ha letto la poesia di Nello Cassata “’U brigghiu” (il paracarro in pietra proprio all’imbocco del vico Concordia), ed ha proseguito Felice Mancuso, con la lettura di una sua poesia sul vicolo e suoi suoi abitanti. Hanno portato i saluti gli assessori Ilenia Torre, Nino Munafò, Antonio Raimondo, i presidenti delle associazioni Ilaria Cammaroto della Fi.Da.Pa. che ha offerto il concerto di musiche mediaevali, Flaviana Gullì, presidente della Pro Loco Manganaro, associazione che si è occupata della visita guidata nella chiesa del SS. Crocifisso, Franco Cassata del Museo etnostorico Nello Cassata.

DSCF0287

Subito dopo sono iniziate le visite guidate, curate dagli architetti della Genius Loci: Mimmarosa Barresi, Luigi Lo Giudice e Marcello Crinò. Hanno percorso il vico Concordia e il vico Manzoni (nome popolare Strittu di Papaini), con antichi ingressi di case e magazzini aperti ed arredati per dare il senso degli ambienti d’epoca. Tra i due vicoli si apre la Piazza Gambadauro, anticamente “‘U chianu ‘i ll’erba”, la piazza delle erbe, provvista di una fontana oggi scomparsa dove i contadini vendevano i prodotti della terra e il foraggio per gli animali. Un piccolo scorcio di questa piazza è stato ricostruito in uno slargo di vico Concordia, dove è stato possibile degustare anche del pane caldo con l’olio. La visita guidata è approdata alla chiesa di San Giovanni, con la spiegazione delle caratteristiche architettoniche della chiesa e dei suoi affreschi recentemente restaurati, ed infine alla chiesa del Crocifisso, dove Salvo Scilipoti della Pro Loco Manganaro ha illustrato la storia della chiesa e delle opere custodite al suo interno.

Alle 22,00 è iniziato il momento forse più importante della serata, il concerto di musiche medievali (offerto dalla Fi.Da.Pa.), sempre di raro ascolto, del gruppo Ensemble Medievalis Aetnei di Paternò, un gruppo di quattro musicisti provenienti dal conservatorio catanese, strumentisti di viola e violino, che da qualche tempo si dedicano anche alla musica del Medioevo utilizzando gli strumenti d’epoca quali la viella (antenato del violino), la bombarda, la ghironda, flauti, tamburi, corni e gaita (un tipo di zampogna). Nella pizza accanto la chiesa di San Giovanni è stato esposto un grande collage di foto d’epoca della chiesa e del quartiere, l’editore Giambra ha allestico un piccolo stand con i suoi libri su Barcellona e lo scultore Maurizio Calabrò ha fornito un saggio della lavorazione al tornio dell’argilla. I vicoli e la piazza sono stati costellati da musicisti di strada che hanno allietato la serata con le loro note.

 

«Grazie! E’ con una parola, forte e semplice al tempo stesso, che la Sicilia accoglie il Pontefice nella sua visita pastorale a Palermo. La permanenza nell'Isola di Papa Francesco offre a tutti noi la possibilità di una riflessione sulle nostre radici e sulle speranze che possiamo e dobbiamo riporre verso il prossimo futuro. Che le sue parole possano suonare come esempio per tutti i cittadini siciliani, spesso ossessionati dalla rassegnazione, stretti in questa occasione in un unico e caloroso abbraccio».

Lo afferma il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, alla vigilia dell’arrivo in Sicilia del Santo Padre, in occasione del 25° anniversario dell’uccisione di padre Pino Puglisi. Un appuntamento molto atteso da tutta la comunità cristiana isolana e per il quale la Regione è impegnata direttamente nella macchina organizzativa, con investimenti finanziari e servizi, primo fra tutti quello sanitario. Per assicurare assistenza e pronto intervento ai partecipanti, l’assessorato alla Salute ha stilato un apposito Piano: sono stati potenziati i servizi di emergenza dei presidi ospedalieri e delle guardie mediche interessate, forniti mezzi aggiuntivi, strutture mobili e personale specializzato nei luoghi visitati dal Pontefice. Oltre alla Salute, a essere coinvolti sono anche gli assessorati al Turismo, ai Beni culturali e la Protezione civile regionale con interventi e servizi finalizzati alla migliore organizzazione. 

«La permanenza del Santo Padre e l'intera manifestazione - conclude il presidente Musumeci - costituiscono una grande e gioiosa festa per la Sicilia e i cittadini che vi prenderanno parte, in una Terra che prova a rialzarsi e ad andare avanti». Per l’occasione, il presidente Musumeci ha conferito la medaglia d'oro al valore civile della Regione Siciliana alla memoria del beato Pino Puglisi.

