Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Quarantatré artiste per l’Otto Marzo al Museo Didattico dell’incisione di Barcellona Pozzo di Gotto

 - di Marcello Crinò -

Per la giornata internazionale della donna il Museo Didattico dell’incisione “Ugo Foscolo”, con sede nel Centro Polifunzionale in Piazza Sant’Antonio di Padova, facente capo all’Istituto Comprensivo “Ugo Foscolo”, diretto dalla professoressa Felicia Maria Oliveri, ha organizzato “Segni al femminile”, una mostra di incisioni realizzate da artiste italiane e straniere, dedicandola a Giorgia Alesci, una docente di lettere prematuramente scomparsa nel 2005. La mostra è stata curata da Cristina Ricci e dall’esperto per l’incisione della Foscolo, il maestro Enzo Napoli.

Giorgia Alesci

 

La mostra si è avvalsa del patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Barcellona, della collaborazione dell’Associazione Incisori Siciliani, della Pro Loco Nomos di Manno, e di tante altre sigle di Enti e Associazioni che si occupano d’arte.

La presentazione è avvenuta nel pomeriggio dell’otto marzo, con interventi della dirigente Felicia Maria Oliveri, di Enzo Napoli, della professoressa Antonella Mangano, dell’assessore Ilenia Torre e alla presenza della madre, la signora Nella Mazzeo, delle sorelle Lara e Mariangela e del fratello Giuseppe. “Giorgia Alesci, ha affermato la Oliveri, ha lasciato in tutti noi un segno indelebile”, e la Mangano, che l’ha conosciuta bene, ha ribadito che la mostra a lei dedicata è il giusto omaggio per una persona speciale, semplice, umile, caparbia, che elargiva consigli a tutti. Una valida insegnante che amava molto la lettura.

Enzo Napoli invece non l’ha conosciuta personalmente, ma ne sentiva parlare spesso e proprio per questo ha proposto ai suoi allievi di preparare i lavori esposti nella mostra, aggiungendo che è in progetto una pubblicazione con testimonianze su di lei. Anche l’assessore Ilenia Torre non l’ha conosciuta, ribadendo che è stata una bella idea la realizzazione di questa mostra per dare un senso a questa giornata.

Le opere, in esposizione fino al 30 marzo, sono di quarantatre artiste provenienti, oltre che dall’Italia, da Giappone, Argentina, Spagna, Germania, Canada e Irlanda: Maria Pia Albanese, Irina Azarov, Annamaria Battaglia, Carole Beker, Valerie Berfof, Milvia Bortoluzzi, Johanna Bosch Brasacchio, Giuliana Bruzzese, Sabrina Bruzzese, Sabrina Busà, Rosaria Calamosca, Donatella Castrovinci, Anna Chiarelli, Giuliana Consilvio, Graziella Conti Papuzza, Maria Teresa Cordici, Denise Emanuele, Liliana Esteban, Florence Faval, Paola Formica, Celeste Foti, Isabel Fuentes, Loretta Galvan, Sofia Gauthier, Giulia Gullì, Sara Livne, Valentina Lo Criti, Ana Sofia Matos, Marcela Miranda, Olimpia Morgante, Maj Nakajima, Patrizia Nania, Vera Pietrini, Patrizia Quagliarino, Mariella Ramondo, Irene Restifo Pecorella, Maria Russo, Marialuisa Scozzola, Mariella Sottile, Sara Stecolar, Adriana Tripi, Paola Venzo, Rena Xanalatos.

Il Centro Polifunzionale, realizzato nel 2013 nell’ambito del Contratto di quartiere che ha portato alla realizzazione di varie opere pubbliche, quanto prima sarà dotato di una biblioteca al servizio del quartiere. Sono stati già raccolti e catalogati i libri, e si aspettano gli scaffali per poterli sistemare. 

Devi effettuare il login per inviare commenti

Calendario

« Ottobre 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31