Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Eventi culturali e visita guidata alla Villa Romana di Terme Vigliatore

- di Marcello Crinò -

Domenica 7 maggio, presso la Villa Romana di San Biagio-Terme Vigliatore, la Pro Loco e  l’Amministrazione Comunale di Terme Vigliatore, assieme a Giambra Editori, hanno organizzato una manifestazione articolata tra mattina e pomeriggio per far conoscere e valorizzare questo importante bene culturale realizzato in un lungo arco di tempo che va dal II-I secolo a. C. fino al V-VI secolo d. C. La villa, scoperta negli anni Cinquanta del XX secolo, è stata portata alla luce tra il 1951 e il 1956, con un’ulteriore campagna di scavi nel 2003. E’ nata come residenza, ma è stata progressivamente ampliata con edifici rurali e con le terme, tanto che adesso è contraddistinta sostanzialmente da tre nuclei: gli ambienti di servizio, gli ambienti privati e gli impianti termali.

DSCF5700

Nella mattina s’è svolta una visita guidata per i bambini curata dalla dottoressa Maria Rosa Fareri. Nel pomeriggio la stessa Fareri ha guidato i visitatori a scoprire tutti gli ambienti della villa, intrecciando le informazioni storico-archeologiche con delle notizie legate alla vita quotidiana.

Sono seguiti gli interventi di Gigia Iannello, assessore alla cultura del Comune, dell’agronomo Fabio Valenti, organizzatore dell’evento, e dello stesso sindaco Bartolo Cipriano. Hanno sottolineato l’importanza del patrimonio culturale rappresentato dalla Villa, per la quale è stato già ottenuto un finanziamento per l’ampliamento dell’area degli scavi e per la realizzazione del parcheggio. Un ringraziamento è andato ad Annalisa La Malfa per l’organizzazione e la pubblicizzazione dell’evento.  E’ seguita la lettura di poesie di Bartolo Cattafi a cura di Francesco Iannello. Il poeta barcellonese Bartolo Cattafi ebbe una residenza di villeggiatura nel Comune di Terme e scrisse poesie ispirate proprio alla Villa romana e ai suoi mosaici.

La serata è stata conclusa dalla lettura di brani della vita di Caravaggio in Sicilia, a cura degli storici dell’arte Andrea Italiano e Valentina Certo. Entrambi hanno scritto due libri sulla presenza del grande artista nell’isola. Il libro di Italiano è stato pubblicato da Giambra nel 2013, mentre il libro della Certo, dello stesso editore,  uscirà il 27 maggio. Durante la loro lettura il pittore Giuseppe Siracusa ha realizzato dal vivo un disegno tratto da un’opera di Caravaggio. Sono stati proposti anche degli  intermezzi musicali con Agostino Semprebello alla chitarra e Anastasia Alizzi al flauto traverso. Inoltre negli spazi del giardino sono stati esposti quadri di Antonino Stracuzzi e sculture di Giuseppina Leggio.

Una bella iniziativa, molto apprezzata dal pubblico presente, veramente interessato, che ha avuto modo di conoscere meglio un bene culturale magari noto solo perché si trova su una strada di grande transito. Un’iniziativa che andrebbe ripresa da altre Amministrazioni Comunali per far conoscere e valorizzare il patrimonio culturale spesso sconosciuto dagli stessi cittadini.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Calendario

« Settembre 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30