--
Fabio De Pasquale
Portavoce presidente
Regione Siciliana
---

 

- di Maria Teresa Prestigiacomo-

Taormina, Me. Allo show di Taormina organizzato da GDS sabato prossimo...

Una serata da non perdere con i big dello spettacolo per una serata tutta all'insegna della charity. Solo biglietti di gradinata tra poche ore rimarranno per un appuntamento tra i più attesi della città di Taormina....Premio a Pippo Baudo ed un presentatore d' eccezione, del calibro di Salvo La Rosa. Ed ancora Mario Venuti ed altre sorprese. Uno spettacolo dentro lo spettacolo, ricchissimo di personaggi di notevole spessore ed  in una atmosfera d' incanto, quella del Teatro greco- romano affacciato sulla Baia di Naxos.

Sabato 15 Settembre, alle ore 16:30, presso il Salone delle Bandiere del Comune di Messina, si terrà il 3° Poetour di “ACIPeA”, associazione culturale di Atripalda (AV) presieduta dalla poetessa Lucia Gaeta.

Il suddetto reading poetico, organizzato in collaborazione con la R.D.P. Eventi di Renato Di Pane, vedrà la partecipazione di molti poeti provenienti da Campania, Calabria e Sicilia.

Ospiti d’onore saranno il Comm. O.M.R.I. Prof. Domenico Venuti, Consigliere Nazionale A.N.F. (Ric.Min.Dif.) e Presidente del CO.B.-G.E. (Inspired ONU-UNESCO-OMS) e il famoso attore e regista Nico Zancle.

Gli intermezzi musicali saranno curati dal cantante Mimmo Ambriano.

Nel corso dell’evento è previsto un duetto poetico di Clara Russo e Francesco Micari.

Ecco l’elenco completo dei poeti aderenti all’iniziativa:

-         Luciano Acunzo

-         Gianni Amico

-         Giuseppe Anastasi

-         Anna Caccavale

-         Laura Calabrò

-         Antonella Caracò

-         Pino Coletta

-         Carmen Crisafulli

-         Carmelo Cundari

-         Carmelina Di Paolo

-         Silvana Foti

-         Rosanna Gargano

-         Salvatore Gazzara

-         Diana Guerriero

-         Ruslana Kastusik

-         Maria La Rosa

-         Pierpaolo La Spina

-         Paolo Marcianò

-         Morena Meoni

-         Francesco Micari

-         Caterina Oteri

-         Cetti Perrone

-         Francesco Rigano

-         Lucia Ruocco

-         Giuseppe Sammartano

-         Sabrina Santamaria

-         Mary Scarantino

-         Francesco Schirò

-         Giuseppe Sergi

-         Teresa Vario

-         Rosaria Zizzo

-         Mek Zodda

- di Maria Teresa Prestigiacomo -

Taormina, Me. Me. Si riapre alla fruizione l’Odeon Romano a cura della Fondazione Taormina Arte Sicilia. Uno spazio storico nel cuore di Taormina che ritorna alla sua naturale destinazione di  rappresentazioni musicali, teatrali e letterarie. La riapertura è il preludio ad un progetto che vedrà la completa utilizzazione dello spazio con una agibilità che raggiungerà i 250 posti. Un progetto già finanaziato da Sensi Contemporanei e attualmente in fase di stesura del bando pubblico. Il progetto è condiviso con il Parco Archeologico Naxos Taormina.

Si avrà così la valorizzazione di un importante sito archeologico favorendo la  sua fruizione ai numerosi turisti. Saranno portati in  scena spettacoli di nicchia e di grande qualità che realizzano una concreta azione di promozione culturale e territoriale, riportando il teatro romano di Taormina al suo antico splendore.

La riapertura il 21 settembre alle 18.30 con il raffinato jazz in progress e le atmosfere tipiche del sound jazz di improvvisazione pura con la voce unica di Anna Bonomolo, nota da tempo a quel pubblico che ricerca una musica raffinata e allo stesso tempo un po' "sporca", come quella che sanno regalare solo i cantanti neri. Apprezzata per una particolare vocalità un groove di rythm’n blues nel suo ultimo lavoro, dal titolo "Jazz in Progress", la raffinata cantante siciliana rivisita in chiave jazzy, bluesy, ma anche molto pop, alcuni dei brani più noti della storia della musica di qualità (Round Midnight, Ain't No Sunshine, Roxanne, What a Wonderful World, Tenderly, If I Were Your Woman, Why). Brani resi ancora più unici dalla sua innata capacità interpretativa. A tutto questo si aggiunge la bravura dei musicisti che la accompagnano per l’occasione: al piano Diego Spitaleri, musicista eclettico dal temperamento mediterraneo che vanta collaborazioni con Noa, Mario Venuti, Alessandro Haber, Sarah Jane Morris, Paolo Fresu, Flavio Boltro, Franco Cerri, Enrico Rava, Ray Mantilla, Irio de Paula, Artie Traum, Glen Velez, Tiziana Ghiglioni,  Paolino Dalla Porta, Tony Remy, Rim Banna, Nick the Nightfly, Sarah Jane Morris; alla batteria Giuseppe Sinforini, entusiasmante e versatile, appropriato nel riprodurre diversi stili dal jazz, all' r&b, al latin.  Al basso elettrico Fabio Lannino, navigato e solido musicista, che ha suonato e portato in tour Artie Traum, Sarah Jane Morris, Nico DiPaolo, Ricky Portera, Gary Lucas, Jonathan Kane, ed ha accompagnato in alcuni seminari dal vivo Robben Ford, Mike Stern, Paul Gilbert.

Info:

Costo biglietto € 5,00 posto unico

Biglietterie:

Online  www.ctbox.it o www.boxol.it

Punti vendita Boxoffice

Biglietteria in loco Corso Umberto,19 (9.00-13.00)

www.taormina-arte.com

tel. 391.7462146

- di Maria Teresa Prestigiacomo -

La Sardegna vince più fasce

Taormina, Me. Uno spettacolo interessante un concorso tra i piu seri e con sbocchi professionali concreti. E se la fisica quantistica non sbaglia! Naomi si dichiara narcisista e pensava fortemente di essere la vincente...e ci é  riuscita....pensando positivo! E’ siciliana, la nuova Ragazza per il Cinema 2018, Naomi Moschitta, 17 anni, da Catania.Sono emozionata, ma felicissima, dedico questa vittoria ai miei genitori, che mi hanno aiutato in questa avventura – ha affermato a caldo la nuova Miss - un grosso abbraccio a tutte le altre ragazze che ho conosciuto. Ci avevo provato nel 2014, era andata male. Dopo 4 anni ho voluto riprovare, il mio obiettivo era vincere…ho vinto. E’ stata un’esperienza che non dimenticherò. Amo il mondo dello spettacolo, mi piacerebbe intraprendere una carriera come attrice, oppure conduttrice, anche se la mia specialità è l’imitazione”.

Seconda classificata la numero , Iris Mulas, 15 anni dalla Sardegna, al terzo posto  Serena Caredda, 15 anni dalla Sardegna.

Angela Etiope, campana, eletta nel 2017, dopo un anno ricco di esperienze artistiche straordinarie, lascia la corona alla nuova eletta della regione Sicilia.

La carovana “Una Ragazza per il Cinema”, ha attraversato, in lungo e in largo, l’Italia, “illuminandola di bellezza”, in compagnia di attori, produttori, registi, giornalisti, musicisti, cantanti e personaggi vari del mondo della cultura e dello spettacolo. Le ragazze, hanno avuto il privilegio, di sfilare, per la finale, in uno dei luoghi più belli, il Teatro Antico di Taormina.

Definire la bellezza, in tutte le sue infinite sfaccettature, è quasi impossibile ma, un dato è assolutamente inconfutabile: la bellezza è qualcosa che genera piacere in chi la possiede e in chi la osserva. Da sempre le donne hanno desiderato essere belle, ma di certo, mai come oggi. La bellezza siciliana, insomma, è tornata a splendere, come il sole dell’Isola, che oltre ai canoni estetici coniuga, moda, arte e spettacolo.

Metti assieme una squadra di seri professionisti, vestiti di prestigiosi brand italiani, sponsor di alto livello, un pool di straordinari fotografi, cameraman, parrucchieri e truccatori, artisti nazionali, service audio e luci, una regia intelligente e snella e, soprattutto, l’entusiasmo dei giovani Patron Antonio Lo Presti e Daniela Eramo, in un abito lungo rosso e nero e pizzo straordinario. Ed ecco svelata la ricetta, per un concorso di bellezza e talento, una manifestazione di alta moda, ed uno spettacolo coinvolgente ed emozionante. 

Hanno valutato le ragazze, una giuria di esperti: l’attrice e docente di dizione Fioretta Mari, spumeggiante come sempre, il Maestro impareggiabile nell’arte del “make-up” Pablo Gil Cagnè, il ballerino coreografo, Leon e il direttore dell’AgenziaThe One Model”, re della modaFranco Battaglia.

Le aspiranti modelle, tutte motivate, affermano: “si partecipa con la speranza di essere notate da qualche importante addetto ai lavori ed avere dunque la possibilità di cominciare a muovere i primi passi nel mondo dello spettacolo”. Così come è successo a Giusy Buscemi, incoronata e vincitrice nel 2010, a Giulia Todaro eletta nel 2014, ad Alessia Debandi, piemontese, eletta nel 2016, solo per citarne alcune, sono diventate, qualche anno dopo, affermate attrici di fiction e protagoniste al cinema.

Nella stessa serata sono state assegnate altre fasce: Ragazza Moda vinta da Nicol Angelozzi, al secondo posto  Iris Mulas, al terzo posto  Maria Pogrebniak; Ragazza Centro Messeguè, Mila Coccia; Ragazza Jean Klebert Naomi Moschitta; Ragazza Gil Cagnè, Iris Mulas; Ragazza Regione Siciliana Turismo  Noa Planas; Ragazza Nuxe  Danika Russo; Ragazza VideoBank  Karola Guglielmino; Ragazza Nuovo  Erica Geni Maccarrone; Ragazza  Nuovo TV Maria Pogrebniak; Ragazza Miss delle Miss la Rausy Giancarè; Ragazza WellaNaomi Moschitta; Ragazza Agromonte  Debora Ottone; Ragazza Guess Erica Geni Maccarrone. La Borsa di studio Actors Planet di Rossella Izzo è stata assegnata alla vincitrice Naomi Moschitta.

Una Ragazza Per il Cinema, per aspiranti modelle – afferma il Patron Nazionale Antonio Lo Presti - si differenzia da ogni altro Concorso, perché non punta alla ricerca esclusiva della bellezza femminile, ma tende ad individuare attraverso le numerose selezioni, elementi nuovi dotati di talento, personalità e dalle precise caratteristiche professionali per essere proposte nel Mondo dello Spettacolo, della Moda, del Cinema, della Pubblicità e della Televisione”.

“Il nostro evento – aggiunge l’altro Patron Nazionale Daniela Eramo - è il primo concorso nel suo settore che offre realmente alle concorrenti opportunità di crescita professionale nei vari settori dello spettacolo. Grazie alle collaborazioni strette in ogni ambito del mondo dello spettacolo.”

La bellezza ha sposato, ancora una volta, il talento, per la Finale Nazionale di Una Ragazza per il Cinema”. Novantasei modelle, provenienti da tutta Italia, hanno sfilato in uno dei luoghi più belli, il Teatro Antico di Taormina.

Tanto spettacolo al Teatro Antico, che ha fatto da cornice all’evento: Bianca Atzei, Fioretta Mari, Leon Cino (ballerino coreografo), Uccio De Santis, Pietro Adragna (3 volte campione del mondo di fisarmonica), Franco Battaglia (direttore dell’AgenziaThe One Model”, re della moda), Pablo Gil Cagnè (il visagista delle star). La serata è stata condotta da Jonathan Kashanian, Anna Falchi.

Al Teatro Antico, è’ stata una vera parata di Stelle, alcune (le ragazze in passerella) anche nascenti. L’evento è stato seguito da tantissimi grazie alla diretta televisiva su Canale Italia e nel gruppo GDS Media, Rtp, Tgs, grazie, soprattutto, al supporto tecnico di VideoBank e Pvk.

L’elenco delle fasce si chiude con: ragazza Kea Atelier Chiara Gulizia da Catania; ragazza simpatia Serena Caredda 15 anni dalla Sardegna; ragazza in gambe Giusy Scuderi, 17 anni da Catania; ragazza Sorriso Mila Coccia 17 anni Lazio.

Per la fotogenia, prima classificata Gaia Gangi 18 anni Catania, seconda classificata Noa Planas 16 anni Marche, terza classificata Arianna Roselli 21 anni Piemonte.

Ragazza PVK Emanuele Persolja, 15 anni Messina; ragazza Sorelle Salerno Mila Coccia 17 anni Lazio; ragazza Blu Ice Maria Pogrebniak 19 anni Campania; ragazza Spettacolo Angelica Fonderico 21 anni Campania; ragazza Talento Iris Mulas 15 anni Sardegna. Premiate anche Desirè D’Agata di Catania con il Globus Award “Una Ragazza per il Cinema” e Selena Russo di Domodossola, ragazza Sanbenedetto.

  Chiudo, riprendendo una massima di Rita Levi Montalcini, che deve far riflettere: “le donne che hanno cambiato il mondo, non hanno mai avuto bisogno di mostrare nulla, se non la loro intelligenza”. Elegantissime le coreografie di Leon Cino. Ottima la con dizione e la direzione artistica. Complice della serata? Una luna stupenda sul Teatro Greco romano e tante stelle su un cielo affacciato sulla Baia di Naxos. Era presente la notissima ed amata attrice catanese  Giulia Ielo.

20180910 000243 

Calendario

« Settembre 2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30